Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Como – Eventi e luoghi di interesse

lunedì 1 gennaio 2018 - giovedì 31 dicembre 2020

Como - Eventi e luoghi di interesse

sede: Varie Sedi (Como).

Como è un comune italiano, capoluogo dell’omonima provincia in Lombardia. È il sesto comune della regione per popolazione alle spalle di Milano, Brescia, Monza, Bergamo e Busto Arsizio. Città al centro della Lombardia dei laghi, Como attrae turismo internazionale legato allo scenario naturale, ed è centro industriale basato sull’industria della seta (attività tipicamente comasca).
Il centro della città è situato sul lungolago, intorno alla piazza del Duomo, una delle maggiori cattedrali dell’alta Italia. Il nucleo storico presenta ancora l’aspetto dell’originario castrum romano, con mura medievali ben conservate e grandi torri di vedetta (Porta Torre, Torre Gattoni, San Vitale). Notevoli sono le chiese di S. Abbondio e S. Fedele, cuore della città murata, mentre di valore artistico sono i palazzi razionalisti eretti dal comasco Giuseppe Terragni: la Casa del Fascio, il Monumento ai Caduti, l’Asilo Sant’Elia e il Novocomum. Nei pressi, il Tempio Voltiano custodisce alcuni cimeli dello scienziato Alessandro Volta, altro illustre comasco, inventore della pila elettrica. Villa Olmo è sede di mostre d’arte di alto livello mentre la funicolare che collega la città al monte di Brunate completa l’itinerario della visita. Sono classiche le gite in battello sul lago.

Sito istituzionale
http://www.comune.como.it

Eventi a Como
http://www.visitcomo.eu

Eventi

Festival Como Città della Musica – Festival estivo organizzato dal Teatro Sociale di Como e dal Comune dedicato alla musica nei luoghi più caratteristici e suggestivi della città. Da Villa Olmo a Palazzo Natta, dal Castel Baradello al Chiostro di Sant’Abbondio un susseguirsi di appuntamenti ricchi di emozioni e suoni per ogni età. Una lunga festa che nel mese di luglio anima la città.
Parolario – Manifestazione culturale legata alla fiera del libro, che vede la partecipazione di alcuni tra i maggiori nomi della letteratura e del giornalismo italiano. Si svolge all’inizio di settembre per due settimane.
La Città dei Balocchi – È così nominata la manifestazione natalizia rivolta inizialmente ai bambini, oggi trasformata in un’attrazione per il turismo invernale grazie al “Magic Light Festival”, con l’illuminazione speciale di tutti i monumenti. Dura oltre un mese.
All’inizio di settembre si svolge a Como il Palio del Baradello, rievocazione storica che prende il nome dal Castel Baradello. Fonti storiche narrano che nel “mese di giugno, anno del Signore 1159, l’imperatore Federico I di Svevia, dopo aver sconfitto Milano e la Lega Lombarda con il determinante contributo delle truppe di Lodi, Cremona, e Pavia ma soprattutto comasche, riconoscente, giunge in visita a Como. La città alleata gli tributa gran festa e accoglienza: si organizzano in suo onore gran banchetti, luminarie, parate e gare sul lago.” Il palio nasce nel 1981 e coinvolge le contrade storiche della città (Borgo di Rebbio, Borgo di Sant’Agostino, Borgo della Roggia Molinara, Contrada della Cortesella, Borgo di Camerlata, Borgo di San Martino, Borgo di Tavernola) e alcuni comuni del territorio lariano (Brienno e Cernobbio) che si sfidano per la conquista del “pallium”, drappo di seta dipinto a mano, ogni anno, da valenti artisti comaschi. Esso si articola attraverso tre gare ufficiali: la cariolana, corsa storica con le carriole, la giostra del saraceno, dove il Cavaliere di ciascun Borgo scende in campo galoppando sul proprio destriero e cerca di colpire il bersaglio del simulacro prima del proprio antagonista, sceso anch’esso in campo, ottenendo in tal modo il diritto a incontrare l’avversario successivo e il tiro alla fune, che ha sostituito dal 2005 la regata, gara remiera con le caratteristiche lucie.
Il LakeComo Festival, fondato nel 2006 propone una stagione musicale di musica da camera classica e contemporanea utilizzando ville e sedi storicamente rilevanti del Lago di Como e proponendo importanti artisti internazionali. La sezione primaverile si svolge principalmente sul lago e in Brianza, la sezione autunnale riserva invece una finestra sulla città di Como e utilizza come sede la pinacoteca civica.
Festival della Luce – Festival culturale primaverile fondato nel 2013, che si riallaccia alla tradizione scientifica di Como, città natale di Alessandro Volta che, con l’invenzione della pila, ha aperto la strada alle innumerevoli applicazioni dell’elettricità. Il Festival della Luce richiama in città alcuni tra i più importanti scienziati e studiosi a livello nazionale e internazionale, con la presenza di due premi Nobel nelle ultime due edizioni. Il Festival è organizzato dalla Fondazione Alessandro Volta e promosso e sostenuto dall’Associazione Città della Luce.

