Metti in evidenza il tuo Evento!
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento
 

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Presentazione dell’installazione interattiva “Blu Guado” di Elisa Zadi

lunedì 3 Febbraio 2020 @ 17:00

Presentazione dell'installazione interattiva “Blu Guado” di Elisa Zadi

sede: Toscana Lab Arte e Arte Terapia (Firenze).

Lunedi 3 febbraio 2020 dalle ore 17:00 in poi, Elisa Zadi sarà ospite presso Toscana Lab Arte e Arte Terapia per presentare al pubblico il lavoro e i significati dell’installazione interattiva “Blu Guado”.
Nel corso dell’incontro un rituale performativo propiziatorio sarà l’iniziazione del progetto e darà vita al laboratorio partecipato.

A monte dell’opera di Elisa Zadi c’è un approfondito studio filologico (oltre che estetico) sul pigmento del guado, impiegato nella tecnica di coloritura della tonalità blu nelle stoffe fino al Cinquecento, e di tutte le altre fasi realizzative.

L’avventura per la creazione di quella che significativamente è intitolata “Blu Guado”, opera installativo-performativa appartenente a un genere che sta sempre più interessando e coinvolgendo Elisa Zadi nel suo percorso artistico, nasce dallo storico e suggestivo fatto che Piero della Francesca apparteneva ad una famiglia di tintori di stoffe: è verosimile che il maestro rinascimentale abbia utilizzato gli stessi pigmenti per la preparazione di alcuni colori per la pittura.
All’epoca l’azzurro era ricavato dalla pianta di guado, molto preziosa per l’attenta lavorazione che necessitava, e che ancora oggi si mantiene come rarità per pochi appassionati.
La particolarità della tintura al guado, rispetto alle altre piante, è che la colorazione del tessuto non avviene durante la bollitura ma gradualmente e rapidamente con la sua stesura all’aria: questa metamorfosi affascinante è stata per l’artista una scoperta magica, simbolica tanto da desiderare di condividerla con un pubblico.

Il modello dell’abito appositamente creato per “Blu Guado”, tratto dal celebre affresco di Monterchi, è stato riadattato alle effettive proporzioni fisiche dell’artista, che ha preso di riferimento il proprio corpo anche per la realizzazione del manichino, mediante calco diretto in gesso, con un deciso e motivato senso d’immedesimazione.
Tra l’altro, l’azzurro prodotto dal pigmento blu guado, scelto per la colorazione dell’abito-scultura, corrisponde proprio alla tonalità dell’abito della Madonna di Piero, qui interpretato tridimensionalmente e installato sull’apposito manichino.

La performance inizia con il bagno di colore di una grande pezza: l’artista si posizionerà in ginocchio di fronte al pubblico, immergendo semi e pigmento di guado e iniziando a pronunciare frasi significative.
Una volta fatto riemergere dall’acqua, il tessuto viene immediatamente appeso a un filo posto davanti alla tenda.
Mentre il naturale miracolo dell’ossidazione inizia a far prendere la definitiva colorazione al tessuto, l’artista, collocatasi dietro di esso, con delle grandi forbici divide a metà la pezza, e dopo averne fissato le estremità apre anche la tenda, in modo da creare due simboliche aperture consecutive…

Dettagli

Data:
lunedì 3 Febbraio 2020
Ora:
17:00
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , ,

Luogo

TOSCANA LAB ARTE E ARTE TERAPIA
Via S. Zanobi ,104 Rosso
Firenze, 50129 Italia
+ Google Maps
Visualizza il sito del Luogo