Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Simone Miccichè – Mostra Personale

sabato 11 Marzo 2017 - venerdì 31 Marzo 2017

sede: Dynamo – Velostazione di Bologna (Bologna).

La mostra è composta da lavoriche partono dal 2009 al 2016, dalle prime opere in Accademia a quelle che l’artista ha portato avanti nella propria ricerca tra il luogo d’origine, un paese dell’Appenino Tosco Emiliano, Castiglione dei Pepoli e i diversi viaggi tra l’Europa e gli Stati Uniti.

Come scritto nel testo critico che accompagna la mostra, a cura di Federica Fiumelli: “Come una lente di ingrandimento, la pittura di Miccichè si fa corpo di conoscenza del dettaglio, naturale, umano, oggettuale, che siano forme muliebri, animali, tessuti o luoghi di passaggio, la pennellata si fa precisa, intensa, puntuale, insieme ad una raffinata tecnica mista, perlopiù ad olio, i soggetti insieme al gesto pittorico stesso si fanno corpo vivo, un corpo abitato da quesiti e misteri, che occupa uno spazio sulla tela, ragionato, che diviene, altezza e spazio di riflessione. Non è casuale infatti trovare in molte opere il soggetto collocato in uno spazio verticale, od orizzontale, ampio, aereo, vuoto. Una campitura distesa come punteggiatura di equilibrio formale, di riflessione, di esercizio visivo.”

I lavori presentati saranno quelli dedicati allo studio del corpo, umano e animale, la serie dei tessuti e delle textures, gli intrecci, l’omaggio a Penone.

Simone Miccichè si forma al liceo artistico F. Arcangeli di Bologna e in seguito al corso di pittura- disegno del prof. Umberto Bisi all’Accademia di Belle Arti di Firenze dove si laurea a Marzo del 2013. Durante il periodo scolastico frequenta corsi extra-universitari di tecniche di affresco (in Spagna) e design (Firenze e Pisa). Espone a Roma (Palazzo dei Congressi all’EUR, sala Capitolare al senato, sala dei presidenti al senato), Firenze (Accademia di Belle Arti, California State University, Fortezza da Basso, Parco delle Cascine, Start Point Guardaroba storico dei Medici), Sesto Fiorentino (38° rassegna sestese, concorso internazionale “artisti alla ribalta”),  Viareggio (YARE), Bologna (studio grafico Argento e China, Osteria del sole, showroom Delisari- design), Milano (MACEF, “Who Art You?” Fabbrica del vapore) e ovviamente nel suo paese Castiglione dei Pepoli. Dal 2015 è docente di Storia dell’Arte e Disegno presso il Liceo scientifico e il Tecnico Commerciale Pubblicitario dell’ISI Cast Caduti della Direttissima.

È previsto un evento di finissage dell’esposizione venerdì 31 marzo alle 18:30 che vede coinvolti altri diversi giovani artisti: due danzatrici, Carolina Fanti e Chiara Minoccheri, un percussionista, Emiliano Alessandrini, e una dj, Giulia Candeloro, che insieme genereranno una performance ibrida, tra musica elettronica, percussione brasiliana e danza contemporanea. Una danza estetica, visiva, formale. Un miraggio verso la staticità. Una ricerca di un nuovo tempo biologico. Un catalogo di posizioni corporee. Pose che respirano e poi smettono, muoiono o si evolvono. Attraverso un percorso di ricerca sull’iconografia femminile, sullo stare nel corpo e nel corpo nel mondo, viene indagato e vissuto e il concetto di simmetria.

Dettagli

Inizio:
sabato 11 Marzo 2017
Fine:
venerdì 31 Marzo 2017
Categoria Evento:

Luogo

DYNAMO – LA VELOSTAZIONE DI BOLOGNA
Via dell'Indipendenza 71/z
Bologna, 40121 Italia
+ Google Maps
Telefono:
051 19900462
Sito web:
dynamo.bo.it