Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

GravInArte, bando per residenza artistica di Land Art

giovedì 22 Marzo 2018

GravInArte, bando per residenza artistica di Land Art

sede: Salento Slow Travel (Sammichele di Bari).

L’Associazione Salento Slow Travel, intende selezionare due proposte artistiche per la realizzazione di due opere di Land Art da installare presso la Gravina della Madonna della Scala a Massafra (Ta), in Puglia. Il bando è aperto ad artisti, architetti, designer nazionali e internazionali, i quali potranno candidare il proprio progetto individualmente o in gruppi multidisciplinari (vedi Art. 8). Ai vincitori sarà offerta una residenza artistica, dal 21 Aprile al 5 Maggio 2018, durante la quale dovranno essere realizzate le opere.

FINALITÀ
GravInArte fa parte della proposta di eventi eco-sostenibili pensati nell’ambito di Gravina In Action, progetto a cura di Salento Slow Travel, cofinanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale nell’ambito del Bando Giovani per la valorizzazione dei Beni Pubblici. L’evento ha lo scopo di promuovere l’ambiente, la natura, la cultura e il paesaggio, come i principali vettori per pensare ad un sistema di accoglienza turistica della Terra delle Gravine. Attraverso la realizzazione di una residenza artistica di land art, GravInArte vuole essere un’occasione d’incontro tra arte contemporanea e paesaggio, in cui la creazione artistica diventa strumento di conoscenza del territorio e momento di riflessione sui temi della sostenibilità ambientale e dell’ecologia. Partendo da Massafra e in particolare, dalla Gravina della Madonna della Scala, gli artisti saranno chiamati a valorizzare gli elementi unici e caratteristici del paesaggio delle murgia tarantina: le “gravine”, profonde gole rocciose di origine carsica, ricche al loro interno di un vasto patrimonio di biodiversità da tutelare e valorizzare. Le opere, che gli artisti creeranno site specific, traendo ispirazione dal luogo e utilizzando esclusivamente i materiali naturali, andranno a costituire un itinerario tra scultura e paesaggio, fruibile da parte di quei visitatori attenti e sensibili alla tutela ambientale. Oltre a rendere consapevoli i potenziali fruitori delle attrattive e delle risorse presenti nella Gravina della Madonna della Scala, l’evento contribuirà a vivificare il rapporto tra arte, ambiente e nuove generazioni: gli artisti durante una parte della residenza lavoreranno con gli studenti del Liceo Artistico “De Ruggieri” alla realizzazione dell’opera vincitrice di un concorso d’idee promosso contestualmente al bando.

CENNI SULLA GRAVINA DELLA MADONNA DELLA SCALA
La Gravina della Madonna della Scala è un’area naturale che appartiene alla cittadina di Massafra e la delimita sul lato occidentale. Essa ha la morfologia tipica di un’ampia zona della Puglia, in cui le “gravine”, profonde incisioni rocciose simili ai canyon, sono il risultato di processi geologici sviluppatisi nel corso di milioni di anni. La Gravina della Madonna della Scala deve il suo nome alla devozione verso la protettrice di Massafra, alla quale è dedicato l’omonimo Santuario, in posizione dominante e accessibile tramite una maestosa scalinata di 125 gradini. L’area è nota per la ricchezza floristica, grazie alla quale in passato era identificata con il nome di “Valle delle Rose”, con circa 600 specie vegetali molte delle quali con proprietà officinali. L’aspetto attuale della Gravina è quello di un territorio modificatosi nel tempo a causa di cambiamenti naturali e per l’azione dell’uomo. Oggi il “letto”, non più attraversato dal fiume, presenta per lunghi tratti una folta vegetazione spontanea. Sulle pendici laterali sono evidenti i segni delle formazioni rocciose naturali costituite da cavità e grotte in gran parte scavate dall’uomo che qui ha dato vita ad un insediamento rupestre con oltre 200 nuclei abitativi, integrando esigenze sociali e religiose. Altri punti di interesse sono la grotta del Ciclope e la Farmacia del Mago Greguro. Soprattutto quest’ultima, costituita da un complesso di dodici ambienti, ha una grande valenza dal punto di vista storico-leggendario. La leggenda narra di un Mago (Greguro) e di sua figlia Margheritella che, intorno all’anno mille, vivevano qui svolgendo attività di conservazione e lavorazione di erbe officinali, creando pozioni e unguenti che venivano poi riposti nelle nicchie della cosiddetta “farmacia”, forse l’ambiente più caratteristico e ricco di fascino. Le condizioni ambientali del luogo hanno portato l’uomo a creare forme e strutture originali, ma in sintonia con lo spazio circostante. La civiltà rupestre, in questo senso, mostra l’esemplare rapporto tra uomo e natura, in cui tutti gli aspetti ambientali, architettonici, storici, culturali, antropologici, religiosi, sono interdipendenti e danno luogo ad una ben precisa identità culturale. Oggi, l’area non è interessata dalla presenza umana, ma il rapporto tra uomo e natura è ancora materialmente presente nelle tracce che le comunità, susseguitesi nel corso dei secoli, hanno lasciato nel paesaggio antropizzato e nel ricco patrimonio immateriale fatto di tradizioni, aspetti leggendari e devozionali che identificano la Gravina.

