Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Il Trionfo del colore. Da Tiepolo a Canaletto e Guardi – Vicenza e i capolavori dal Museo Pushkin di Mosca

venerdì 23 Novembre 2018 - domenica 10 Marzo 2019

Il Trionfo del colore. Da Tiepolo a Canaletto e Guardi - Vicenza e i capolavori dal Museo Pushkin di Mosca

sede: Palazzo Chiericati, Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari (Vicenza).

I capolavori della grande stagione settecentesca dell’arte veneta patrimonio del Museo Pushkin di Mosca arrivano in Italia per essere ammirati nella mostra “Il Trionfo del Colore. Da Tiepolo a Canaletto e Guardi. Vicenza e i Capolavori dal Museo Pushkin di Mosca”.
L’esposizione si tiene a Palazzo Chiericati, sede del museo civico e alle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, sede museale di Intesa Sanpaolo a Vicenza dove è esposta l’opera proveniente dal Museo del Pushkin Madonna con i santi Ludovico di Tolosa, Antonio di Padova e Francesco di Assisi di Giambattista Tiepolo, in dialogo con i dipinti della collezione del Settecento veneto conservata nel Palazzo vicentino, tra i quali il celebre corpus di dipinti di Pietro Longhi.

Il corpus delle 64 opere esposte è costituito da 24 dipinti provenienti dal Pushkin, tra cui Il ritorno del Bucintoro all’approdo di Palazzo Ducale di Canaletto, e da 40 opere selezionate dall’ampio patrimonio dei Musei Civici di Vicenza, ricco di oltre 50.000 pezzi.
Nella sede di Intesa Sanpaolo a Palazzo Leoni Montanari sarà esposta una delle opere del Puskin insieme alle opere della collezione.
In attesa del nuovo allestimento della sezione Sette-Ottocentesca di Palazzo Chiericati, la mostra costituisce un importante momento per le opere della collezione del Museo stesso, che torneranno a essere esposte dopo oltre un decennio.
Il percorso mette in scena lo sviluppo dell’arte veneta del Settecento e il suo impatto deflagrante sull’arte europea.
Un viaggio che avvicina i visitatori ai protagonisti dell’epoca quali Giambattista Tiepolo, Giambattista Pittoni, Luca Carlevarijs, Giambattista Piazzetta, Antonio Giovanni Canal detto Canaletto, Francesco Guardi e Pietro Longhi.
Artisti noti e attivi in ogni angolo del vecchio Continente, furono apprezzati, imitati, seguiti, collezionati ed ebbero grande seguito, diventando modello, nell’esecuzione di soggetti sacri e profani, per le generazioni successive.

Si potrà fruire della bellezza delle loro opere nelle due sedi della mostra ma anche in chiese, palazzi e ville della città e dintorni, percorrendo gli itinerari che il territorio naturalmente offre come ideale proseguimento del racconto artistico.
Tra le tappe consigliate il Palladio Museum e le tre ville a pochi minuti da Vicenza, che rappresentano i maggiori capolavori ad affresco del Settecento europeo: Villa Valmarana ai Nani, Villa Cordellina e Villa Zileri che, anche per le pitture che li adornano, sono “Patrimonio dell’Umanità”.

L’eccezionalità di questa mostra è data dalla possibilità di contemplare, tutti insieme, oltre sessanta capolavori come l’Immacolata Concezione e La Verità svelata dal Tempo di Giambattista Tiepolo, la Morte di Sofonisba e Olindo e Sofronia di Giovanni Battista Pittoni, ma anche le vedute di Canaletto e le fantasie architettoniche di Francesco Guardi e ancora acqueforti e sculture in marmo e in terracotta.

SEDI

Museo Civico di Palazzo Chiericati
Piazza Matteotti 37/39
Vicenza
www.museicivicivicenza.it

Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari
Contra’ S.Corona, 25
Vicenza
www.gallerieditalia.com/it/vicenza/