Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Romualdo Schiano. Cesare Augusto – Leggi, Frammenti, Reperti

sabato 20 settembre 2014 - martedì 14 ottobre 2014

Nell’ambito delle celebrazioni per il bimillenario della morte del primo Imperatore romano Augusto, Romualdo Schiano omaggia uno dei personaggi più importanti della nostra storia per ricordarne le azioni, il ruolo fondamentale per l’umanità e il significato della sua azione politica.
Morto proprio a Nola nel 14 d.C., Augusto, indica le sue gesta in un suo scritto “Index Rerum a se gestarum” (Indice delle azioni da lui stesso compiute) noto anche come “Res Gestae divi Augusti” (Imprese del divino Augusto) scoperto nel 1555 sulle pareti di un tempio di Ankara, opera di eccezionale valore documentario e storico poiché l’Imperatore ricorda in 35 capitoli tutte le sue imprese e cariche ricoperte durante la sua vita politica dal 44 a.C.al 14 d.C.
Ed è proprio da questo scritto, che l’artista napoletano, sempre attento alle problematiche sociali e culturali, fortemente proiettato alla rivisitazione ed attualizzazione del mito e della storia, trae ispirazione per rappresentare su supporti pregiati, l’attività militare, politica, civile di Ottaviano Augusto ricorrendo a tecniche del passato filtrate attraverso il sentimento moderno.
Su tela d’Olanda e con pigmenti e polveri naturali, l’artista usa il nero per simboleggiare la lava del Vesuvio, ma anche la morte, il giallo come il tufo dei nostri luoghi e il rosso pompeiano la vita sociale, i costumi, per riuscire attraverso la storia con tratti filosofici e mistici, tipici della sua ricerca, a riflettere su una concezione unitaria del cosmo, pervaso di forze spirituali, dominato da leggi universali in cui l’uomo è sempre al centro.
In alcuni lavori compaie il celeste color del cielo che, invece, rappresenta la vita, la speranza, l’infinito.
Passato e presente si fondono insieme nelle opere facendo pensare ai problemi dell’uomo moderno usando la materia storica come un pretesto per affrontare la memoria del pensiero nei secoli.
La sua è una pittura in evoluzione che mette in scena metafore suggestive e soluzioni affrontate da grandi temi dell’identificazione e riconoscimento del sé come emblema di tutto ciò che succede anche oggi come in passato e come speranza rivolta al futuro per raccontare attraverso stratificazioni della materia l’irraggiungibilità dell’assoluto.
La vita e l’opera di Augusto, che portò pace ai Romani attraverso il suo spirito riformista per Schiano rimane ancora un messaggio valido per affrontare tante necessità che affliggono la società attuale.

Daniela Ricci

Romualdo_Schiano_Cesare_Augusto_Leggi_F_Romualdo Schiano Cesare Augusto Leggi F

Dettagli

Inizio:
sabato 20 settembre 2014
Fine:
martedì 14 ottobre 2014
Categoria Evento:

Luogo

CHIESA DEI SANTI APOSTOLI
Via San Felice
Nola, 80035 Italia
+ Google Maps