Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Lawrence Carroll. Ghost House

venerdì 12 Dicembre 2014 - lunedì 6 Aprile 2015

L’esposizione racconta un percorso artistico di oltre trent’anni grazie a una selezione di 63 opere prodotte dalla metà degli anni Ottanta a oggi, in molti casi mai esposte in precedenza e in alcuni realizzate per l’occasione.
Riveste particolare rilevanza la contiguità con il Museo Morandi, la più ampia collezione pubblica di opere di Giorgio Morandi, tra i modelli dichiarati di Carroll, oltre che maestro della pittura del Novecento.
Ghost House si dispiega nell’area dedicata alle mostre temporanee senza seguire un criterio cronologico ma creando degli ambienti che l’artista stesso definisce come “costruiti sulla memoria”, nei quali opere di diversi periodi sono messe in dialogo tra loro e con il contesto espositivo, nella convinzione che un senso possa essere ricercato non solo nei singoli lavori ma anche nelle relazioni tra di essi, considerati collettivamente e attraverso il tempo, come gli intrecci narrativi di una storia.
Lawrence Carroll sfugge alle categorie critiche e interpretative legate al concetto di “avanguardia”, ma lavora sui modi e sui tempi della percezione, ponendo l’opera e lo spettatore in una costante interrogazione sul senso del comporre e lasciare apparire un’immagine pittorica. Diversi sono gli artisti dai quali dichiara di aver tratto ispirazione: tra questi Robert Rauschenberg, Jasper Johns, Marc Rothko, Carl Andre, Donald Judd, Cy Twombly, Sean Scully, ma tra tutti prevale Giorgio Morandi, con il quale condivide l’amore per una dimensione intima, privata, così come la costante ricerca finalizzata ad assumere la complessità del reale attraverso l’epifania di oggetti quotidiani, solo apparentemente semplici, permeati di inesauribili possibilità interpretative nelle loro molteplici combinazioni.
I lavori di Carroll non sono sculture né installazioni: si tratta essenzialmente di dipinti che fanno propria la tridimensionalità anziché simularla, sono corpi spesso dotati di più facce, in cui la tela si fa pelle, la cera è unguento, i tagli sono linee disegnate ma anche aperture su una dimensione interiore. Si caratterizzano per una rigorosa attenzione ai materiali, per l’essenzialità formale e soprattutto cromatica nella prevalenza di un non-colore neutro, il più possibile simile a quello della tela stessa, che pare ricoprire una pittura precedente e fornire la possibilità all’artista di tornare al grado zero per un nuovo inizio.
Lawrence Carroll è nato nel 1954 a Melbourne, Australia. Vive e lavora tra gli USA e l’Italia.
Durante Art City Bologna 2015, il MAMbo ospita un incontro pubblico con Lawrence Carroll nella giornata di domenica 25 gennaio alle ore 11. 00, durante il quale viene presentato il catalogo che presenta un’ampia documentazione fotografica della mostra con testi di Gianfranco Maraniello e Angela Vettese. Interviene Gianfranco Maraniello, ingresso libero.

Lawrence_Carroll_Ghost_House_02

Dettagli

Inizio:
venerdì 12 Dicembre 2014
Fine:
lunedì 6 Aprile 2015
Categoria Evento:

Luogo

MAMBO – MUSEO D’ARTE MODERNA DI BOLOGNA
via Don Minzoni, 14
Bologna, 40121 Italia
+ Google Maps
Telefono:
051 6496611
Sito web:
www.mambo-bologna.org