Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Alex Haley. Radici

Alex Haley. Radici

8,00

Alex Haley. Radici
Titolo: Radici
Titolo Originale / Sottotitolo: La saga di una famiglia americana
Autore: Alex Haley
1 Volume
Formato: Copertina rigida con sopracoperta
Dimensioni: 14×22
Pagine: 508
Valutazione Supporto: Very good (Usato più volte, qualità buona)
Valutazione Copertina: Good (Involucro ed eventuali inserti non perfetti)
Anno: 1977
Editore: Rizzoli (1977)
Edizione/Collana/Serie/Numero: Prima edizione, novembre 1977
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: TDN449

1 disponibili

COD: TDN449 Categoria: Tag: , , ,

Descrizione

Quando Alex Haley era bambino e viveva nel Tennessee, sua nonna gli raccontava spesso certe storie di famiglia, storie che, attraverso sette generazioni, a partire dal nipotino, scendevano fino a un avo chamato ‘l’Africano’.
Quest’uomo, – diceva la nonna – che era vissuto al di la’ dell’oceano, nella valle di un fiume che lui chiamava Kambi Bolongo, un giorno era andato nella foresta a tagliare un tronco per farsi un tamburo, quando era stato assalito , picchiato, messo in catene e trascinato su una nave che faceva rotta per l’America.
Diventato adulto, e intrapresa la professione di scrittore, Haley, che aveva serbato un ricordo vivissimo di quei racconti, decise di cercare e raccogliere una documentazione che potesse confermarli.
In dodici anni ha percorso cosi’ quasi seicentomila chilometri, attraverso tre continenti, ma alla fine e’ riuscito a scoprire non solo il nome dell’Africano, il suo avo Kunta Kinte, ma anche la localita’ precisa, il villaggio di Juffure nel Gambia, da dove nel 1767, all’eta’ di diciassette anni l’Africano venne rapito, trasportato nel Maryland e qui venduto a un piantatore della Virginia.
Durante le sue ricerche, il 29 settembre1967, Alex Haley si e’ recato sul molo del porto di Annapolis dove, esattamente duecento anni prima, era sbarcato Kunta Kinte, il capostipite di sei generazioni ‘americane’ di schiavi e di uomini liberi: fattori, fabbri, commercianti di legname, avvocati, architetti, insegnanti e, infine, uno scrittore: l’autore di questo straordinario libro.
Ma ‘Radici’ e’ molto piu’ di una saga di famiglia: traccia la storia di 25 milioni di americani di origine africana, restituendo loro un’identita’ e un’eredita’ culturale di cui la schiavitu’ li aveva privati.
Inoltre, ed e’ questo il suo significato piu’ profondo, il libro si rivolge non solo ai negri e ai bianchi, bensi’ alle genti di tutti i paesi e di tutte le razze, poiche’ la storia, che Haley ci narra, e’ la testimonianza piu’ eloquente che mai sia stata scritta sull’invincibilita’ e sulla forza indomita dello spirito umano.

Alex Haley. Radici
Titolo: Radici
Titolo Originale / Sottotitolo: La saga di una famiglia americana
Autore: Alex Haley
1 Volume
Formato: Copertina rigida con sopracoperta
Dimensioni: 14×22
Pagine: 508
Valutazione Supporto: Very good (Usato più volte, qualità buona)
Valutazione Copertina: Good (Involucro ed eventuali inserti non perfetti)
Anno: 1977
Editore: Rizzoli (1977)
Edizione/Collana/Serie/Numero: Prima edizione, novembre 1977
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: TDN449

Note:
Alex Haley e’ nato a Ithaca, New York, nel 1921 e ha passato la fanciullezza a Henning, nel Tennessee. Figlio di insegnanti, Alex smise di studiare a quindici anni e qualche anno dopo si arruolo’ nella Guardia Costiera. Durante i viaggi per mare comincio’ a scrivere e a mandare racconti alle principali riviste e giornali, che di solito li rifiutavano. Nel 1959, dopo vent’anni di servizio, si ritiro’ dalla Guardia Costiera – dove gli era stato conferito lo speciale titolo di ‘Capo Giornalista’ – e intraprese la libera professione di scrittore-giornalista. Comincio’ a vendere bene i suoi lavori, approdando anche al New York Times Magazine, al Reader’s Digest, a Play Boy. E’ anche l’autore dell’ ‘Autobiografia di Malcom X’.

Sopracoperta rovinata in più punti.