Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Maria Wasilewska. Reflections & distortions

mercoledì 14 Novembre 2018 - domenica 13 Gennaio 2019

Maria Wasilewska. Reflections & distortions

sede: Gaggenau Design Elementi Hub (Milano).
cura: Sabino Maria Frassà.

L’artista polacca Maria Wasilewska presenta sei sculture inedite in legno e acciaio che completano un lungo e ambizioso progetto avviato proprio a Milano nel 2014 grazie alla mostra “Distortions” da Amy D Arte Spazio, galleria che rappresenta l’artista in Italia. Tutte le opere di questo “ciclo” sono accomunate dalla forte distorsione nel riflesso.
Per Maria Wasilewska, “l’arte non può che rappresentare il caos postmoderno e la deformità della realtà in cui viviamo, che si nasconde dietro un ordine di facciata.
L’arte è proprio quella “distorsione”, quell’alterazione della realtà che porta lo spettatore a riflettere e non a riflettersi nell’opera.
Maggiore è la presenza di “distorsioni” mediante movimenti, riflessi e altre inferenze, maggiore sarà la possibilità che ci distacchiamo dall’ossessione di interpretare e razionalizzare la realtà e tutto ciò che ci circonda”.

Il curatore, Sabino Maria Frassà, spiega così le opere presentate in questa occasione: “Chi sono quei mostri informi che vediamo nel riflesso delle sculture di Maria Wasilewska? Siamo “noi”? Le opere – apparentemente algide e perfette – ricercano la deformità nel riflesso come unico modo di rappresentare noi e la realtà. Lo spettatore si trova così di fronte all’opera perso, deforme e moltiplicato… uno, nessuno e centomila. Queste moltiplicazioni e deformità sono infine intrappolate in numerosi scatti fotografici, che ci portano ulteriormente a riflettere su chi siamo noi e sul mondo in cui viviamo, ci rappresentiamo e vediamo ciò che ci circonda. Con le sue opere la Wasilewska non ci fornisce mai le risposte, ma ci ricorda, ancora una volta, che l’unica certezza che l’uomo contemporaneo può avere è il “so di non sapere” o addirittura il “so di non poter sapere”. Per tale ragione “Reflections & Distorsions” è il progetto espositivo “perfetto” con cui concludere questo ciclo di mostre, che ha offerto spunti per riflettere e comprendere meglio – attraverso l’arte e i “suoi” riflessi – chi siamo, dove andiamo o dove non stiamo andando”.

Maria Wasilewwska nasce a Torun in Polonia nel 1971. Vive e lavora a Cracovia. Dopo il Diploma all’accademia di Torun, insegna dal 2010 all’Università di Cracovia. Dopo aver vinto un grant del Ministero della Cultura polacco nel 2008, vince il Premio Speciale Arte Laguna nel 2013 che le consente di arrivare in Italia con una mostra personale l’anno seguente da Art Gallery “Amy-D Arte Spazio (Milano). Con venti mostre personali in tutta Europa, è una delle artiste polacche più note sulla scena dell’arte contemporanea internazionale. Sebbene si definisca e abbia studiato come scultrice, diventa nota al grande pubblico per le sue azioni/performance, installazioni e interventi site-specific. Il suo primario interesse è l’analisi della percezione della realtà, per cui in molti suoi lavori protagonista sono le percezioni sensoriali e il rapporto pubblico-spazio-oggetto. Dal 2017 aderisce al progetto Cramum partecipando alla mostra “Avevo 20 anni” a Villa Bagatti Valsecchi.
mariawasilewska.com

In collaborazione con Amy D Arte Spazio
Ufficio Stampa: Maria Grazia Vernuccio
Inaugurazione: Mercoledi 14 Novembre ore 18:30 – 21:00

Dettagli

Inizio:
mercoledì 14 Novembre 2018
Fine:
domenica 13 Gennaio 2019
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , ,

Luogo

GAGGENAU DESIGN ELEMENTI HUB
Corso Magenta 2
Milano, 20121 Italia
+ Google Maps
Telefono:
02 29015250
Sito web:
www.designelementi.it