Musei

Museo archeologico “P. Giovio”
Museo Storico “Giuseppe Garibaldi
Pinacoteca
Tempio Voltiano
Museo didattico della Seta di Como
Museo di fisica, presso il Liceo Ginnasio Statale Alessandro Volta
Villa Olmo (esposizioni e mostre)

Siti archeologici

Necropoli della Ca’ morta
Prestino, scavi di via Isonzo
Rondineto, Camere scavate nella roccia
Brecciago, strutture dell’insediamento protostorico
Terme romane, viale Lecco
Villa romana, via Zezio
Mura cittadine romane, cortile scuola media Parini via C. Cantù e sotterranei ex setificio via Carducci.
Cerchio votivo, nei pressi del cantiere del nuovo Ospedale Sant’Anna (Montano Lucino, località Tre Camini)

Monumenti e luoghi d’interesse

Architetture religiose

La Basilica di San Carpoforo, romanica.
La Basilica di Sant’Abbondio (architettura romanica fra le maggiori d’Italia con affreschi del XIV secolo).
Chiesa dei SS. Cosma e Damiano, XI secolo, sconsacrata, all’interno del complesso di sant’Abbondio
La Basilica di San Fedele, romanica.
Il Duomo di Como (costruito tra il XIV e il XVIII secolo il quale detiene il titolo di Cattedrale).
La Chiesa di S. Giorgio, trecentesca, ricostruita in epoca barocca, custodisce importanti affreschi romanici
La chiesa di Sant’Agostino che conserva la tela della Nascita di Maria del Morazzone.
La chiesa di San Giacomo, alle spalle del Broletto (XI secolo), non più officiata.
Il santuario del Ss. Crocifisso
la Chiesa di S. Eusebio, riedificata nel Cinquecento
La chiesa del Gesù, della compagnia dei Gesuiti, cinquecentesca (architettura controriformista a navata unica)
La chiesa di San Donnino, di epoca barocca
La Chiesa dei SS. Giuliano e Ambrogio, seicentesca
La chiesa di Santa Cecilia, inglobata nel ginnasio Alessandro Volta, dai fastosi interni barocchi con notevoli capolavori in stile rococò di Andrea Lanzani e Filippo Abbiati.
Eremo di San Donato

Architetture civili

Il Broletto (municipio antico).
Villa Olmo.
La sede del conservatorio cittadino, già Ospedale grande di sant’Anna, completato nel 1485.
Il Tempio Voltiano (museo Alessandro Volta).
Il Palazzo Novocomum (o “Transatlantico”), opera del razionalismo italiano (di Giuseppe Terragni).
La Casa del Fascio, opera del razionalismo italiano (di Giuseppe Terragni).
Il Monumento ai caduti (di Giuseppe Terragni).
L’Asilo Sant’Elia, opera del razionalismo italiano (di Giuseppe Terragni).
Il Liceo ginnasio statale Alessandro Volta, fondato nel 1773 con sede nell’edificio neoclassico progettato da Simone Cantoni.
The Life Electric, monumento disegnato da Daniel Libeskind.

Como. (9 ottobre 2018). Wikipedia, L’enciclopedia libera. Tratto il 14 ottobre 2018, 18:40 da //it.wikipedia.org/w/index.php?title=Como&oldid=100227921.

Dettagli

Inizio:
lunedì 1 gennaio 2018
Fine:
giovedì 31 dicembre 2020
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , ,

Luogo

VARIE SEDI – COMO
Como, 22100 Italia + Google Maps