TEMA
Il tema del concorso sarà “Equilibrio tra uomo e natura: ripensare al passato per un futuro migliore”. A partire da una riflessione sull’eco-sostenibilità delle comunità vissute in Gravina, l’artista dovrà riflettere sulle modalità di interazione tra uomo e natura, una natura intesa nel passato come spazio pubblico dalla quale trarre risorse per realizzare i propri bisogni: il paesaggio delle gravine si presenta come un paesaggio esemplificativo della “civiltà rurale”, dove convivono cultura materiale e immateriale, patrimonio naturale, geologico, archeologico, paesaggistico, religiosità, tradizioni, riti, antichi saperi e sapori. Un mondo che rischia di scomparire a causa del degrado provocato da alcuni crolli nel corso dei millenni, ma soprattutto dall’inquinamento determinato dall’espansione dei centri urbani che spesso sovrastano questi bellissimi canyon.

PERIODO E SEDE
La residenza si svolgerà nel periodo compreso tra il 21 Aprile e il 5 Maggio 2018 e si concluderà ufficialmente il 6 Maggio 2018 con la partenza degli artisti. I partecipanti saranno ospitati presso Cascina Trovanza un’antica masseria situata in un contesto ambientale che racchiude in sé tutte le peculiarità del paesaggio tipico della Terra delle Gravine.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA RESIDENZA
Agli artisti selezionati verrà offerta una residenza di n. 15 giorni comprensiva di vitto e alloggio. L’Associazione Salento Slow Travel garantirà anche le spese di viaggio (A-R) per raggiungere Massafra. Durante la loro permanenza, oltre a realizzare l’opera, gli artisti saranno coinvolti in diverse attività collaterali e complementari appositamente organizzate: escursioni, visite guidate, eventi, per permettere ai partecipanti di conoscere meglio l’anima del territorio, la sua storia e i suoi abitanti. Il programma definitivo verrà comunicato al momento della selezione.

CARATTERISTICHE DELLE OPERE
Le opere proposte devono rispettare i seguenti requisiti:
a) L’utilizzo di materiale organico naturale e semi-durevole come tronchi di legno e loro sezioni, rami, fascine, radici, terre, vegetali vari, paglia o altro materiale che sia già presente all’interno del sito. Non dovrà essere alterato in alcun modo l’habitat del luogo. È assolutamente vietato introdurre altre tipologie di semi di piante o vegetali e utilizzare alcun tipo di fuoco.
b) Per la realizzazione delle opere, oltre all’utilizzo del materiale organico presente nei luoghi che ospiteranno l’evento, è consentito l’uso di ferro grezzo non verniciato, cordami in fibra naturale, pigmenti minerali o vegetali, argille, sabbie, pietre e tutto ciò che è biodegradabile al 100%.
c) L’opera potrà prevedere in misura marginale anche l’utilizzo di materiali non biodegradabili ai fini della realizzazione, come ad esempio filo di ferro di spessore non superiore a 0,6 mm o viti di ferro (in entrambi i casi privo di zincatura e/o verniciatura). Non saranno ammessi materiali artificiali o lavorati come la plastica, il vetro, la ceramica, i metalli (ad eccezione di quanto sopra), le stoffe, materiali verniciati o carta inchiostrata ecc.
d) Le colle e i coloranti eventualmente utilizzati saranno di origine biologica naturale.
e) Le sculture proposte devono essere realizzate fuori terra e non devono superare le seguenti misure: 300 cm larghezza x 300 cm profondità x 350 cm di altezza. Verranno comunque preferiti progetti ad alta visibilità.
f) Il progetto dovrà essere concepito per resistere agli agenti atmosferici e prevedere requisiti di lunga durata e robustezza dell’opera.
g) La realizzazione avverrà a cura dell’artista in modo da non arrecare danni a persone o all’ambiente, durante l’installazione e nel tempo.
h) Le opere ammesse alla selezione dovranno rispettare ed interpretare in modo significativo il tema del bando. (vedi Art. 4)
i) L’assegnazione degli spazi in cui verranno realizzate le opere avverrà successivamente alla selezione e seguirà le osservazioni e le misure predisposte dall’Ente di Gestione provvisoria del Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine”.
j) Le opere di Land Art dovranno essere originali e di esclusiva proprietà dell’artista proponente.
k) Le opere resteranno in situ fino al loro naturale disfacimento. Trattandosi di lavori site specific non è previsto alcun ritiro, rimozione e commercializzazione.
l) L’iniziativa persegue finalità etiche e sociali, pertanto si chiede agli artisti di partecipare con spirito di cittadinanza attiva tesa a tutelare e valorizzare i beni comuni e favorire gli scambi internazionali su tematiche di futuro sostenibile.
m) Salento Slow Travel coprirà i costi previsti per i materiali necessari a realizzare le opere, fino ad un massimo di 500,00 € (cinquecento/00 euro) per ogni opera. Costituirà requisito preferenziale l’ottimizzazione dei costi (vedi Art. 9). I costi per materiali e attrezzature al di fuori della soglia indicata saranno a carico dell’artista o di terzi da questi nominato/i (gallerie, aziende, sponsor, ecc. ).

