Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Enrico Pescantini. This is Pop-Art

mercoledì 2 novembre 2016 - mercoledì 16 novembre 2016

sede: Spazio 100 (Torino).

L’arte di Enrico Pescantini nasce dal desiderio di esplorare ciò che si cela all’interno di forme antropomorfe di plastica.
Nel suo primo progetto “Plastic life” rappresentava infatti manichini che aspiravano alla scintilla di vita, a diventare umani: al contrario, nella nostra epoca molte persone aspirano ad una perfezione virtuale, di plastica, anche sul proprio corpo.
Per Pescantini è quindi il vuoto all’interno della plastica che viene traslato nel vuoto delle persone, alla ricerca di un’effimera perfezione sintetica.
Ma l’artista non si è fermato: proseguendo nella sua ricerca, arriva a fotografare le icone Barbie e Ken, con cui sviluppa un originale micromondo sul tema dei viaggi.
Colori vibranti e paesaggi reali si mescolano ai due protagonisti, i fidanzati più belli e famosi del mondo.
Fotografie fortemente pop, che trasmettono una purezza infantile riportata nel mondo degli adulti, cui fanno da contraltare sfondi e paesaggi reali che si mescolano, senza soluzione di continuità, alla famosa coppia di giocattoli.
Torna anche qui la caricatura della società odierna, dominata da cliché di bellezza ed esteriorità, ideali di una felicità di plastica.
Surrogati delle persone, i piccoli manichini hanno l’invidiata perfezione estetica oggetto dei desideri dei giorni nostri.
Ma un mal d’essere profondo li accompagna: il vuoto, dentro il loro guscio di plastica, potrebbe essere quello dei loro stessi creatori…

Tra le opere esposte a “This is pop-art”, da segnalare in particolare:

“In Tel Aviv Life is a Beach”
L’opera più famosa di Pescantini: appoggiati ad una ringhiera al caldo sole del tramonto, Barbie e il suo fidanzato si rilassano in vacanza.
Sullo sfondo la spiaggia dei surfisti di Tel Aviv, dove al carattere glamour dei protagonisti si contrappongono i contrasti di una terra mai completamente riappacificata.
45X30, carta fotografica su alluminio.

“Lost in Sodom”
Ken si smarrisce andando fuori pista con Barbie sul Monte Sodoma, vicino alle sponde del Mar Morto.
30X45 cm, carta fotografica su alluminio.

“Tyrion Lannister The Redeemer”
Intere pagine di storia condensate magistralmente in un solo scatto.
Il Cristo Redentore sullo sfondo abbraccia, con un solenne gesto di pace e religiosità, il popolo sudamericano: in primo piano però un guerriero, nella stessa posa, esprime un gesto di conquista e soddisfazione per l’imposizione, con la forza, della religione cattolica a quel popolo.
100×67 cm, alluminio, stampa diretta.

“Plastic Prosperity”
Daulatabad era la “Città della Prosperità”, capitale del regno indiano nel XIV secolo.
Oggi quello che offre ai visitatori è uno spettacolo poco entusiasmante: acqua melmosa che circonda le mura, centinaia di bottiglie di plastica abbandonate.
Con uno scatto virato sul verde e trasformato in caleidoscopio, Pescantini sottolinea l’attuale realtà: la mancanza di sensibilità ambientale che caratterizza i paesaggi indiani.
100×70 cm, lamina fotografica su forex.

“Roschard”
Così come il test psicologico, l’artista non vuole influenzare il pensiero o le emozioni suscitate dalla foto, lasciando all’osservatore il compito (ed il piacere) di re-interpretare l’opera.
150×100 cm, stampa diretta su forex.

Dettagli

Inizio:
mercoledì 2 novembre 2016
Fine:
mercoledì 16 novembre 2016
Categoria Evento:

Luogo

SPAZIO 100
Via Oropa 100/A
Torino, 10153 Italia
+ Google Maps
Telefono:
328 4881637
Sito web:
www.spazio100.it