Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Ghitta Carell. La luce dell’anima

sabato 20 gennaio 2018 - domenica 21 gennaio 2018

Ghitta Carell. La luce dell'anima

sede: SuperStudio Più (Milano).
cura: Roberto Mutti.

In occasione della seconda edizione del Salone della Cultura, Fondazione 3M, istituzione culturale permanente di ricerca e formazione e proprietaria di uno storico archivio fotografico di oltre 110 mila immagini, presenta la mostra “La Luce dell’Anima” della fotografa Ghitta Carell.

Curata dal critico fotografico Roberto Mutti, la mostra raccoglie 86 scatti realizzati fra la fine degli anni Venti e la seconda metà degli anni Cinquanta, che rappresentano il panorama dei profondi mutamenti di cui l’Italia è stata protagonista, visti attraverso i volti, le posture, gli abiti e gli stili dei personaggi ritratti da Ghitta Carell.

Ghitta Carell, affermata ritrattista nella Roma degli anni Trenta, ha origini ungheresi. Dopo aver frequentato dei corsi a Budapest, con un fotografo ufficiale della corte austroungarica, poi a Leipzig e a Vienna, nel 1924 si trasferisce a Firenze, dove frequenta gli ambienti intellettuali della città. La fotografa lavora anche a Milano, dove ritrae i personaggi del mondo della finanza. Introdotta alla corte di casa Savoia, nel 1928 apre un nuovo studio a Roma, dove passeranno tutti gli esponenti più in vista della classe dirigente dell’Italia di quegli anni, dai politici agli aristocratici.

Ghitta Carell è stata spesso definita come l’interprete del mondo del potere, grazie alle sue opere più famose realizzate negli anni Trenta, in piena era fascista: i ritratti di Mussolini, di Pio XII e di molti nobili.
La sua opera, tuttavia, è assai più complessa, come dimostrano i ritratti di persone comuni e le molte immagini di politici del dopoguerra, quali Giulio Andreotti, Giuseppe Saragat, Giovanni Gronchi, Alcide De Gasperi, di scrittori come Cesare Pavese, di attrici come Valentina Cortese, di personaggi come Walt Disney e di giornalisti come Camilla Cederna.
L’opera di Ghitta Carell è caratterizzata da un modo di operare apparentemente semplice – usava una macchina a lastre nel formato 18×24, più raramente una Rolleiflex 6×6 – Ghitta Carell era attenta alla composizione, rigorosa nella scelta delle luci, raffinata nella stampa che curava personalmente, così come gli accurati interventi di ritocco per migliorare il risultato finale.

Dettagli

Inizio:
sabato 20 gennaio 2018
Fine:
domenica 21 gennaio 2018
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , ,

Luogo

SUPERSTUDIO PIÙ
Via Tortona, 27
Milano, 20144 Italia
+ Google Maps
Telefono:
02 422501
Sito web:
www.superstudiogroup.com