Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Terra di confine. Arti figurative a Bergamo nel Rinascimento (e oltre)

Acquista su Amazon:
Terra di confine. Arti figurative a Bergamo nel Rinascimento (e oltre)
di Simone Facchinetti
Copertina flessibile
Editore: Officina Libraria (3 ottobre 2019)
Collana: Saggi in officina
ISBN-10: 8833670678
ISBN-13: 978-8833670676
Peso di spedizione: 549 g

Descrizione

Il libro è costituito da dieci saggi che indagano altrettanti argomenti artistici legati a una Terra di confine: prendono spunto da opere, artisti e testimonianze conservate a Bergamo, la città più occidentale della Serenissima.
I pittori studiati sono riletti criticamente a partire da un’aggiunta al catalo­go, da una nuova interpretazione delle fonti o del loro percorso stilistico.
Bernardo Zenale, Lorenzo Lotto, Giovanni Cariani e Giovanni Battista Moroni sono alcuni dei principali protagonisti di questa storia.
Uno dei fili rossi della ricerca indaga la sopravvivenza e il riuso di modelli figurativi da parte di botteghe familiari di pittori (i Marinoni e i Santacroce).
L’interesse per la storia della critica e l’esercizio della connoisseurship sono i motori che alimentano la costruzione delle indagini.
Nella parte finale si affacciano due classici della materia: Giovanni Morelli e Roberto Longhi (visto attraverso gli occhi del giovane Alessandro Conti).

Acquista su Amazon:
Terra di confine. Arti figurative a Bergamo nel Rinascimento (e oltre)
di Simone Facchinetti
Copertina flessibile
Editore: Officina Libraria (3 ottobre 2019)
Collana: Saggi in officina
ISBN-10: 8833670678
ISBN-13: 978-8833670676
Peso di spedizione: 549 g

Simone Facchinetti
Insegna Storia dell’Arte Moderna all’Università del Salento. Collabora con Alias-D de “il manifesto” e con “il Giornale dell’Arte”. Ha pubblicato Senza Misericordia (assieme a Chiara Frugoni) per i tipi di Einaudi e Storie e segreti dal mercato dell’arte per Il Mulino. Ha co-curato mostre alla Royal Academy of Arts di Londra e alla Frick Collection di New York.