I tesori di Villa Arconati: le Scuderie di Leonardo

I tesori di Villa Arconati: le Scuderie di Leonardo

Le scuderie di Villa Arconati- FAR sono una vera opera d’arte.
Anche in un ambiente in cui i padroni di casa Arconati avranno messo piede ben poco, tutto doveva essere esteticamente perfetto e rispecchiare l’amore per l’arte dei padroni di casa.
Non è un caso, dunque, se l’acqua per l’abbeveratoio dei cavalli sgorga da una statua che raffigura il dio Nettuno, sovrastata da una decorazione in stucco che mostra il blasone Arconati.

Le scuderie del Castellazzo sono state costruite sul modello di uno dei fogli del Codice Atlantico di Leonardo Da Vinci.
Il foglio della “scuderia ideale” di Leonardo, che si trova attualmente in Francia.
Ed è proprio dalla Francia che ci è arrivata la notizia di questa scoperta: a Chaumont-Laguiche esiste, infatti, un’altra scuderia costruita sul modello di Leonardo e la padrona di casa, Madame de Laguiche alcuni anni fa è arrivata in visita alla Villa e ci ha raccontato che nel corso di un progetto di restauro della sua bellissima scuderia, le avevano spiegato le similitudini con il foglio leonardesco.

Nel suo progetto Leonardo non indica le dimensioni che deve avere una scuderia “ideale”, bensì le proporzioni che la renderanno perfetta.
La scuderia di Castellazzo risponde quasi perfettamente, con uno scarto di pochi centimetri, alle indicazioni del Genio.
Un altro elemento che Leonardo indica nel suo progetto e che ci ha molto incuriosito è un sistema di caduta del fieno dal fienile che si trova al piano superiore rispetto alla scuderia, attraverso due “canali” posizionati all’interno del muro.

Villa Arconati-FAR
Via Madonna Fametta, 1, 20021 Castellazzo di Bollate (Milano)
villaarconati-far.it