ARTE.GO  
Indice Artisti
news > eventi > artisti > mostre virtuali > multimedia > iniziative > archivio > partecipa > servizi > info
> artisti > carla colombo
Carla Colombo

Sostieni Arte.Go
Vinilica - Dischi Usati

Servizi per l'Arte


Iniziative Arte.go

 
 

Presentazione

Carla Colombo Nel mondo artistico, permeato di poesia la pittrice Carla Colombo si è creata il proprio spazio.
Artista di espressione figurativa, dimostra una rara capacità nell’interpretare e rielaborare il vero.
Essa non appartiene a nessuna corrente a nessun movimento, appartiene solo a se stessa.
Nei suoi dipinti c’è il palese invito a percorre i sentieri dei boschi o gli argini del lungo ADDA per ammirare l’incanto della sua Brianza.
(A.BERETTA)

La luce e la solarità che accompagna l’artista sono espresse pienamente nei colori puliti e luminosi con cui l’artista ritrae i suoi luoghi, i suoi boschi, i suoi sentieri ombreggiati, il suo fiume;l’Adda, i fiori, la sua Brianza , che riacquista nelle sue tele l’antico splendore diventando per questo più verde, più radiosa e più intrigante.
(A.MAURI)

La pittura di Carla Colombo è una pittura solare, fatta di colori vivi e pulsanti, dove la luce diventa protagonista delle tele rompendo le ombre dei sentieri lungo il fiume e squarciando le nuvole silenziose dei paesaggi brianzoli.
La Brianza e l’Adda infatti sono il motivo dominante della sua pittura, costituendo il filo conduttore di un dialogo con questi suoi luoghi, cominciato fin dall’inizio della sua attività.
Il paesaggio dolcissimo ed il colore nelle sue essenzialità anima le cose e la fa vivere nel gioco delle sfumature e delle dissolvenze quasi da fare sentire i sospiri ,i profumi, le essenze dei fiori.
C’è atmosfera romantica coinvolgente quasi onirica di un tempo che sfugge o forse di un richiamo al passato, al vissuto che continua a vivere dentro di noi.
C’è una ricerca sofferta di un’emozione antica, di una nostalgia sottile che non rattrista ma suscita un riempimento dell’anima per un sogno che nelle tele della pittrici si confonde con il reale e rivive nei suoi colori, assottigliando il confine tra ciò che è e ciò che vorremmo che fosse. Ma questo è forse il motivo della sua pittura, un tentativo cioè di ridarci una Brianza o forse un paesaggio che non c’è, ma che c’è stato e che vive nel suo cuore o forse ancora il bisogno di comunicare che quel paesaggio, quella Brianza c’è ancora e Carla Colombo ci fornisce i mezzi per leggerla, interpretarla e capirla attraverso la luce dei suoi colori.
Perché il merito dell’artista non è tanto capire, ma percepire!
I colori sono pensieri della mente, sembra dirci l’artista e la sua creatività si libera dalla fantasia per catturare un reale che a noi sfugge e ce lo regala in tocchi magici di pittura semplice e coinvolgente.
E la fine anche l’amarezza del ricordo del tempo perduto si scioglie nella morbidezza dei contrasti, dei giochi di luce e ombre, della cura del particolare, della raffinatezza degli olii che sembrano uscire dalle tele.
Una pittura che cattura, che parla e soprattutto che sa ascoltare se c’è un sentimento che nasce di fronte ad un’opera di questa pittrice che forse solo il tempo che le manca le impedisce di toccare livelli di impegno professionale più interessanti e certamente imprevedibili.
(R.ARACRI)

Anche se non si conoscesse la pittrice Colombo ultimamente presente su numerosi siti accanto a foto delle sue opere, potremmo dire che il volto, la solarità nonché la salutare energia dell’artista sono state trasmesse e sprigionate e raccolte magistralmente nelle opere diverse che ci propone continuamente che, anche per un modesto ma apprezzato parere di un visitatore qualsiasi, sanno di aria pulita e di bellezze…aimè…ormai rare sia nell’arte, ma anche nel vivere quotidiano.
E’ riuscita con tocchi di pennello e di spatola sempre spontanei a portare la luce tipica, calda, accogliente delle nostre isole meridionali nella sua brianza a volte fredda e uggiosa.
Un abbraccio quindi di mare e di monti, di spiagge e di campagne, di sole e di neve in un insieme di colori sempre puliti e non necessariamente scontati.
La Sua abilità sta proprio nel gettare sulla tela non ombre (che a volte diventano necessarie, indispensabili per far risaltare la luce) ma solo luce, quella luce che in ogni caso rende l’opera rilassante e bella da ammirare.
(S.SERENIT)


Note biografiche

CARLA COLOMBO è nata e vive ad IMBERSAGO (LC).
Sempre attirata dal disegno e dai colori in particolare, scopre da autodidatta il mondo della pittura come mezzo per esprimere le proprie emozioni di adolescente, rivelando un talento naturale che in seguito affina tecnicamente frequentando la SCUOLA D’ARTE PURA ED APPLICATA di MERATE, con i maestri locali: SCACCABAROZZI, TORAZZA, FRISIA Jr.
E’ il periodo della sua produzione più ricercata e sofferta che si protrae fino agli anni ’80 ,quando interrompe ed abbandona la pittura per dedicarsi al suo privato.
L’incontro con il maestro BERETTA, pittore dei Navigli di MILANO, la carica di nuovi entusiasmi e nel 1997 riprende l’innata passione dei colori ad olio con una carica innovativa che ci fanno pensare che in fondo non aveva mai smesso.
Il suo esprimersi sulla tela è talmente voluto che la sua produzione diventa una sbocciare di numerose opere che trovano consensi ed approvazione nelle molte personali tenute in questi ultimi anni, nonché collettive e concorsi vari ottenendo riconoscimenti.
Le Sue opere si possono ammirare presso collezionisti privati ed enti pubblici e privati.
 

 

Carla Colombo - Opera 1
"Adda a Trezzo"
olio su tela, cm. 30x40
Carla Colombo - Opera 2
"Peschi all'alba"
olio su tela, cm. 40x60, 2005
Carla Colombo - Opera 3
"Tra i gerani"
olio su tela. cm.40x60, 2005

Contatti

Per contattare l'Artista o per richiedere informazioni sulle opere presentate in questa pagina:

e-mail
www.artecarla.it
 
 
 
links © dgpixel multimedia communication