Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Incontro con Brigida Mascitti: “Segno e Forma – Sintesi storico artistica del rapporto Grafica-Scultura”

mercoledì 31 gennaio 2018 @ 16:00 - 18:00

Incontro con Brigida Mascitti: "Segno e Forma - Sintesi storico artistica del rapporto Grafica-Scultura"

sede: Accademia di Belle Arti di Urbino (Urbino).

Con uno spaccato storico che abbraccia molti decenni, Brigida Mascitti riflette sui legami strettissimi tra terza dimensione e segno grafico che con l’evolversi delle generazioni di artisti dal Novecento ad oggi si è fatto sempre più serrato.
Il pensiero genera la forma, la forma è pensabile come segno, questa concezione accomuna artisti che hanno dissolto gli schemi rigidi delle tecniche e dei linguaggi innovando con esiti originali l’interezza della loro poetica sino a farla divenire puro segno nello spazio.

Questa riflessione ci pone di fronte ad un linguaggio grafico in continua evoluzione e non più relegato al solo supporto della carta ma via via, trasformatosi in forma aperta, esso proietta il fruitore in un ambito finalmente libero da steccati chiusi.
Molti gli spunti di approfondimento su artisti poliedrici come Duilio Cambellotti (Roma, 1876 – Roma, 1960), Publio Morbiducci (Roma, 1889 – Roma, 1963), Marino Marini (Pistoia, 1901 – Viareggio, 1980), Lucio Fontana (Argentina, 1908 – Varese, 1968), Giacomo Manzù (Bergamo, 1908 – Roma, 1991), Umberto Mastroianni (Fontana Liri, 1910 – Marino, 1998), Emilio Greco (Catania, 1913 – Roma, 1995), Alberto Burri (Città di Castello, 1915 – Nizza, 1995), Pietro Consagra (Mazara del Vallo, 1920 – Milano, 2005), Arnaldo Pomodoro (Morciano di Romagna, 1926), Giuseppe Uncini (Fabriano, 1929 – Trevi, 2008), Giò Pomodoro (Orciano di Pesaro, 1930 – Milano, 2002), Giuliano Vangi (Barberino di Mugello, 1931), Carlo Lorenzetti (Roma, 1934), Mario Ceroli (Castel Frentano, 1938), Giuseppe Penone (Garessio, 1947), Roberto Almagno (Aquino, 1954), sino allo spingersi in esegesi riguardanti artisti contemporanei internazionali che della terza dimensione hanno fatto il loro nucleo segnico-espressivo, spesso legando discipline diverse quali la fiber art o la saldatura continua di linee di ferro o acciaio, scotch adesivi lineari, o evocazioni digitali di segni 3D come negli esempi chiari di Silvia Beccaria (Italia, 1965), Sonia Cillari (Italia), Lenore Tawney (USA, 1907 – USA, 2007), Norma Minkowitz (USA, 1937), Kazuko Miyamoto (Giappone, 1942), Nike Savvas (Australia, 1964), Kate MccGwire (Gran Bretagna, 1964), Monika Grzymala (Polonia, 1970), Chiharu Shiota (Giappone, 1972), Christiane Feser (Germania, 1977), Tim Noble e Sue Webster (Gran Bretagna, 1966 e 1967), Antony Gormley (Gran Bretagna, 1950), Andy Goldsworthy (Gran Bretagna, 1956), Motoi Yamamoto (Giappone, 1966), Mark Garry (Irlanda, 1972), Tomas Saraceno (Argentina, 1973), David Oliveira (Portogallo, 1980), Sachin Tekade (India, 1980), Erik Soderberg (Svezia).
Ovvero la Grafica che diviene pensiero onnicomprensivo in una scala di espressività classificabili in senso ampio e centrale nel dibattito contemporaneo.

Brigida Mascitti (1985) Si è laureata in Storia dell’Arte Contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Perugia discutendo la tesi magistrale avente per titolo: “Gli scultori Italiani alle Biennali veneziane degli anni Sessanta: Europa e USA a confronto”. Si è poi specializzata presso la Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici de La Sapienza di Roma con una tesi incentrata sulla realizzazione delle porte della Basilica Vaticana: “Il Concorso Internazionale per le Porte di San Pietro in Vaticano: i dodici finalisti”, collaborando per diversi mesi all’interno del Dipartimento di Arte Contemporanea dei Musei Vaticani, sotto la guida di Micol Forti. Molti estratti delle sue due tesi (e non solo) sono stati pubblicati, dal 2013 ad oggi, all’interno di diverse riviste di settore: ultimo, dal punto di vista cronologico, il saggio su Arturo Dazzi e le Porte di San Pietro per il Catalogo della Mostra “Arturo Dazzi: 1881-1966”, inauguratasi a Villa Torlonia il 15 ottobre dello scorso anno, in occasione del cinquantenario della morte dello scultore. Nel corso degli anni ha portato avanti la sua specializzazione in scultura del Novecento con vari studi e conferenze: “Emilio Greco. L’istante della tua bellezza” svoltasi in occasione dell’inaugurazione della mostra monografica nel Museo Archeologico di Gioia del Colle del 2014 e la conferenza su “Giacomo Manzù e le sue donne” all’interno del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, sempre del 2014. Nel 2015, in occasione della prima edizione del corso AgriCulture (corso patrocinato dal MIUR per la conoscenza del Patrimonio storico, culturale e ambientale del Lazio) è intervenuta come tutor formatore con una relazione incentrata sulla figura di Umberto Mastroianni e la città di Aprilia intitolata: “Naturalismo, cultura agraria e produzione artistica: il caso Mastroianni”. Lo scorso anno invece, sempre per AgriCulture, l’intervento si è svolto ad Ardea, dove ha sede il Museo Manzù. L’intervento si intitolava: “Giacomo Manzù: tra Amor Sacro e Amor Profano”. Del dicembre 2017 è l’intervento “Ricerca Spirituale e ispirazione artistica: Manzù, militanza e distacco creativo”, in occasione della conferenza “Ricerca spirituale e azione creativa. Presenze emblematiche nel territorio ardeatino”. Storica dell’Arte e Critica d’arte contemporanea è stata più volte guida didattica per i Musei di Roma Capitale. Scrive freelance per alcune riviste di settore e da anni collabora a Roma con artisti, gallerie e società organizzatrici di eventi di arte contemporanea. Negli ultimi anni la Galleria d’arte contemporanea Edieuropa di Roma si avvale della sua collaborazione costante. Si è inoltre specializzata nel campo della comunicazione, lavorando come Ufficio Stampa per mostre in sedi private e museali. Da due anni è responsabile Ufficio Stampa della Rome Art Week [RAW], l’annuale art week capitolina, interamente dedicata all’ arte contemporanea.

Dettagli

Data:
mercoledì 31 gennaio 2018
Ora:
16:00 - 18:00
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , ,

Luogo

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI URBINO
Via dei Maceri, 2
Urbino, PU 61029 Italia
+ Google Maps
Telefono:
0722 320287
Sito web:
www.accademiadiurbino.it