Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

La Piccola Parigi. Una giornata d’arte a Quistello

domenica 25 Agosto 2019 @ 16:00 - 21:00

La Piccola Parigi. Una giornata d'arte a Quistello

sede: Varie Sedi (Quistello, Mantova).

Ai piedi di una Chiesa e di un Municipio ancora puntellati dall’estate dopo il sisma del maggio 2012, il 25 agosto dalle 16:00 alle 21:00 troverà spazio l’ottava edizione de “La Piccola Parigi”, la manifestazione che dall’anno del sisma porta nelle vie del centro storico della cittadina mantovana centinaia di artisti provenienti da ogni parte d’Italia.

Artefice di questo nuovo modo di vivere l’arte tra la gente è Caterina Borghi, che ha iniziato a contattare gli amici artisti chiedendo loro di portare l’arte al cuore di Quistello.
In pochi anni questa giornata è diventata un appuntamento che coinvolge pittori, scultori, poeti, musicisti, critici, galleristi, esperti e direttori dei più importanti musei nazionali.

Dalla scorsa edizione, alcuni artisti hanno lasciato un segno indelebile nella comunità, come Pier Paolo Spinazzè, in arte Cibo, che ospitato per 7 giorni ha regalato un nuovo ingresso ai bambini della scuola dell’infanzia trasformando le colonne che hanno reso antisismica la struttura colorata e gioiosa per esaltare frutta e verdura tipiche del territorio.
L’intento è quello di continuare ad unire alla manifestazione la riqualificazione di spazi ed ambienti del territorio comunale.

In questa edizione difatti sono stati invitati 5 writers che faranno interventi permanenti di street art nei luoghi della città colpita dal terremoto del 2012
Leonardo Gambini interverrà sulla fontana, Fabio Weik nell’asilo e al parco giochi, Diego Zuodar e Michele Droghini in arte Geos alla pesa pubblica, Morden Gore agirà su un cubo di cemento che sostiene la struttura terremotata delle scuole medie.
A loro si aggiunge un’installazione street di Chiara Reggiani per l’associazione Iris.
Tra i presenti anche Francesco De Molfetta, che presenterà in forma permanente nel centro del paese un poster in pvc che richiama parodisticamente il cartellone cinematografico di un celebre film anni ’60. L’organizzatrice Caterina Borghi presenta un progetto sulla violenza domestica – ispirato ad una giornalista americana di Vogue, Mels Halpern, che dopo avere subito violenza ha lanciato un progetto per le donne – che presenta oltre alle opere in rosa una simbolica panchina rossa, realizzata in collaborazione con Roberto Alessandria.

Durante la giornata si terranno anche eventi e presentazioni: una performance del collettivo Humanitas diretto da Jafis Quintero insieme a Sirio Tommasoli, Giuditta Vegro, Alberto Poggi, Giuseppe Paxia, Paolo Brentegnani; alle 18:00 la presentazione del libro di Camilla Signorini “#iomisentocarriebradshow” e del libro “The giornalisti” di Isabella Benaglia; alle 19:00 un salottino-tavola rotonda sul tema del giovane collezionismo e sui nuovi percorsi social per iniziare una collezione d’arte, che vedrà come partecipanti il giovane collezionista mantovano Massimo Pirotti e la critica d’arte e curatrice Francesca Baboni.