Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Balthus

domenica 2 settembre 2018 - martedì 1 gennaio 2019

Balthus

sede: Fondation Beyeler (Riehen).

La Fondazione Beyeler a Riehen / Basilea dedica una mostra retrospettiva a Balthasar Klossowski de Rola (1908-2001), leggendario artista più noto con il nome di Balthus. Trattasi della prima presentazione esaustiva del suo lavoro in svizzera tedesca e la prima mostra di Balthus in un museo elvetico da un decennio.

Sin dalla sua infanzia a Berna, Ginevra e Beatenberg passando dal suo matrimonio con la svizzera Antonietta de Watteville e i loro soggiorni sia in Romandia che in Svizzera tedesca, fino agli ultimi decenni trascorsi a Rossinière, autentico villaggio di montagna, Balthus intrattiene un rapporto stretto e continuo con la Svizzera.

Balthus è annoverato tra i grandi maestri dell’arte del XX secolo. Inoltre, si rivela essere uno dei più singolari. Nel suo complesso lavoro dalle molteplici sfaccettature, venerato da alcuni e rifiutato da altri, Balthus persegue una via artistica alternativa, quasi opposta alle correnti dell’avanguardia moderna.
In questo percorso solitario, l’eccentrico pittore si rapporta ad un vasto numero di predecessori e di tradizioni artistiche e storiche. La distanza dal modernismo, che è possibile praticamente qualificare come “postmoderno”, conduce Balthus a sviluppare una forma unica di avanguardia che appare oggi sempre più pertinente.

Il suo capolavoro monumentale, “Passage du Commerce-Saint-André”, realizzato tra il 1952 e 1954, in prestito di lunga durata alla Fondazione Beyeler, è il punto di partenza di questa mostra.
Questa pittura enigmatica unisce in maniera esemplare le intense preoccupazioni di Balthus con le dimensioni spaziali e temporali dell’immagine e la loro relazione tra la figura e l’oggetto. Seguendo il fil rouge di queste considerazioni, questa mostra riunirà una quarantina di opere maggiori rappresentative di tutti i periodi creativi dell’artista. In questa prospettiva saranno messe in luce le strategie alcune volte provocatrici della messa in scena pittorica di Balthus, e, soprattutto, l’ironia e l’abisso della sua arte. Le sue opere, allo stesso tempo tranquille commoventi, fanno convergere gli opposti e uniscono in modo unico sogno e realtà, erotismo e innocenza, obbiettività e mistero, così come il famigliare e l’insolito.

Il dipartimento di attività culturale e i conservatori della Fondazione Beyeler concepiscono un programma dettagliato di eventi durante la mostra “Balthus” prendendo in conto differenti reazioni al lavoro dell’artista. Queste proposte culturali hanno come scopo di offrire opportunità che consentono di esaminare in profondità e in dettaglio i differenti aspetti dell’opera di Balthus, così come di partecipare a delle discussioni nel museo anche con forum on line.

Questa mostra è realizzata con il sostegno della famiglia dell’artista e diretta da Raphael Bouvier, conservatore, insieme a Michiko Kono, conservatrice aggiunta presso la Fondazione Beyeler. In seguito sarà presentata a Madrid, al Museo Nazionale Thyssen- Bornemisza.
Ufficio Stampa: Francesco Gattuso

Dettagli

Inizio:
domenica 2 settembre 2018
Fine:
martedì 1 gennaio 2019
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , , , , , , , ,

Luogo

FONDATION BEYELER
Baselstrasse 101
Riehen, Basel, CH-4125 Svizzera
+ Google Maps
Telefono:
+41 61 6459700
Sito web:
www.fondationbeyeler.ch