Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Lorenzo Nardelli. Il caos non esiste, è solo un ordine più complesso

giovedì 9 novembre 2017 - giovedì 30 novembre 2017

Lorenzo Nardelli. Il caos non esiste, è solo un ordine più complesso

sede: Piazza degli Zingari (Roma).

Gli alberi osservano e proteggono.
Grandi e piccoli; frutteti e foreste: accoglienti.
Tanti sono gli alberi nei dipinti dell’Artista Lorenzo Nardelli, di tutti i formati, materiali e spirituali immersi in diverse atmosfere, colori che investono da grandi tele.
Racconti, messaggi, sentimenti ed emozioni nascoste nelle fronde e nella nebbia, spazi vuoti solo per cuori impavidi a caccia del Graal.
Poi ci sono i disegni di Lorenzo Nardelli, una vita parallela sempre in tasca.
Pagine del bisogno, pagine senza parole che trascrivono l’idea possibile del silenzio della mente.
I tracciati leggeri nel tratto, si azzuffano in storie spesso crude e a volte graffiate con raffinatezza: ricerca del possibile superamento del confine tra istinto ed emozione.
Perduta la contemplazione del silenzio delle ore finali prima e dopo la notte, il decantare dell’ombra ricorre e genera astrazioni di solo colore nel finale di stagione degli alberi, una meditazione prima dell’avvento della volontà sull’ istinto.
La passione e la forza prevaricano la poesia e la malinconia delle sfumature attraverso la potenza del colore puro e del segno: la sua tattilità cancella ogni possibile staticità dello sguardo.
La fine della contemplazione è il tempo dell’azione, dell’incontro / scontro con la materia.
La singola forma perde definizione per la forza del colore che, in un atto d’amore l’ingloba e, quasi suo malgrado, cerca e realizza un’ armonia.
E’ così che l’opera, ormai trascorsa, nasconde i semi dell’Albero della Vita.
Nei lavori di Lorenzo Nardelli si percorre un reticolo di strade, l’intrico metropolitano dei moti della sua anima inquieta, paura e gioia, coraggio e dolore, tessuti insieme senza intervalli.
La pittura come attimo presente, stesa senza prendere fiato, senza confini di tecnica, materiali e strumenti, è la ricerca d’integrazione incessante di un passeggero della terra travolto da molteplici codici espressivi, che affronta la lotta di Giacobbe per spogliarli di tutti gli elementi marginali che lo allontanano dalla sua verità e innocenza.
La pittura gridata, stesa con violenza graffita dell’Art brut, di segnali creativi puri ed autentici non convenzionali, si ricongiunge con la bellezza estatica di Klimt in una difficile ricerca di equilibrio e stile.
Bellezza instabile di Lorenzo Nardelli, come quella cercata e mai trattenuta di Van Gogh, espressione dell’intimità rimossa dalla possibilità di essere vissuta direttamente nel quotidiano: dipingere per non essere travolti… e travolgere come un locomotore di idee audaci e creative, trasgressive e anticonformiste, l’Arte che sempre anticipa i tempi, come in un lungo racconto nel viaggio di Friedensreich Hundertwasser.

Dettagli

Inizio:
giovedì 9 novembre 2017
Fine:
giovedì 30 novembre 2017
Categoria Evento:

Luogo

PIAZZA DEGLI ZINGARI
Piazza degli Zingari, 3
Roma, 00184 Italia
+ Google Maps