Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Patrizia Carrano. Stupro

8,00

1 Libro
Formato: Copertina rigida con sopracoperta
Dimensioni: 15×22
Pagine: 170
Valutazione Supporto: Very good (Usato più volte, qualità buona)
Valutazione Copertina: Very good (In buona condizione)
Anno: 1988
Editore: Edizione CDE (1988)
Lingua: Italiano
Codice: 63638

1 disponibili

COD: 63638 Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Un impiegato, un imbianchino, un disoccupato, un barista. Una villetta sul mare, vicino a Roma… Una giovane donna, ignara di tuto, viene portata li’ con il miraggio di un posto di lavoro. E invece finisce su un letto, ripetutamente violentata per molte ore. La sera i quattro la riaccompagnano fin sotto casa come se nulla fosse successo, sicuri del suo vergognoso silenzio. Ma la ragazza parla e, contro il parere di tutti, fa nomi e cognomi dei suoi aggressori, trascinandoli in tribunale. La sentenza di un processo, a tratti boccaccesco, assegna ventotto mesi di carcere per ciascuno, subito annullati dal beneficio della condizionale. IL caso e’ chiuso: ancora una volta la legge italiana si dimostra eccessivamente concessiva nei reati di violenza carnale… La giornalista Patrizia Carrano ha raccolto dalla viva voce della protagonista la fedele cronaca di ogni momento del dramma, non escludendo nessun particolare, nemmeno i piu’ torbidi e scabrosi, dando corpo a un angosciante e attuale romanzo verita’l

Patrizia Carrano. Stupro
Titolo: Stupro
Titolo Originale / Sottotitolo: La storia vera di una ragazza e dei suoi quattro violentatori
Autore: Patrizia Carrano
1 Libro
Formato: Copertina rigida con sopracoperta
Dimensioni: 15×22
Pagine: 170
Valutazione Supporto: Very good (Usato più volte, qualità buona)
Valutazione Copertina: Very good (In buona condizione)
Anno: 1988
Editore: Edizione CDE (1988)
Lingua: Italiano
Codice: 63638

Note:
Patrizia Carrano e’ nata a Venezia. Critico cinematografico ha scritto per il teatro, il cinema e la televisione, oltre che per numerose testate, fra cui ‘Amica’ e ‘Max’. Nel 1977 ha pubblicato ‘Malafemmina. La donna nel cinema italiano’ (Premio Reghium Julii); nel 1978 ‘Le signore grandi firme’; nel 1982 ‘La Magnani. Il romanzo di una vita’; nel 1983 ‘Stupro. La storia vera di una ragazza e dei suoi quattro violentatori’. E’ stata direttrice del Festival Rosa a Gabicce.