Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Alessio Schiavo, Silvia Vignati. Parole per vedere colori per sentire

giovedì 25 gennaio 2018 - giovedì 22 marzo 2018

Alessio Schiavo, Silvia Vignati. Parole per vedere colori per sentire

sede: R&P Legal Studio Associato (Busto Arsizio).

Alessio Schiavo, pittore e architetto, e Silvia Vignati, giornalista e poetessa, daranno vita ad un’intensa esposizione che intreccia ed ibrida i rispettivi ambiti espressivi.

42 opere grafiche di recente realizzazione di Alessio Schiavo, facenti parte della serie “Racconti silenziosi”, ispirate alle composizioni poetiche della raccolta di versi Marosi di Silvia Vignati costituiscono il cuore della mostra.

Alessio Schiavo
pittore e architetto
Nasce il 22 febbraio 1965. Nel 1990 consegue Laurea in Composizione Architettonica presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Nel 1992 apre il proprio studio di architettura; nella pratica professionale ricerca una costante integrazione tra gli aspetti tecnico progettuali e quelli legati alla rappresentazione ed al disegno. Dal 1998 svolge il ruolo di Professore a Contratto presso il Politecnico di Milano; svolge ricerche relative al ruolo dell’acqua nella definizione dell’identità urbana e agli aspetti tipologici e architettonici degli edifici legati all’acqua. Alla pratica dell’architettura affianca una costante ricerca in ambito artistico, intendendo l’arte e l’architettura come parti di un unico processo creativo. Nel 2001 entra a far parte del Comitato dei Promotori del Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate; nell’ambito della XXI / XXII edizione anno 2004 collabora con l’artista Giuliano Mauri alla realizzazione dell’opera Passerella dei Gelsomini sul fiume perduto sul fiume Arno a Gallarate. A partire dall’anno 2006 riconosce la necessità di una espressività artistica autonoma rispetto la pratica dell’architettura; inizia la realizzazione di opere su carta della serie Limiti. Partecipa ai concorsi nazionali di pittura Premio Terna 2010 e Premio Arte 2011. Nel 2011 si tiene la sua prima mostra personale Trediuno, a cura di Giacomo Marco Valerio presso la Galleria d’Arte Contemporanea Area 35 a Milano, replicata nel 2012 presso lo Spazio espositivo ComVarese a Varese; presenta i lavori su tela delle serie Maschere, Pelagos e Limiti. Partecipa alle mostre collettive Visioni in Bianco e Nero a cura di B. Vincenzi presso la Chie Art Gallery e presso lo Studio Iroko a Milano nel 2012. Partecipa quindi alla Rassegna ArtExpo – Mostra Internazionale di Arte contemporanea a cura di Tatiana Carapostol a Venezia 2012; prende parte alla campagna online CIAI Disegna un orizzonte. Nell’ambito della Terza Rassegna Contemporanea a cura di Daniel Buso presso la Casa dei Carraresi a Treviso presenta nel 2013 le opere della serie Kriti ispirate al testo di Jean Pierre Vernant “L’universo, gli dèi, gli uomini”. Partecipa alla mostra collettiva Nuove Proposte presso la Galleria Antonio Battaglia Milano 2013. Nel 2014 partecipa alla mostra internazionale 11th European, Asian and African Modern Art Exhibition presso la International Art Gallery di Hangzhou in Cina dove espone alcune opere della serie Nocturnes. Nel 2015, insieme all’artista cinese Luo Qi, dà vita alla mostra Connections esponendo le proprie opere presso il Museo di Palazzo Branda Castiglioni a Castiglione Olona. Sempre nel 2015 presenta una nuova serie di opere dal titolo Venti Variazioni presso il Museo dei Sigilli di Hangzhou in Cina. Come co-Curatore si occupa nel 2016 della mostra Urban Mining – XXV Edizione del Premio Nazionale Arti visive della Città di Gallarate presso il Museo MAGA a Gallarate il cui tema principale è costituito dalle relazioni tra il fiume e la città che lo attraversa. Nel 2016 partecipa alla mostra internazionale “13th European, Asian and African Modern Art Exhibition” nelle sedi della International Art Gallery di Hangzhou e del Culture Exhibition Center di Qingtian in Cina esponendo lavori su carta della serie Silent Tales. Nel 2017 si tiene una sua mostra personale presso la galleria Spazio Futuro Anteriore a Varese dal titolo Where Water Comes Together With Other Water. Nello stesso anno presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Varese si tiene quindi la sua mostra personale Segno e Colore. Hanno scritto di lui: Giorgio Siri, Le estroverse fissità di Alessio Schiavo, L’eco di Savona – Savona 2015 Martin Bradley, “11th European, Asian and African Modern Art Exhibition”, Dusun Quarterly 2015 Giorgio Siri, Alessio Schiavo e…l’enigma del pesce, L’eco di Savona – 2016 Martin Bradley, “Alessio Schiavo, Variations”, The Blue Lotus, Arts Magazin 2016

