Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

La donna che amava i colori – Mary P. Merrifield: lettere dall’Italia

Acquista su Amazon:
La donna che amava i colori – Mary P. Merrifield: lettere dall’Italia
di Giovanni Mazzaferro (Autore)
Copertina flessibile
Editore: Officina Libraria (21 giugno 2018)
Collana: Saggi in officina
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8899765707
ISBN-13: 978-8899765705
Peso di spedizione: 1,1 Kg

Descrizione

A metà dell’Ottocento una donna britannica originaria di Brompton, nei pressi di Londra, scoprì, trascrisse e tradusse manoscritti sulle tecniche artistiche con cui gli antichi maestri realizzavano le loro opere; studiò i pigmenti e i colori, classificandoli ed esaminandone le proprietà fisiche e chimiche. La passione e lo scrupolo nella ricerca fecero sì che Mary Philadelphia Merrifield (1804-1889) divenisse nota come “la signora delle tecniche artistiche”, così rigorosa da pubblicare le sue scoperte negli Original Treatises on the Arts of Painting (1849), ancora oggi punto di riferimento imprescindibile per storici dell’arte, restauratori e storici delle tecniche artistiche.

Della vita di questa studiosa precisa e appassionata si avevano poche tracce, fino al recente rinvenimento, a Brighton – dove Mary spese molti anni della sua vita – di trentanove lettere destinate al marito, scritte di suo pugno tra il 1845 e il 1846, quando percorse l’Italia alla ricerca di manoscritti.
Per la prima volta in assoluto queste lettere vengono raccolte e pubblicate nel volume La donna che amava i colori. Mary P. Merrifield: lettere dall’Italia, a cura dello studioso indipendente di fonti di storia dell’arte Giovanni Mazzaferro, edito da Officina Libraria e in libreria dal 21 giugno. Il prezioso materiale epistolare ritrovato restituisce il ritratto di una donna straordinaria, con uno sguardo sulla realtà attento e curioso.

Madre di cinque figli, Mary lascia l’Inghilterra assieme al primogenito diciottenne e su incarico del governo comincia le assidue ricerche in archivi e collezioni private di Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia. In quanto donna, restauratori e artisti non la considerano una potenziale concorrente, ma le svelano i ‘segreti’ delle tecniche più facilmente e senza timori. Gli uomini, anche in famiglia, la supportano nel suo ruolo di ricercatrice e scrittrice, aiutandola nei suoi progetti: il figlio maggiore trascrive tutti i manoscritti, il marito si occupa delle introduzioni dei libri della moglie, il terzogenito quattordicenne ne redige gli indici.
Tramite le lettere, specchio dell’occhio indagatore e attento di Mary Merrifield, vengono svelati al lettore due mondi: quello delle conoscenze inglesi, ma anche quello della cultura italiana antecedente ai moti del 1848. La sua restituzione della realtà, in un materiale privato come quello epistolare, aggiunge alla veridicità dei fatti storici quella vividezza genuina dei fatti umani, degli incontri, delle opere d’arte, delle tradizioni, delle sorprese e degli accidenti, delle impressioni di viaggio, arricchendo così la storia materiale dell’Ottocento italiano.
La ricerca rimane la ragione fondamentale della vita di Mary che, tornata dall’esperienza italiana, allarga il campo degli studi nella sua Inghilterra: comincia a dedicarsi alle scienze naturali e negli ultimi trent’anni della sua esistenza si interessa principalmente di alghe. Questo approccio scientifico alla descrizione della realtà, evidente nei manoscritti sulle tecniche artistiche e percepibile anche nelle più personali lettere dall’Italia, caratterizza ogni suo tipo di indagine: poco prima di morire si vede intestare un’alga marina, a dimostrazione della sua dedizione e scrupolosità anche in questo settore. Un approccio che coerentemente porta avanti per tutta la vita, lasciando ai lettori e all’umanità tutta, oltre ai risultati degli studi, un insegnamento prezioso.

Acquista su Amazon:
La donna che amava i colori – Mary P. Merrifield: lettere dall’Italia
di Giovanni Mazzaferro (Autore)
Copertina flessibile
Editore: Officina Libraria (21 giugno 2018)
Collana: Saggi in officina
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8899765707
ISBN-13: 978-8899765705
Peso di spedizione: 1,1 Kg

Giovanni Mazzaferro (1965) è studioso indipendente di fonti di storia dell’arte. Ha fondato e gestisce dal 2013 il blog “Letteratura artistica”, che pubblica, in italiano e in inglese, recensioni e ricerche in materia. Ha pubblicato Le Belle Arti a Venezia nei manoscritti di Pietro e Giovanni Edwards (Firenze, GoWare 2015) e Il Libro dell’Arte di Cennino Cennini (1821-1950): un esempio di diffusione della cultura italiana nel mondo, “Zibaldone. Estudios italianos de la Torre del Virrey”, 1, 2015.