Emergenza sanitaria
 

Metti in evidenza il tuo Evento!
 

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento
 

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Billboard – Latronico 2018. Fotografie di Maurizio Montagna

domenica 12 Maggio 2019 - sabato 27 Luglio 2019

Billboard - Latronico 2018. Fotografie di Maurizio Montagna

sede: Galleria Cons Arc (Chiasso).

Nel 2013 la Cons Arc / Galleria accoglieva una serie del lavoro dei Billboards 2003-2009 di Maurizio Montagna, professionista milanese che si dedica da 20 anni alla fotografia di architettura e alla rappresentazione del paesaggio urbano.
Il lavoro di Montagna sui Billboards parte dal 2003 con una ricerca che tendeva inizialmente a neutralizzare la funzione dei pannelli pubblicitari che, vuoti, restano nel paesaggio urbano, relazionandosi con le situazioni circostanti e riempiendo i vuoti di realtà diverse, spesso accidentali.

Questo nuovo lavoro ospitato da Cons Arc dal titolo “Billboard – Latronico 2018”, nasce dopo un workshop di fotografia di paesaggio nel 2017 e parte da un progetto a cura di Bianco Valente e Pasquale Campanella dal titolo A cielo Aperto, creato come ricerca e sperimentazione nel mondo dell’arte contemporanea grazie al lavoro dell’Associazione Vincenzo de Luca, nel Comune di Latronico, Basilicata.
In questa seconda fase del lavoro sui Billboards, più concettuale e sintetica, il “soggetto cartello” viene privato dalla sua funzione primaria e diventa un tentativo di mettere in posa lo stesso oggetto e anche di inventarsi uno spazio definito nel vuoto e nella mancanza creatisi.
L’osservazione di un frammento di paesaggio, che muta nel tempo, viene ripresa da un punto determinato e attraverso un cartello pubblicitario vuoto, largo 6 metri per 3, pensato e posto appositamente ai piedi del Monte Alpi, sopra Latronico (PZ-Italia).

Spiega Montagna in un’intervista di Marianna Ascolese e Federica Deo per la rivista Compasses, the architecture & interior design international magazine / middle east: “Il segno non attende silenziosamente l’arrivo di colui che può riconoscerlo: non si costituisce mai se non attraverso un atto di conoscenza” (M. Foucault, The Order of Things, Routledge, London 2002, P.65).

Agire nelle possibilità tecniche che lo strumento mette a disposizione in relazione alle possibilità di lettura di un soggetto è la prerogativa di un artista.
La fotografia è un atto di conoscenza, forse più delle altre arti:osservare attentamente una fotografia è un atto di riguardo verso il mondo.
Ogni dettaglio di una fotografia può aprirci possibilità d’interpretazione.
La nostra sensibilità ci darà la possibilità di una comprensione del soggetto attraverso dei codici: sta a noi e alla nostra cultura visiva interpretarli e dar loro significati.
Attraverso una buona fotografia mi auguro sempre di scardinare le sovrastrutture del soggetto, riuscendone a dare una rilettura ove senso e visione avvalorino il “sacrificio” compiuto dal soggetto mettendosi in posa.
Così è per ogni modello che cerco di proporre ai miei lavori, in maniera particolare per l’architettura, dove uno sguardo stereotipato corre il rischio di proporre canoni impagliati da modelli precostituiti, con il triste risultato di accontentarci di vedere quello che già conosciamo.

Inaugurazione: Domenica 12 maggio 2019 ore 11-13

Dettagli

Inizio:
domenica 12 Maggio 2019
Fine:
sabato 27 Luglio 2019
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , ,

Luogo

CONSARC GALLERIA
Via Gruetli 1
Chiasso, CH-6830 Svizzera
+ Google Maps
Telefono:
+41 91 6837949
Visualizza il sito del Luogo