Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Giuseppe Berto. Anonimo veneziano

5,00

1 Libro
Formato: Copertina flessibile
Dimensioni: 11×18
Pagine: 118
Valutazione Supporto: Very good (Usato più volte, qualità buona)
Valutazione Confezione: Very good (In buona condizione)
Anno: 1984
Editore: BUR Biblioteca Universale Rizzoli (1984)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: TDN1113

1 disponibili

Descrizione

Dai dialoghi di un film di grande successo, Berto ha tratto un romanzo, seguendo un itinerario opposto a quello consueto: i personaggi, non esauriti nei dialoghi e nelle immagini del fim, ancora urgevano in lui, richiedevano una vita piu’ duratura e profonda. Infatti, nella prefazione a questo romanzo, l’autore confessa: ‘Posso dire che in vita mia non avevo mai lavorato tanto per scrivere tanto poco, ne’ mi ero mai cosi’ abbandonato al tormentoso piacere di permettere ai pensieri di cercarsi a lungo le parole piu’ appropriate’. Cosi’ la citta’ del ‘Tristano’ ha saputo ispirare un’altra storia d’amore e di morte, di totale e selvaggio romanticismo: l’ultimo incontro di un uomo – un musicista – cui restano soltanto pochi giorni di vita, con la donna che un tempo lo ha molto amato, che lo ha lasciato, ma forse l’ama ancora…L’uomo e la donna si cercano, si ritrovano, riscoprono la loro giovinezza e il loro amore, le loro radici profonde, anche dietro parole che offendono e feriscono, e questo forse dara’ all’uomo il coraggio di morire, circondato e attirato dal lugubre splendore di una citta’ che lentamente sprofonda.

Giuseppe Berto. Anonimo veneziano
Titolo: Anonimo veneziano
Autore: Giuseppe Berto
1 Libro
Formato: Copertina flessibile
Dimensioni: 11×18
Pagine: 118
Valutazione Supporto: Very good (Usato più volte, qualità buona)
Valutazione Confezione: Very good (In buona condizione)
Anno: 1984
Editore: BUR Biblioteca Universale Rizzoli (1984)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: TDN1113

Giuseppe Berto e’ nato a Mogliano Veneto (Treviso) nel 1914, ed e’ morto a Roma nel 1978. E’ uno dei maggiori scrittori italiani e i suoi romanzi hanno avuto successo in tutto il mondo. Fra i piu’ noti ricordiamo ‘Il cielo e’ rosso’, scritto durante la seconda guerra mondiale in un campo di prigionia americano, che vinse il Premio Firenze per la Letteratura nel 1948; ‘Il brigante’, del 1951; ‘Il male oscuro’, che, nel 1964, vinse sia il Premio Viareggio che il Premio Campiello; ‘La passione secondo noi stessi’, giudicata dallo stesso Berto, la sua opera piu’ matura; ‘Oh, Serafina!'( 1974, Premio Bancarella), ‘Le opere di Dio’, ‘Guerra in camicia nera’, ‘Un po’ di successo’, ‘L’uomo e la sua morte’ e ‘La Fantarca’.

Edizione speciale per “Oggi”