Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

altri risultati...


Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Nina Eaton – Mara van Wees. Color Crossing

12 Aprile 2016 - 26 Aprile 2016

Gli spazi del St Stephen’s Cultural Center Foundation di Roma accolgono la mostra “Color Crossing” di Nina Eaton e Mara van Wees.

La Forma celebrata dal Colore è il senso profondo del dialogo artistico che Nina Eaton e Mara van Wees attivano: il colore è, in queste opere, forma e geometria, volume, vuoto e spazio. Le artiste, chi con la pittura e chi con i volumi della scultura, scrutano luoghi interni e piani esterni in un gioco di rimandi dove il colore è soglia e luce che rivela.
Con modalità di analisi, tecniche e suggestioni diverse le due artiste depositano nell’uso del colore una componente progettuale, scenografica e costruttiva che nulla toglie alla eterna sorpresa dell’ignoto.

Per Nina Eaton il colore è essenza della memoria e materia di invenzione. Ma è anche opalescenza che disperde, caligine che scherma, liquido che scorre e che racconta un flusso emotivo che parte da lontano, nella memoria e approda in un luogo sconosciuto e salvifico; nel farlo il colore rivela le superfici, le masse, i piani e invita ad inoltrarsi oltre la soglia che divide il visibile dall’invisibile. La superficie cromatica è la struttura che edifica architetture intime, stanze interiori, varchi inconsci e costruisce un sistema di visione che attraversa lo spazio e il tempo. Nina Eaton invita lo spettatore ad entrare nelle sue stanze e il colore è la vertigine che smarrisce, è l’impalpabile attraversamento della materia che come in un percorso di purificazione allude a luoghi lontani ma che partono dalla nostra più profonda stanza segreta.

L’angolo vivo di Mara Van Wees non è solo incrocio di piani, è piuttosto il margine estremo di una massa pulsante, del respiro della materia che infrange i valori ortogonali dei volumi che in queste opere si presentano in continuo movimento. Il colore in questo è parte strutturale della massa. È sostegno, impalcatura che regge l’uso scomodo e precario dei piani in bilico, dei piani fuori centro e fuori asse, dominati da forze che non rispondono a nessuna regola se non alla seduzione dell’arte. Un esempio su tutti è quello dei Finti Vasi; nel senso che hanno un dentro e un fuori, un vuoto e una pelle, ma non rispondono assolutamente alla funzione di vaso. Sono generati dal colore che regala alla superficie, movimento e vertigine, nuovi piani, nuove fughe e nuovi angoli. Finti o veri, non è dato saperlo, quel che è certo è che per Mara van Wees il colore è nuova geometria capace di reinventare la forma e infrangere ciò che è ovvio.

(testi a cura di Jasmine Pignatelli)

Dettagli

Inizio:
12 Aprile 2016
Fine:
26 Aprile 2016
Categoria Evento:

Luogo

ST STEPHEN’S CULTURAL CENTER
Viale Aventino, 17
Roma, 00153 Italia
+ Google Maps
Sito web:
culturalcenter.ststephens-rome.com

Altro

Ufficio Stampa
ComunicaDesidera