Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Giuseppe Agnello. Paludi

22 Giugno 2019 - 10 Novembre 2019

Giuseppe Agnello. Paludi

sede: Fondazione La Verde La Malfa (San Giovanni la Punta, Catania).
cura: Daniela Fileccia.

Lo scultore siciliano Giuseppe Agnello presenta circa 15 opere della produzione recente, di cui alcune installative, accomunate dalla materia calcareo-cementizia.
In tutta la produzione dell’artista siciliano, la natura è la fonte alla quale attingere per la costruzione di forme e concetti, siano essi figure umane o elementi vegetali.
La natura è il campo infinito da cui Giuseppe Agnello trae fonti, stimoli e connessioni con la sua idea di arte.

Se la metamorfosi con cui ha lavorato in passato Giuseppe Agnello evocava comunque il movimento, “Paludi” segna la fossilizzazione di un’umanità in un continuo stato di immobilità e di fragilità materiale e psicologica.
Da una parte le paludi di Agnello raccontano di un’umanità stagnante e indolente talmente priva di energia vitale da essere assorbita dalla vegetazione e dal fango, dall’altra volgono uno sguardo fiducioso verso il futuro, in cui la decomposizione e il silenzio possono indicare un passaggio necessario al cambiamento.

Scrive la curatrice Daniela Fileccia nel testo critico: “Paludi – segna la fine di un’umanità che ha iniziato il suo sviluppo con le migrazioni e l’evoluzione, e si trova oggi in stato di inerzia e di debolezza fisica e psichica. I boccioli di acanto e i semi di girasole ibernati nel gesso, oggetto di studio e di una mostra al Parco Archeologico di Agrigento nel 2017, sono precedente tappa a questa mostra che urla il riscatto di una natura che invischia il corpo e costringe al silenzio. Un’umanità che appare immersa nelle sabbie mobili, muta e acquiescente. I livelli di lettura di “Paludi” hanno un piano più fisico in cui si descrive un’esistenza stagnante e indolente talmente priva di energia vitale da essere assorbita dalla vegetazione e dal fango e uno più sottile dove la decomposizione e il silenzio sono il passaggio necessario alla trasformazione. Come nella ricerca della pietra filosofale è dalla dissoluzione che inizia il cambiamento e così i corpi mostrano parti scabre come in un processo di putrefazione. (…) Il lavoro dello scultore ha una fisicità con l’opera e i materiali certamente più impegnativa che in altre tecniche; il corpo a corpo che questa tecnica impone, determina un confronto con la realtà dello spazio e della materia, che la pone fra la pittura che suggerisce e l’architettura che contiene”.

“Paludi” vuole essere testimone di un ritorno all’antica funzione della scultura nello spazio che Elena La Verde e Alfredo La Malfa hanno così fortemente voluto dedicare alla bellezza. Come afferma la curatrice Daniela Fileccia: “antico nel senso della funzione essenziale della bellezza, di rivelare lo spazio e il tempo al di là della forma e della materia”.

Catalogo con testo critico di Daniela Fileccia, corredato da fotografie di Angelo Pitrone; progetto grafico a cura di Miriana Chiarelli.
Inaugurazione: 22 giugno 2019 ore 19:00

Dettagli

Inizio:
22 Giugno 2019
Fine:
10 Novembre 2019
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , , ,

Luogo

FONDAZIONE LA VERDE LA MALFA – PARCO DELL’ARTE
via Sottotenente Pietro Nicolosi, 29
San Giovanni La Punta, Catania 95037 Italia
+ Google Maps
Telefono:
095 7178155
Sito web:
www.fondazionelaverdelamalfa.com