Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Nel segno inciso 2 – VII concorso per giovani incisori

domenica 19 novembre 2017 - domenica 25 marzo 2018

Nel segno inciso 2 - VII concorso per giovani incisori

sede: Museo Vincenzo Vela (Ligornetto).

Il Museo Vincenzo Vela ospita la settima edizione del Concorso per giovani incisori promosso dall’Associazione Amici dell’Atelier Calcografico (AAAC), rinnovando in tal modo la collaborazione avviata nel 2011. Bandito dall’AAAC a partire dal 1999, il Concorso è stato presentato con cadenza triennale nel 2002, 2005, 2008, 2011 (al Museo Vincenzo Vela) e nel 2014, rimanendo in ambito nazionale svizzero. Con questa settima edizione, e per la prima volta, il concorso è stato esteso oltre che a giovani svizzeri, ad incisori provenienti dalla Francia e dal Liechtenstein. Il Premio AAAC intende stimolare artisti e studenti di scuole d’arte tra i 18 e i 30 anni che dedicano il loro impegno ad una forma d’arte poco praticata, particolarmente complessa e variegata e sono pertanto meritevoli di una speciale attenzione. Della giuria ha fatto parte anche Maxime Préaud, tra i massimi storici dell’incisione francese, già conservatore presso il Cabinet des estampes della Bibliothèque nationale de France.

Interpretando il proprio mandato di istituzione attenta anche ai giovani in formazione nelle varie discipline artistiche, il Museo Vincenzo Vela accoglie la cerimonia di premiazione del Concorso e presenta in alcune sale della casa-museo tutti i lavori sottoposti alla giuria. Al Concorso hanno preso parte 20 artisti: 17 svizzeri (fra i quali 7 ticinesi) e 3 francesi. Il premio, dell’ordine di 3000, 2000 e 1000 franchi, viene usato dai giovani artisti per consolidare la propria formazione e garantisce loro una preziosa visibilità.

Fondata nel 1984, l’AAAC si pone per scopo la promozione e la diffusione della conoscenza dell’arte della stampa calcografica, oggigiorno ancora poco conosciuta. Coerente con i propri intenti originari, l’AAAC privilegia il sostegno a incisori “puri”, che padroneggiano questa tecnica e le sue numerose potenzialità, incidendo direttamente la lastra e contribuendo pertanto alla produzione di incisioni calcografiche originali, per così dire “di tradizione storica”. Ogni anno l’Associazione pubblica, in un’edizione limitata ai propri soci, tre incisioni di differenti artisti, stampate nell’Atelier Calcografico di Novazzano. Al contempo organizza – di norma nel porticato della Biblioteca Salita dei Frati a Lugano – un’esposizione di opere calcografiche di artisti di cui pubblica un lavoro; promuove altre manifestazioni e attività riguardanti l’arte della stampa e dell’illustrazione destinata a edizioni di bibliofilia. Fino ad oggi l’AAAC ha pubblicato oltre cento stampe e, fra gli artisti invitati, figurano numerosi nomi illustri, sia in Svizzera che all’estero. Si tratta pertanto di un impegno a tutto tondo che si esplica nella divulgazione e nella conoscenza della stampa d’arte e che trova nella collaborazione con il Museo Vincenzo Vela un giusto riconoscimento.

Una serie completa delle stampe prodotte dall’AAAC è stata donata (venendo costantemente aggiornata) al Cabinet des estampes di Parigi e al Museo Vincenzo Vela di Ligornetto, mentre una serie è in deposito all’Archivio di Stato del Cantone Ticino.

A rendere pertinente la premiazione al Museo Vincenzo Vela è il fatto che esso stesso annovera tra i propri nuclei una cospicua collezione di stampe d’arte, raccolte dagli artisti Vela e recentemente studiate approfonditamente, che saranno oggetto di una futura mostra.

Della giuria hanno fatto parte: Roberto Camponovo, Presidente del Comitato AAAC Gianna A. Mina, Direttrice del Museo Vincenzo Vela Maxime Préaud, incisore, paleografo, già Conservatore presso il Cabinet des estampes della Bibliothèque nationale de France, Parigi, Carla Ferriroli, artista-incisore, membro di Comitato Gianstefano Galli, stampatore, membro di Comitato Gianni Realini, pittore e incisore Alessandro Soldini, responsabile delle esposizioni presso la Biblioteca Salita dei Frati, Lugano

Premiati:
Jérémy Bajulaz (F, *1991, 1° premio) Antoine Allaz (CH, *1987, 2° premio) Flavia Somalvico (CH, *1988, 3° premio) Maé Favre (CH, *1994, menzione) Michal Steinemann (CH, *1998, menzione)

Come tradizione del Museo, durante la permanenza di queste opere nelle sue sale (che rimarranno in mostra fino al 25 marzo 2018), saranno proposti diversi appuntamenti culturali che spaziano dalla musica, al cinema, dalle conferenze alla danza, raccolti nel programma “Rel-azioni. Incontri di altro tipo”.

Dettagli

Inizio:
domenica 19 novembre 2017
Fine:
domenica 25 marzo 2018
Categoria Evento:

Luogo

MUSEO VINCENZO VELA
Largo Vincenzo Vela, 5
Ligornetto, 6853 Svizzera
+ Google Maps
Telefono:
+41 58 4813044/40
Sito web:
www.bundesmuseen.ch/museo_vela/