Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Tania Drogossi. L’oscurità dell’attimo vissuto

9 Novembre 2019 - 26 Novembre 2019

Tania Drogossi. L'oscurità dell'attimo vissuto

sede: Galleria Immaginaria Arti Visive (Firenze).
cura: Paola Facchina.

Tania Drogossi vive e lavora ad Atene, e dopo aver esposto in vari Paesi, è per la prima volta a Firenze con una mostra personale.
Tania Drogossi è colei che raccogliendo l’ombra dell’acqua e della terra, dell’inizio e della fine della vita, riesce a trasferirle sulla tela.

Osservando la sua pittura, nata alla ricerca di un contatto più vero con la Madre Terra, prima grande creatrice, percepiamo l’odore del legno umido, del muschio, e di qualcosa di sedimentato nel terreno come foglie, funghi o bacche.
La percezione del profumo e il silenzio di questo sottobosco sono strumentali ad amplificare il senso di solitudine ed abbandono che sente l’uomo quando si addentra nell’anima buia ed intricata del bosco, metafora dell’oscurità dell’attimo vissuto.
La ricerca di Tania Drogossi si spinge perciò oltre la pittura di paesaggio e ci parla della percezione dei sensi, di quell’illusione del reale, alla ricerca di quell’interiorità che ci nutre e sostenta.
Alla ricerca di un orizzonte più luminoso che riesca a farci reagire da quello stato di incompiutezza, da quella condizione umana descritta in filosofia come “l’oscurità dell’attimo vissuto”.

A tratti solo una ciotola vuota ci colpisce, nella sua solitudine, in un ammasso indistinto, un humus creato attraverso la sovrapposizione di altri materiali sulla tela, come il cartone ondulato, sopra i quali Drogossi imprime, pennellata dopo pennellata, strati di colore come pioggia sulla materia.
In questo modo l’artista esprime dunque l’infinito ciclo di nascita, vita, declino, morte e rigenerazione, che regola i cicli della terra e del cosmo, conservando nelle proprie cellule la memoria degli avvenimenti passati.
Così Tania Drogossi si affida alla pittura della materia organica, per dare visibilità agli abissi della natura umana.
Le sue opere sono esplorazioni che considerano le emozioni come il sentiero da seguire per indagare spazi dove perdersi e ritrovarsi, dove abbandonarsi alla sensazione, al sentire.
(dal catalogo in mostra a cura di Paola Facchina)

Tania Drogossi è nata ad Atene e ha studiato design della moda presso la Veloudakis School. Con questa prima formazione ha vinto vari concorsi, ha ricevuto il primo premio al concorso Panellenico Textilia a Salonicco, il secondo premio per la maglieria e un elogio per il design tessile. Ha seguito poi lezioni di disegno e pittura presso lo studio di Eirini Koutridou e lezioni di incisione presso il Centro di Incisione di Atene, con Dimitra Siaterli e Pino Pandolfini e lezioni di pittura dall’artista Rania Kapeliari. Le opere di Tania Drogossi si trovano in collezioni private in Grecia e all’estero. Vive e lavora ad Atene. Le principali Mostre personali: 2018 ‘Randomly cast about’, Peritechnon Karteris Art Gallery e 2016 “Corpus”, Ena Art Gallery.

Inaugurazione: Sabato 9 novembre 2019 ore 18

Dettagli

Inizio:
9 Novembre 2019
Fine:
26 Novembre 2019
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , ,

Luogo

GALLERIA IMMAGINARIA
Via Guelfa, 22 a/r
Firenze, 50129 Italia
+ Google Maps
Telefono:
055 2654093
Sito web:
www.galleriaimmaginaria.com

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento