Altre Ecologie - Quando l'Arte protegge il Pianeta

Metti in evidenza il tuo Evento!

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento
 

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Fernando Sanchez Castillo – Ingeborg Lüscher – Lapo Binazzi. Look here

giovedì 26 Marzo 2020 - sabato 9 Maggio 2020

Fernando Sanchez Castillo - Ingeborg Lüscher - Lapo Binazzi. Look here

sede: Galleria Frediano Farsetti (Milano).
cura: Lorenzo Bruni.

“Look here” è la seconda rassegna del ciclo triennale Connection, un dialogo tra le personali di 3 artisti appartenenti a generazioni e modalità espressive differenti: Fernando Sanchez Castillo, Ingeborg Lüscher e Lapo Binazzi.

Il titolo Look Here rimanda a una percezione delle cose che non sia distaccata e vada oltre a una dimensione retinica. Questo sembra essere il denominatore comune delle ricerche dei tre artisti coinvolti nel progetto e che caratterizzano con opere di anni differenti, scelte appositamente da loro, i tre livelli della Galleria Frediano Farsetti di Milano.
Le installazioni, i quadri, le sculture e le opere fotografiche di Fernando Sánchez Castillo, Ingeborg Lüscher e Lapo Binazzi inducono da una parte a riflettere sul tema della scultura non in quanto occupazione di spazio, ma in termini di rilascio di energia, dall’altra sulla natura della pittura condannata da sempre a presentare un’illusione oggettiva delle cose. Le opere presenti, che hanno a che fare con le strategie del camouflage, sembrano ruotare attorno alla capacità di rappresentare un momento di tensione della materia: l’istante della sua impellente trasformazione. Per loro dare voce a questo istante è il modo per creare un incontro tra opera, contenitore e spettatore oltre che rispondere in maniera consapevole all’ambiguità dei segni con cui il soggetto deve fare i conti dall’era dei mass media dalla metà degli anni ’60 a oggi.

Il curatore Lorenzo Bruni descrivendo alcune opere in mostra osserva che: “Opere come il quadro/paravento del 1978 di Binazzi, esibendo dei temi floreali dipinti che si mischiano a una casa ANAS e a un telefono da campo, fa ripensare alle applicazioni delle teorie gestaltiche della Bauhaus oltre che portare l’attenzione su come vengono interpretati i segni e non solo a come sono creati. Allo stesso modo i quadri astratto/gestuali dal titolo Funky Riot o Stock Market del 2009 di Castillo, che sono la copia perfetta di segni sui muri creati durante le manifestazione degli anni Sessanta o di anni più recenti, o le grandi pitture del 1992 di Lüscher, scansioni verticali in cui il colore scuro risalta rispetto alle porzioni non di pigmento bensì di zolfo che produce luce invece di simularla, puntano a riflettere sugli strumenti stessi della costituzione e manifestazione di un’immagine. Infatti le opere appena citate non si limitano a riflettere sugli strumenti della pittura, piuttosto su come possono essere osservate le tracce delle realtà. Il loro obiettivo è tramutare l’osservatore in fruitore consapevole delle sue possibilità di interazione con il mondo che lo circonda, sia mediatico che naturale, sia scientifico che istintuale.”

Dettagli

Inizio:
giovedì 26 Marzo 2020
Fine:
sabato 9 Maggio 2020
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , , ,

Luogo

GALLERIA FREDIANO FARSETTI – MILANO
via della Spiga 52
Milano, 20121 Italia
+ Google Maps
Phone
02 794274
Visualizza il sito del Luogo