Metti in evidenza il tuo Evento!
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento
 

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Live Cinema Festival 2022 – IX edizione

giovedì 22 Settembre 2022 - domenica 25 Settembre 2022

Live Cinema Festival 2022 - IX edizione

sede: Palazzo delle Esposizioni di Roma (Roma).

Giunto alla sua IX edizione, con una programmazione densa di contenuti di rilievo e una grande attenzione nei confronti di molteplici fasce di pubblico, Live Cinema Festival, nato a Roma nel 2014, si attesta ormai come un evento unico nel suo genere a livello internazionale. Una manifestazione che fa per quattro giorni di Roma la capitale dell’arte digitale, ospitando le più innovative performance live di spettacoli audio-visual, dove suono, immagini, spazio e lo stesso pubblico costituiscono un unicum indivisibile.

Anche quest’anno il festival torna con tantissime anteprime, proponendo esperienze immersive, sinestetiche e uniche nel loro genere. Dal 22 al 25 settembre LCF porterà nella capitale l’avanguardia dell’AudioVisivo, e lo farà tornando in uno dei più importanti luoghi dell’arte di Roma, Palazzo delle Esposizioni. Quattro giorni in cui macchine, arte e tecnologia si uniscono per diffondere nuovi messaggi, nuovi immaginari e nuove prospettive.

Live Cinema Festival non è una rassegna cinematografica né, tantomeno, “solo” un happening di arte digitale, ma una manifestazione composita incentrata su innovative performance di spettacoli audio-video dal vivo che indaga epromuove tutti i fenomeni artistici a cui si attribuisce il termine “Live Cinema”. Il Live Cinema è la tecnica narrativa sperimentale applicata al video performativo, che dà vita alla creazione simultanea di suoni e immagini in tempo reale, e che si traduce in spettacoli immersivi che infrangono definitivamente le regole della narrazione tradizionale, mirando a comunicare e suscitare sensazioni ed emozioni favorendo la “contaminazione” dei sensi nella percezione.

La lineup di Live Cinema Festival 2022, con la direzione artistica di Claudio Guerrieri, presenta artisti provenienti da ogni parte del mondo, che saranno gli ambasciatori di nuovi linguaggi per un festival che attraverso le proprie performance punta a restituire la complessità del contemporaneo. Scorrendo la lineup troviamo uno dei nomi di punta di questa pratica, la canadese Myriam Bleau, la cui performance, presentata in anteprima italiana, “Unsculpt”, è un lavoro ispirato dagli scritti di Donna Haraway, che esplora paesaggi urbani e naturali ricreati in forma sintetica, tramite l’utilizzo dell’intelligenza artificiale, scenari che emergono come cartoline sbiadite di un futuro immaginato.

Anteprima interazionale assoluta sarà il lavoro di Konx-om-Pax, musicista e al contempo artista digitale, proveniente da Glasgow e i cui lavori sono pubblicati da Planet Mu, etichetta di culto nel campo dell’elettronica sperimentale, che nella sua performance – “System Works” – si muoverà tra composizioni ambient e sintesi modulare; una leggenda dell’ambient music internazionale, il norvegese Biosphere, che presenterà con lo studio creativo ceco INITI l’installazione “At The Planetarium”, un viaggio “apocalittico e alieno”, tra suoni e immagini, nell’universo infinito; il pluripremiato artista austriaco Marian Essl alias Monocolor che presenta il suo nuovo lavoro, “Sentient Ocean”, ispirato al romanzo “Solaris” di Stanislaw Lem il progetto tocca temi come l’emergenza, la teoria dei sistemi, l’identità e il rapporto tra macchina e natura; Paraadiso, il duo formato dal producer TSVI e dall’artista digitale Seven Orbits, che nel proprio lavoro – che verrà presentato per la prima volta in Italia – si lascia ispirare dalla musica popolare del nostro paese e dai rituali corali, puntando a stimolare la stessa esperienza fisica e multisensoriale di antichi raduni e cerimonie.

Nel novero dei lavori presentati in anteprima assoluta a LCF ci sono anche: “No Human”, la performance che creerà un ambiente immersivo e distopico a cura dell’artista portoghese Nuno Mika, un lavoro che indaga sul futuro della specie umana; “Homunculus: an introduction” il lavoro esclusivo, presentato per la prima volta, di uno tra i nomi più stimati nel panorama della musica elettronica in Italia, Capibara, coadiuvato dallo studio di arte digitale Videosolid, una porta, sonora e visiva, per entrare nell’universo del suo prossimo album, “Homunculus”.

In anteprima nazionale il trio ungherese Lighthouse, che presenta la performance “Evolve”, un invita rivolto allo spettatore ad entrare in uno stato di ipnosi auto-riflettente; il coinvolgente viaggio che attraversa i diversi mondi sonori a cui gli strumenti elettronici italiani hanno contribuito con la loro voce compiuto dal duo Macchine Nostre. Come consuetudine poi LCF riserva uno spazio dedicato a progetti audiovisual emergenti ospitando una speciale sezione rivolta agli artisti italiani: Live Cinema Made in Italy. Tra i protagonisti di questa edizione: MACK feat. Lototek, NaH60, Teo Serapiglia + Roberto Di Ciaccio e Rosario Grieco, i quattro vincitori delle selezioni che si esibiranno nella Sala 9 del Palazzo delle Esposizioni in apertura ai live internazionali.

Ogni performance serale sarà preceduta dal Symposium, quest’anno dal tema: “Musica e Immagine: che aspetto ha il suono “, un incontro in cui autori, curatori e artisti di calibro internazionale sono invitati a discutere del rapporto sinestetico tra suono e immagine nella performance audiovisiva in tempo reale. Come ospite della lecture all’opening del 22 settembre ci sarà Elena Giulia Abbatici, storica dell’arte, autrice e curatrice d’arte contemporanea, con la sua ricerca “The Eternal Body. I sensi umani come laboratorio di potere, tra crisi ecologica e transumanesimo”. Nelle altre giornate del festival a dialogare sul tema saranno altre personalità, indagatori e ricercatori del mondo dell’AudioVisivo, dagli scrittori e giornalisti Valerio Mattioli e Andrea Benedetti, allo studio creativo Ultravioletto, alla curatrice Federica Patti.

Ad arricchire ulteriormente la programmazione del Festival, il workshop “Visual Creation for Live Performance” tenuto dall’artista scozzese Konx-om-Pax, che attraverso efficaci e innovativi esempi di narrazione di pratiche artistiche, il workshop offrirà strumenti di conoscenza, tecniche e tecnologie per la realizzazione di contenuti per una performance audiovisiva in tempo reale.

Un evento speciale sarà la proiezione nella Sala Cinema del Palazzo delle Esposizioni del documentario “Visualist, those who see beyond”, dei registi spagnoli Manu Cid e Pedro Pantaleón. Dalla scena underground e alternativa della new media art ai grandi eventi mainstream per centinaia di migliaia di visitatori, “Visualist, those who see beyond” racconta la storia mai raccontata prima dell’audiovisual art.

Informazioni
livecinemafestival.com

Immagine in evidenza
Nuno Mika

Dettagli

Inizio:
giovedì 22 Settembre 2022
Fine:
domenica 25 Settembre 2022
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , ,

Luogo

PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI DI ROMA
Via Nazionale, 194
Roma, 00184 Italia
+ Google Maps
Telefono:
06 39967500
Visualizza il sito del Luogo