Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Gilbert Keith Chesterton. L’innocenza di Padre Brown

5,00

1 Libro
Formato: Copertina flessibile
Dimensioni: 11×18
Pagine: 246
Valutazione Supporto: Good (Molto usato, qualità discreta)
Valutazione Confezione: Good (In condizioni appena sufficienti)
Anno: 1966
Editore: Garzanti (1966)
Lingua: Italiano
Codice: TDN0979

1 disponibili

COD: TDN0979 Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Prima di essere romanzi polizieschi, i romanzi di Padre Brown sono una serie di piccoli, ma assoluti gioielli della letteratura inglese moderna. Ed e’ curioso ed esemplare il destino di Padre Brown: nacque come poliziotto non tradizionale, e non tradizionale e’ rimasto. Si fece notare subito perche’ era tanto diverso da Sherlock Holmes. E oggi si fa notare di nuovo perche’ e’ altrettanto diverso da James Bond. La ‘trovata’, cioe’, che e’ all’origine di questo immortale protagonista della narrativa contemporanea, non appare per nulla invecchiata. Padre Brown e’ condotto a indagare dalla sua stessa condizione professionale primaria, quella di sacerdote. ‘Noi preti dobbiamo per forza essere informati, ‘ dice; ‘la gente viene e ci racconta tutto.’ Ma non si tratta solo di una trovata; c’e’ un significato umano, c’e’ un’indicazione morale, nelle movimentate, ironiche, sempre sorprendenti avventure poliziesche di questo prete cattolico inglese, che dipana le matasse dei piu’ intricati misteri senza mai far ricorso ai metodi tradizionali della investigazione scientifica, e limitandosi invece ad usare la ‘scienza dell’anima’.

Gilbert Keith Chesterton. L’innocenza di Padre Brown
Titolo: L’innocenza di Padre Brown
Autore: Gilbert Keith Chesterton
1 Libro
Formato: Copertina flessibile
Dimensioni: 11×18
Pagine: 246
Valutazione Supporto: Good (Molto usato, qualità discreta)
Valutazione Confezione: Good (In condizioni appena sufficienti)
Anno: 1966
Editore: Garzanti (1966)
Lingua: Italiano
Codice: TDN0979

Note:
Gilbert Keith Chesterton (1874/1936), londinese, storico, saggista, romanziere e poeta tra i piu’ raffinati dell’epoca d’oro edoardiana, fu uno dei primi letterati inglesi che presero posizione a favore del romanzo poliziesco. Dichiaro’ di essersi ispirato per le caratteristiche morali e intellettuali di Padre Brown (non per quelle fisiche) al suo grande amico Padre John O’Connor, il sacerdote che accolse la sua conversione dal calvinismo al cattolicesimo. Tra i suoi romanzi piu’ noti: ‘L’uomo che fu Giovedi” (1908), ‘La sfera e la croce’ (1910), ‘L’osteria volante’ (1914) e il suo capolavoro ‘Le avventure di un uomo vivo’ (1915).