Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Venice secrets: crime and justice

sabato 31 marzo 2018 - martedì 1 maggio 2018

Venice secrets: crime and justice

sede: Palazzo Zaguri (Venezia).
cura: Davide Busato.

Una mostra con reperti originali, strumenti di morte e di tortura, atti giudiziari originali esposti per la prima volta, che racconteranno al pubblico come la Repubblica Serenissima applicava la Giustizia, in modo severo ma con pene certe, anche se a tratti crudeli nel periodo storico che va dal XIII al XVIII secolo.
Suggestive scenografie, testimonianze e documenti inediti, macchine di morte, corpi veri plastinati sono solo alcuni degli elementi che concorrono a rendere Venice Secrets una mostra unica nel suo genere e a mostrare misteri, segreti, morte e oscurità.
In un grande palazzo attraverso un percorso di ben cinque piani diviso in 36 stanze il visitatore avrà modo di visionare numerosi documenti originali, associati a strumenti di tortura autentici, provenienti da collezioni private tra cui il Museo di arte criminologica del castello di Casale di Monferrato, per conoscere e scoprire alcune delle storie più truci, le pene inflitte e le numerose condanne a morte per i più svariati crimini.
Alcuni di questi reperti sono unici: vestito di Luigi XVI, codici miniati medievali, disegni originali e lettere originali di personaggi internazionali come Giacomo Casanova, Lorenzo Da Ponte, ecc.
Migliaia di persone mutilate, marchiate a fuoco, processate per sodomia, bruciate vive, annegate e uccise sul patibolo, rivivranno in queste stanze con il solo scopo di far conoscere la loro storia al visitatore; saranno inoltre esposti cadaveri plastinati e numerosi organi umani veri in un teatro anatomico ricostruito a testimonianza di come i corpi dei condannati a morte venivano quotidianamente usati per gli studi di anatomia tra Padova e Venezia.
Saranno visibili alcune tra le più importanti e terrificanti macchine di morte e tortura usate come strumento di giustizia, come la fallbret, la macchina di morte più suggestiva e cruenta, una sorta di ghigliottina ante litteram con l’impiego di una mazza per lo schiacciamento meccanico della lama da decapitazione utilizzata fino al 1500, oppure lo strumento per la tortura del fuoco utilizzata fino al 1700 che consisteva nel legare il condannato su una sedia posizionando delle braci sotto i suoi piedi cosparsi di grasso con solo una tavoletta a proteggerli dai carboni accesi.
Ad ogni domanda a cui non rispondeva si toglieva la tavoletta.
Il torturato era lasciato a digiuno per dieci ore prima della tortura, questo per aumentarne gli effetti sul fisico debilitato.
Un percorso espositivo che attraverserà i secoli più bui della Repubblica di Venezia ripercorrendo altresì le vicende più clamorose della storia che hanno riguardato personaggi divenuti celebri come Paolo Sarpi, Veronica Franco, Giordano Bruno, Francesco Bussone meglio conosciuto come il “Conte di Carmagnola” e il Doge Marin Falier.
Di particolare interesse storico è la ricostruzione realizzata all’interno della mostra del carcere dell’Inquisizione di Narni (Umbria) che fu scoperto casualmente nel 1979 e rappresenta un esempio unico in Italia di prigioni del Sant’Uffizio.

Il percorso espositivo
Le sale e gli ambienti che ospitano l’esposizione comprendono, oltre all’atrio a piano terra, 35 ambienti numerati per ciascuno dei quattro piani. L’accesso agli ambienti è garantito dalla scala monumentale settecentesca, con adiacente ascensore abilitato al trasporto dei disabili. Il nucleo di accoglienza dei visitatori è dislocato nell’atrio ed è costituito da alcuni ambienti atti a contenere il bookshop, la distribuzione delle audioguide e i servizi di accoglienza dei visitatori.
Il percorso di visita si sviluppa dal terzo piano al sottotetto per poter proseguire al secondo piano e concludersi al primo. Ogni piano è dedicato ad una sezione specifica che lo rende autonomo e nel contempo concettualmente legato agli altri seguendo il file rouge del tema principale.
Le quattro sezioni tematiche sono rispettivamente:
Sezione prima – terzo piano – Giustizia e tortura (sale 1-12)
Sezione seconda – sottotetto – Carceri e carcerati (sale 1-4)
Sezione terza – secondo piano – Il rito delle esecuzioni capitali (sale 1-12)
Sezione quarta – primo piano – Inquisizione e Sant’Uffizio (sale 1-7)

Ufficio Stampa: Francesco Macaluso

Dettagli

Inizio:
sabato 31 marzo 2018
Fine:
martedì 1 maggio 2018
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , ,
Sito web:
http://venicesecrets.net/

Luogo

PALAZZO ZAGURI
Campo San Maurizio
Venezia, 30100 Italy
+ Google Maps