Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Carlo Castellaneta. Villa di delizia

5,00

1 Libro
Formato: Copertina flessibile
Dimensioni: 11×18
Pagine: 236
Valutazione Supporto: Good (Molto usato, qualità discreta)
Valutazione Copertina: Good (In condizioni appena sufficienti)
Anno: 1975
Editore: BUR Biblioteca Universale Rizzoli (1975)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: TDN0797

1 disponibili

Descrizione

Chiusi nel lusso ovattato del loro appartamento milanese o negli ozi della loro ‘Villa di delizia’ in Brianza, due coniugi dell’alta borghesia inseguono ciascuno una propria ossessione erotica nella persona di Celestina, una bella ragazza del popolo: al brivido della perversione di quei giochi a tre si unisce il gusto sottile di una me’salliance che li condurra’ al fondo estremo della degradazione e della disfatta, umiliati nel loro orgoglio di padroni, perduta ogni illusione d’amore e di felicita’. Muore intanto, fra i tumulti del 1898, gli scioperi e le barricate, anche il loro mondo di gente elegante, di circoli esclusivi, di salotti pettegoli, anche se in apparenza tutto tornera’ come prima: l’incrinatura non si saldera’. Questa storia cruda si stempera pero’ ambiguamente in una dolcezza tutta lombarda, nell’ironica bonomia del dialetto, nei luminosi paesaggi della campagna e di una citta’ favolosa e perduta, ricostruita con la pungente esattezza della nostalgia

Carlo Castellaneta. Villa di delizia
Titolo: Villa di delizia
Autore: Carlo Castellaneta
1 Libro
Formato: Copertina flessibile
Dimensioni: 11×18
Pagine: 236
Valutazione Supporto: Good (Molto usato, qualità discreta)
Valutazione Copertina: Good (In condizioni appena sufficienti)
Anno: 1975
Editore: BUR Biblioteca Universale Rizzoli (1975)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: TDN0797

Note:
Carlo Castellaneta, nato a Milano nel 1930, inizio’ giovanissimo a scrivere racconti per le terze pagine dei quotidiani. Il suo primo romanzo, ‘Viaggio col padre’ (1958), lo rivelo’ all’attenzione della critica. Tre anni dopo pubblico’ ‘Una lunga rabbia’. Con i romanzi ‘Villa di delizia’ (1961), cui fu attribuito il Premio dei Librai Milanesi, e ‘Gli incantesimi’ (1968), finalista al Campiello, Castellaneta si e’ imposto come uno dei piu’ originali fra i giovani narratori italiani. ‘La dolce compagna’ (1970), finalista allo Strega, ha ottenuto il Premio D’Annunzio. Nel 1972 ha pubblicato la Paloma, nel ’73 ‘Tante storie’. Castellaneta ha scritto per il teatro un dramma: ‘La marcia di Radetzky’, uscito nel 1970.