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Il bando è rivolto ad artisti, architetti, designer, nazionali e internazionali, i quali potranno candidare il proprio progetto individualmente o in gruppi multidisciplinari, incluse le associazioni. Chi presenta la candidatura come singolo, non può presentarsi come membro di un gruppo e viceversa. In caso di vittoria di un gruppo potranno partecipare alla residenza, in rappresentanza, solo due componenti scelti dal gruppo stesso. I partecipanti devono avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni non compiuti al momento della candidatura, di qualsiasi nazionalità e sesso residenti in Italia o all’estero.
La partecipazione prevede una quota di partecipazione di 30,00 € (trenta/00 euro), di cui 10,00 € come quota associativa e 20,00 € come spese di segreteria.
Il versamento dovrà essere fatto con Bonifico bancario su c/c intestato a: A. P. S. Salento Slow Travel, Via I. Montanelli, 1 – 70010 Sammichele di Bari (BA), presso BCC Alberobello e Sammichele di Bari – IBAN IT50 S083 3841 6600 0600 7002 791 con la causale obbligatoria: “Quota partecipazione Concorso GravInArte – Nome Cognome partecipante/rappresentante gruppo”.
Le candidature dovranno pervenire tramite e-mail all’indirizzo segreteria@salentoslowtravel. it, con oggetto la dicitura: “Partecipazione Concorso GravInArte – Nome Cognome partecipante/rappresentante gruppo” entro e non oltre le ore 12. 00 del 22 marzo 2018.
Le proposte giunte oltre questa scadenza non saranno considerate ammissibili. Inoltre, domande incomplete, con documentazione errata o che non rispettano le indicazioni tecniche richieste non verranno ammesse a valutazione.
Per inviare la propria candidatura ogni artista o gruppo dovrà far pervenire in formato digitale, all’e-mail indicata, la seguente documentazione scaricabile dal sito
www.salentoslowtravel.it

CRITERI DI VALUTAZIONE
Le proposte pervenute saranno preliminarmente valutate dall’Ente di Gestione provvisoria del Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine” e successivamente, quelle ritenute ammissibili, saranno valutate da una giuria qualificata composta da esperti in beni culturali, ambiente, architettura e paesaggio, interni ed esterni agli enti promotori dell’iniziativa. Tale commissione effettuerà una selezione basata sui seguenti criteri e punteggi: estetica (punteggio 0-10), impatto visivo (punteggio 0-10), ottimizzazione dei costi (punteggio 0-10), eco-sostenibilità (punteggio 0-10), originalità (punteggio 0-10) e coerenza con il tema proposto (punteggio 0-10). I risultati definitivi verranno resi noti entro il giorno 29 Marzo 2018 sul sito web dell’Associazione. I candidati vincitori riceveranno una comunicazione ufficiale contenente l’esito finale e avranno tempo sino al 31 Marzo 2018 per comunicare ufficialmente la partecipazione alla residenza. In caso di mancata adesione, la commissione si avvale della facoltà di proclamare nuovi vincitori facendo riferimento alla graduatoria finale. Nell’eventuale esaurimento di candidati, il comitato di valutazione procederà con la nomina a chiamata diretta n. 2 artisti.

PREMI
Gli artisti selezionati saranno beneficiari dei premi di seguito indicati:
residenza artistica di n.15 giorni comprensiva di vitto e alloggio (vedi Artt. 5-6);
possibilità di realizzare la propria opera usufruendo del supporto tecnico, organizzativo e finanziario fornito da Salento Slow Travel;
partecipazione gratuita alle attività collaterali in programma durante la residenza;
l’inserimento delle opere in una proposta di fruizione turistica a tema;
una pubblicazione per la diffusione dei risultati;
una recensione dell’opera da parte di esperti del settore.

Per richiedere ulteriori informazioni e compiere sopralluoghi, è possibile contattare l’Associazione al seguente indirizzo: segreteria@salentoslowtravel. it. Il sopralluogo non è ad ogni modo determinante per la partecipazione al concorso.

Dettagli

Data:
giovedì 22 Marzo 2018
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , ,

Luogo

SALENTO SLOW TRAVEL
Via Indro Montanelli, 1
Sammichele di Bari, BA 70010 Italia
+ Google Maps
Sito web:
www.salentoslowtravel.it