Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Ambrogio Fogar. L’ultima leggenda

8,00

1 Libro
Formato: Copertina flessibile
Dimensioni: 14×22
Pagine: 224
Valutazione Supporto: Very good (Usato più volte, qualità buona)
Valutazione Copertina: Very good (In buona condizione)
Anno: 1977
Editore: Rizzoli (1977)
Lingua: Italiano
Codice: TDN0881

1 disponibili

Descrizione

E’ il resoconto che Fogar ha steso al termine di una spedizione, da lui organizzata e condotta, al ‘Triangolo maledetto delle Bermude’ nel febbraio del 1977. Essa si proponeva lo scopo di raccogliere le varie e disparate ipotesi che fanno di questi luoghi, favolosi per la loro bellezza, la culla di un’antichissima civilta’ umana e, negli ultimi decenni, il teatro di catastrofi inesplicabili. Intere squadriglie di aerei, decine di navi sarebbero state inghiottite dal mare, senza che alcuna ragione di carattere tecnico ne potesse giustificare la scomparsa, e senza che mai ne venisse trovato il minimo relitto. Nessuna meraviglia, dunque, che attorno a questo mistero fiorisca un’immensa letteratura che non trascura alcuna ipotesi, anche la piu’ azzardata. Secondo alcuni, gli aerei, le navi, gli equipaggi sarebbero addirittura sconfinati in una ‘nuova dimensione’, e sarebbero oggetto di esperimenti da parte di forze extraterrestri. Secondo altri, sarebbero stati catturati da campi di forza di energie ancora sconosciute all’uomo, o risucchiati da una specie di ‘buchi’ gravitazionali che si formerebbero nei cieli o sui fondali delle Bermude. Sono ipotesi estreme che Fogar raccoglie e riferisce per dovere d’informazione, ma che non soddisfano le esigenze di spiegazione razionale che ispirano la sua spedizione. Infatti e’ stato solo per toccare con mano il limite tra il razionale e il fantasioso, e per raccontare poi solo le cose documentabili, che Fogar ha voluto accanto a se’ anche Uri Geller, Enzo Majorca, il professor Edmondo Carabelli. E tutto cio’ senza la minima presunzione di poter trovare una risposta definitiva – forse impossibile, certo prematura – agli interrogativi posti dal ‘Muro di Bimini’ e dal ‘Triangolo maledetto’, ma piuttosto col chiaro intendimento di esporre i fatti e di proporre all’opinione pubblica i termini di un dibattito stimolante che abbia per oggetto l’uomo stesso e le ragioni profonde del suo invincibile bisogno di credere nella realta’ del fantastico.

Ambrogio Fogar. L’ultima leggenda
Titolo: L’ultima leggenda
Autore: Ambrogio Fogar
1 Libro
Formato: Copertina flessibile
Dimensioni: 14×22
Pagine: 224
Valutazione Supporto: Very good (Usato più volte, qualità buona)
Valutazione Copertina: Very good (In buona condizione)
Anno: 1977
Editore: Rizzoli (1977)
Lingua: Italiano
Codice: TDN0881

Note:
Ambrogio Fogar e’ nato a Milano nel 1941. Paracadutista sportivo fino a 21 anni, ha preso poi il brevetto di pilota, si e’ quindi dedicato alla vela. Fu l’unico civile italiano a portare a termine, durante l’Ostar 1972, la traversata atlantica, dopo aver attraversato l’oceano per una buona meta’ senza il timone. L’anno seguente ha partecipato alla regata transoceanica Citta’ del Capo-Rio de Janeiro. Contemporaneamente ha praticato l’alpinismo superando per due volte le Alpi con gli sci. Dal 1973 al 1974 e’ impegnato a realizzare la sua impresa piu’ bella: il giro del mondo in solitario. Ha pubblicato, oltre a questo: ‘Il mio Atlantico’, Premio Bancarella Sport; ‘400 giorni intorno al mondo’ e ‘Messaggi in bottiglia’.