Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento

Ordinanza Ministero della Salute

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Migrating objects. Arte dall’Africa, dall’Oceania e dalle Americhe nella Collezione Peggy Guggenheim

sabato 15 Febbraio 2020 - domenica 14 Giugno 2020

Migrating objects

sede: Collezione Peggy Guggenheim (Venezia).
cura: Karole P. B. Vail.

Nella sua vita di mecenate e collezionista Peggy Guggenheim, famosa per la sua collezione rivoluzionaria di arte moderna europea e americana, amava spingersi oltre i limiti.

Questa mostra intende esaminare un momento cruciale, seppur meno conosciuto, delle sue peregrinazioni: l’interesse mostrato negli anni ’50 e ’60 per le arti dell’Africa, dell’Oceania e delle Americhe.

Nel 1959 Peggy Guggenheim acquista il primo nucleo di opere di arte non occidentale da Julius Carlebach, mercante d’arte di New York.
Si tratta di un piccolo gruppo di lavori che spaziano da una maschera Baga D’mba proveniente dalla Guinea a una scultura funebre malangan maramarua dalla Nuova Irlanda, Papua Nuova Guinea.

“Mi ritrovai orgogliosa proprietaria di dodici fantastici [artefatti]: si trattava di maschere e sculture della Nuova Guinea, del Congo Belga, del Sudan Francese, del Perù, del Brasile, del Messico e della Nuova Irlanda. Mi ricordai dei giorni in cui Max [Ernst] e io ci stavamo separando… e [lui] staccava dalle pareti tutti i suoi tesori, uno dopo l’altro: ora tornavano tutti da me”, racconta la collezionista nella sua autobiografia Una vita per l’arte (Rizzoli Editori, Milano, 1998).

Di fatto l’artista surrealista Max Ernst, secondo marito di Peggy Guggenheim, ebbe un ruolo determinante nell’avvicinare la collezionista a quegli oggetti creati da popolazioni indigene che lo stesso Ernst accumula ossessivamente nei primi anni ‘40, esponendoli nella casa che i due condividevano a New York, insieme alle opere create dagli artisti amici della coppia.
Qualche anno più tardi Peggy Guggenheim acquista altre opere in Italia, da Franco Monti e Paolo Barozzi.
Pur se consigliata negli acquisti dai mercanti a cui si rivolge, nell’allestire le opere a Palazzo Venier dei Leoni la collezionista segue una propria visione, accostandole, ad esempio, a dipinti di Pablo Picasso e dello stesso Ernst.
Il coinvolgimento di artisti come Ernst e Picasso o Jackson Pollock fa presumere che Peggy Guggenheim fosse consapevole che queste opere, entrando nel mondo occidentale, avessero rappresentato una migrazione diretta di idee, che avevano influenzato il modernismo nelle sue stesse fondamenta.
L’arte moderna europea e americana venne di fatto modellata, come riconosciuto dagli stessi artisti delle avanguardie, dai costrutti e dai motivi sottratti alle culture oltreconfine.

Attraverso due modalità opposte di allestimento, focalizzate sia sui significati originari delle opere sia sulle loro successive reinterpretazioni, la mostra Migrating Objects contestualizza l’approccio di Peggy Guggenheim entro l’ambito ben più ampio e problematico della tradizione occidentale che privilegia l’affiancare lavori d’arte moderna occidentale e non occidentale sulla base di affinità formali e concettuali.
La scelta di impiegare questi due metodi divergenti permette di prendere in considerazione come le opere, i cui significati e scopi originari sono stati spesso fraintesi, siano collocate negli studi, nelle gallerie, nei musei e nelle case, con finalità spesso contraddittorie.
Tracciare le traiettorie di questi oggetti è un atto che rivela gli intrecci formatisi tra colonizzazioni, annessioni, migrazioni e reinterpretazioni unitamente alla storia degli individui, noti o non riconosciuti.

 

Dettagli

Inizio:
sabato 15 Febbraio 2020
Fine:
domenica 14 Giugno 2020
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , , , , , , , ,

Luogo

COLLEZIONE PEGGY GUGGENHEIM
Palazzo Venier dei Leoni - Dorsoduro 701
Venezia, 30123 Italia
+ Google Maps
Telefono:
041 2405411
Sito web:
guggenheim-venice.it
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages