Metti in evidenza il tuo Evento!
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento
 

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Spazio/Territorio. Quattro artisti: un dialogo con Vincenzo Agnetti

martedì 3 Maggio 2022 - venerdì 15 Luglio 2022

Spazio/Territorio. Quattro artisti: un dialogo con Vincenzo Agnetti

sede: Archivio Vincenzo Agnetti (Milano).
cura: Giorgio Verzotti.

L’Archivio Vincenzo Agnetti presenta la mostra “Spazio/Territorio. Quattro artisti: un dialogo con Vincenzo Agnetti”, che inaugura un nuovo ciclo intitolato “Andata e Ritorno” per mettere a confronto le opere di Agnetti con quelle di artisti di generazioni più giovani con l’intento di esplorare come questi considerino la portata concettuale della sua opera e come possa essere riletta alla luce delle esigenze culturali di oggi.

Il progetto verte sullo spazio a partire dai concetti elaborati da Vincenzo Agnetti, in particolare la dicotomia spazio/territorio e ciascuno dei quattro artisti – Sergio Limonta, Filippo Manzini, Cesare Pietroiusti, Luca Vitone – espone un’opera in relazione a una o più opere di Agnetti.

Sergio Limonta mette a confronto le sue bandiere appiattite con quelle elaborate da Agnetti nella definizione di uno spazio geopolitico.

Filippo Manzini espone le sue fotografie in bianco e nero e a colori in cui lo si vede intervenire negli spazi urbani con le sue sbarre metalliche come sculture effimere. L’artista identifica spazio esistenziale, come quello a cui alludono alcuni feltri di Agnetti, per esempio “Abitato dalle cose e dal respiro”.

Lo spazio istituzionale, il “Corfine” (la cornice del quadro, ma anche quella dell’intero sistema dell’arte, definisce un confine) viene affrontato con le opere di Cesare Pietroiusti, quelle che si possono prendere gratuitamente dagli spazi espositivi ma che poi non si possono vendere pena la perdita di ogni valore economico. All’istituzione si risponde col paradosso, una pratica molto frequentata da Agnetti.

Luca Vitone espone alcuni suoi lavori sulle comunità Rom, il popolo nomade opposto ad ogni territorialità uno fra i concetti centrali indagati da Agnetti con i suoi feltri, le grafiche e gli assiomi sull’argomento, fra tutti “Misurare lo spazio è solo e solo un gesto di appropriazione territoriale”.

Inaugurazione
martedì 3 maggio dalle ore 18 alle 22

Immagine in evidenza
Filippo Manzini, Strength, Navigli Milano 2017/18. ©Patrick Toomey-Neri (part.)

Dettagli

Inizio:
martedì 3 Maggio 2022
Fine:
venerdì 15 Luglio 2022
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , , , , ,

Luogo

ARCHIVIO VINCENZO AGNETTI
Via Niccolò Machiavelli, 30
Milano, 20145 Italia
+ Google Maps
Telefono:
328 884 0143
Visualizza il sito del Luogo