Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Mi toccherà ballare. L’ultimo principe di Trabia

mercoledì 17 settembre 2014 - sabato 27 settembre 2014

“Se avessi seguito le regole sarei stato per sempre bastardo. Non avrei buttato piatti di vermeil e reliquie di santi tra i flutti.
Non avrei amato Magdalene. Non avrei fumato oppio. Non avrei risparmiato la vita a un comandante repubblicano in cambio del suo impermeabile.
Non avrei fuso 72 motori… Be’, mi sarei perso molte cose.”
Raimondo Lanza di Trabia

 

Trentadue fotografie in bianco e nero ripercorrono la storia dell’ultimo principe di Trabia, una selezione inconsueta e sorprendente dal 1890 al 1954.
L’infanzia, la famiglia, le case, la Sicilia, l’Italia di quegli anni tra jet set e grandi feste, corse automobilistiche e dolce vita, documenti che aiutano a colmare quei vuoti, quei dubbi, che ancora oggi avvolgono di mistero l’affascinante quanto tragica morte di Raimondo Lanza di Trabia.
Sessant’anni dopo la sua scomparsa sono la figlia Raimonda e la nipote Ottavia Casagrande a voler investigare nel passato del principe e a voler raccontare, attraverso lettere, fotografie e documenti la sua vita carica di passione, di eccessi e perennemente avvolta da un’aura di mistero.

8807491680IL LIBRO

Mi toccherà ballare. L’ultimo principe di Trabia
di Raimonda Lanza di Trabia (Autore), Ottavia Casagrande (Autore)

Aggettivi come “stravagante”, “eccentrico”, ed espressioni come “fuori dai canoni”, “sopra le righe” trasmettono solo in parte la vertigine, la passione, la furia con cui Raimondo Lanza Branciforte principe di Trabia, appartenente a una delle più antiche, nobili e facoltose famiglie di Sicilia, ha preso a morsi i suoi trentanove anni (1915-1954): combatte in Spagna, è compromesso con i fascisti ma poi aiuta i partigiani, caccia la tigre, dalla vasca da bagno della sua suite all’Hotel Gallia di Milano compra e vende calciatori; è amico dello scià di Persia e di Tomasi di Lampedusa, di Aristotele Onassis e di Luchino Visconti, di Gianni Agnelli e di Robert Capa; ama Susanna Agnelli, Edda Ciano, Rita Hayworth e infine sposa Olga Villi. A sessant’anni dalla sua tragica fine, è la figlia Raimonda, insieme alla nipote Ottavia, a scavare nel passato di quest’uomo fascinoso e scapestrato: da una vecchia valigia sono emersi appunti, documenti, lettere, fotografie, tutto materiale inedito che ha colmato i vuoti, illuminando di una luce nuova testimonianze e racconti di chi Raimondo lo ha conosciuto. Alla fine, la morte dell’ultimo principe di Trabia e la rovina finanziaria della sua famiglia risultano oscuramente legate al trionfo della mafia in Sicilia e al suo radicarsi nei palazzi del potere. Di Raimondo restano questa storia appassionata, il rimpianto per un mondo dorato imploso, il fulgore abbagliante di una vita bruciata.

Dettagli

Inizio:
mercoledì 17 settembre 2014
Fine:
sabato 27 settembre 2014
Categoria Evento:

Luogo

GALLERIA ANTONIA JANNONE – DISEGNI DI ARCHITETTURA
corso Garibaldi, 125
Milano, 20121 Italia
+ Google Maps
Telefono:
02 29002930
Sito web:
www.antoniajannone.it