Silvia Vignati
giornalista e poetessa
Nasce a Legnano, dove si ostina a vivere. Ex cinquantenne, giornalista in un quotidiano nazionale (il Giorno) e addetta stampa in una Azienda socio sanitaria territoriale (ASST Ovest Milanese). L’incantamento scatta con la vittoria del concorso di poesia “Il gioco delle arti”, Milano, 1989 (bandito da Rusconi Editore e Comune di Milano): poesie sui muri della città scelte da Vivian Lamarque e Giancarlo Majorino. Einaudi nel 1995 le seleziona un testo in “Racconti del sabato sera”. Pubblica in “Opere d’inchiostro-Microracconti. Edizione 1997, Bandiera e Bandiere”, Rubbettino. Invitata dal Comune di Milano partecipa a “Percorsi ‘97”, evento internazionale di interazione artistica multimediale (Montegrosso d’Asti, 1997, letture di giovani poeti). Prende parte a “Interazioni Postali”: comunicazioni impreviste fra “snail-mail” e “e-mail”, foyer del Teatro Nuovo Giovanni da Udine, 1998. Una sua poesia è nell’antologia “Ragazze, non fate versi! Comiche rime, aforismi e versacci di cinquantuno donzelle” (Editrice Zona, Lavagna, 1999). Pubblica per le edizioni “Pulcinoelefante” di Alberto Casiraghy un pensiero accompagnato da una puntasecca di Francesco Campanoni (Osnago, 2001). Selezionata nella rassegna “ParlaMI. Il teatro interroga la città in cerca di suggestioni ed emozioni”, del Teatro Filodrammatici di Milano (letture della Compagnia del Teatro Filodrammatici, con regia di Corrado Accordino), 2002. Partecipa all’ottava edizione del concorso internazionale di poesia al Festival “Artistrada” (Festival di artisti di strada di Colmurano, Macerata, 2005); presente nell’antologia “Poesia in strada, 2003-2008”, Prometheus editrice. Un suo testo è presente nel volume “Lettere d’amore” (edizioni Noubs, 2006). Autrice del volume “L’Itis Antonio Bernocchi compie cinquant’anni” (Eo Ipso editore), Legnano, 2010. Ottiene il secondo posto al Premio Casa Museo Alda Merini con la silloge “Marosi”: viene premiata l’8 ottobre 2016.

Dettagli

Inizio:
giovedì 25 gennaio 2018
Fine:
giovedì 22 marzo 2018
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , ,

Luogo

R&P LEGAL STUDIO ASSOCIATO – BUSTO ARSIZIO
via Goito 14
Busto Arsizio, VA 21052 Italia
+ Google Maps
Telefono:
0331 173141

Altro

Ufficio Stampa
INC – Istituto Nazionale per la Comunicazione