Ettore Sottsass. Tornano sempre le primavere, no?

Ettore Sottsass. Tornano sempre le primavere, no?

Acquista su Amazon:
“Ettore Sottsass. Tornano sempre le primavere, no?”
di Marco Belpoliti (Autore), Hans-Ulrich Obrist (Autore), Michele De Lucchi (Autore), A. Carruthers (Traduttore)
Copertina rigida: 118 pagine
Editore: Johan & Levi; Bilingual edizione (14 novembre 2013)
Collana: Cataloghi e libri illustrati
Lingua: Inglese, Italiano
ISBN-10: 8860101069
ISBN-13: 978-8860101068
Peso di spedizione: 1 Kg

 

Descrizione

Felicità e malinconia sono gli estremi entro cui si colloca tutta l’avventura umana e artistica di Ettore Sottsass: felicità di essere appartenuto a un Eden perduto eppure sempre presente, che è l’infanzia, e insieme malinconia per non poterlo rivivere, non poter fermare il tempo.
Giuseppe Varchetta, psicologo dell’organizzazione e fotografo, comincia a fotografare Ettore Sottsass nel 1978, quando il designer ha già sessant’anni, e lo segue sino agli ultimi giorni.
In un racconto discreto, attento, a tratti intimo, Varchetta scruta per trent’anni il viso dell’amico e lo accompagna nel suo mutamento progressivo, cogliendo con acutezza le sfumature della sua malinconia e, al di là della tristezza, il suo sorriso così simile a un’esplosione di empatica energia.

Acquista su Amazon:
“Ettore Sottsass. Tornano sempre le primavere, no?”
di Marco Belpoliti (Autore), Hans-Ulrich Obrist (Autore), Michele De Lucchi (Autore), A. Carruthers (Traduttore)
Copertina rigida: 118 pagine
Editore: Johan & Levi; Bilingual edizione (14 novembre 2013)
Collana: Cataloghi e libri illustrati
Lingua: Inglese, Italiano
ISBN-10: 8860101069
ISBN-13: 978-8860101068
Peso di spedizione: 1 Kg

Giuseppe Varchetta is a psychologist and consultant on training and organisational development, and has written numerous books on both subjects. A photographer for as long as he can remember, he works exclusively in black and white using an analog camera. His favourite subject matter includes the relationship between the public and contemporary art, landscape and urban art, organisational work and ‘hand-crafted’ portraits. Marco Belpoliti, essayist and author, has published various books, including Camera Straniera. Alberto Giacometti e lo spazio (Johan & Levi 2012), Settanta (2010), Pasolini in salsa piccante (2010), Il corpo del capo (2009) and Il tramezzino del dinosauro (2008). Michele de Lucchi, architect and designer, has worked on buildings and workplaces belonging to key Italian and international firms and various museums (the Milan Triennale, Palazzo delle Esposizioni in Rome, the Neues Museum in Berlin, Gallerie d Italia in Milan). He worked with Ettore Sottsass for a long period and was cofounder of the Memphis group.