Bonaventura Tecchi. Scrittori tedeschi del Novecento

Bonaventura Tecchi. Scrittori tedeschi del Novecento

8,00

Bonaventura Tecchi. Scrittori tedeschi del Novecento
Titolo: Scrittori tedeschi del Novecento
Autore: Bonaventura Tecchi
1 Volume
Formato: Copertina flessibile
Dimensioni: 15×20
Pagine: 404
Valutazione Supporto: Good (Molto usato, qualità discreta)
Valutazione Copertina: Fair (Involucro ed eventuali inserti con notevoli segni di usura, pieghe, strappi)
Editore: Garzanti (1944)
Lingua: Italiano
Codice: TDN295

Esaurito

COD: TDN295 Categoria: Tag: , , , ,

Descrizione

“II edizione con piccole varianti e qualche aggiunta.
Indice: Avvertenza alla II edizione – La guerra e la pace (Ritorna la guerra – Due famosi diari di guerra – Il libro di una donna – Romanzi di pace) – Vita del dopoguerra. 1920-1930 (Fabian, il moralista – Gente felice – Il romanzo dei disoccupati – La novella degli imbroglioni – Il romanzo dell’aristocrazia tedesca – “”Basta con Berlino?”” – Romanzi di provincia – Romanzi di donne) – Fantasia e storia (“”Eugenia”” di Enrico Mann – Due romanzi tedeschi sul Risorgimento italiano – “”Borgia”” – Ingegno e poesia) – Intermezzo (Lettura estiva – Due generazioni: padre e figlio) – L’ultimo Wassermann – Werfel narratore – Due scrittori svizzeri (Fritz Ernst – Eduard Korrodi) L’arte di Thomas Mann – Verso la ricostruzione (“”Il medico di Gion”” di Hans carossa – Hans grimm, novelliere – “”Giobbe”” – Hans Fallada – Hans Carossa, premiato in Italia) – Scrittori del Terzo Reich (Rudolf G. Binding: 1. In morte di R. G. Binding – 2. Le poesie di Binding – 3. Binding e il mito — Ernst Wiechert: 1. La “”seconda vista”” di E. Wiechert – 2. Autobiografia di Wiechert — Kolbenheyer e Blunck: 1. “”Blut und Boden”” – 2. E. G. Kolbenheyer – 3. H. F. Blunck — Uno scrittore slesiano: Friedrich Bischoff — Due scrittori dell’oriente tedesco: Erwin Wittstock – Heinrich Zillich — Primi approcci alla poesia di Weinheber — Due narratori: Fiabe di P. Alverdes – “”L’avventura”” di K. B. von Mechow — La poesia di Georg Britting — Hans Leifhelm — Ernst Jünger — Franz Tumler — Due scrittrici: Gertrud von Le Fort – Agnes Miegel) – Appendice (Il carattere di Dürer – La poesia di Mörike e di Lenau – Goethe e la “”Cena”” di Leonardo – Goethe in latino – Due drammi di Kleist – Due libri su Lessing)-
Indice dei nomi.

Bonaventura Tecchi. Scrittori tedeschi del Novecento
Titolo: Scrittori tedeschi del Novecento
Autore: Bonaventura Tecchi
1 Volume
Formato: Copertina flessibile
Dimensioni: 15×20
Pagine: 404
Valutazione Supporto: Good (Molto usato, qualità discreta)
Valutazione Copertina: Fair (Involucro ed eventuali inserti con notevoli segni di usura, pieghe, strappi)
Editore: Garzanti (1944)
Lingua: Italiano
Codice: TDN295

Note:
Bonaventura Tecchi (Bagnoregio, 11 febbraio 1896 – Roma, 30 marzo 1968) è stato uno scrittore italiano.
Dopo gli studi classici, nella prima guerra mondiale fu volontario nel 226º reggimento di fanteria della brigata Arezzo. Ebbe il grado di sottotenente, venendo decorato al valore militare. Nell’ottobre ’17, durante la battaglia di Caporetto riportò una grave ferita al braccio destro e fu fatto prigioniero, ricoverato nell’ospedale di Rastatt e quindi internato al campo per ufficiali (Offizier Lager) di Celle-Lager, a nord di Hannover, ove condivise la prigionia con Ugo Betti, Carlo Emilio Gadda, Camillo Corsanego ed altri intellettuali. Questa esperienza (rievocata nel libro Baracca 15C del 1961) lo avvicinò alla germanistica e fu decisiva nella scelta di dedicarsi allo studio di questo mondo letterario.
Ottenne in seguito la cattedra di letteratura tedesca all’Università degli studi di Roma. Dal 1942 fu professore incaricato di Lingua e Letteratura tedesca presso l’Istituto Pareggiato di Magistero “Maria Ss. Assunta” di Roma. Ebbe vari riconoscimenti letterari fra cui il premio Bancarella nel 1959 con Gli egoisti. Fu socio dal 1963 dell’Accademia dei Lincei. Fu presidente della IX Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma (1965).
Pubblicò una serie di romanzi, racconti e prose che avevano per oggetto problemi di natura morale e psicologica analizzati sotto un’ottica cristiana.

Legatura in brossura, con pagine non rifilate