Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Giovanni Testori. Cos’è la Ca’ Granda

24,00

Giovanni Testori. Cos’è la Ca’ Granda
Titolo: Cos’è la Ca’ Granda
Autore: Giovanni Testori
1 Volume
Formato: Copertina rigida con sopracoperta trasparente
Dimensioni: 21×21
Pagine: 124
Peso: 572 g
Valutazione Supporto: Excellent (Usato poche volte)
Valutazione Copertina: Excellent (Quasi nuovo)
Anno: 1982
Editore: Comune di Milano (1982)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Arte, Architettura
Codice: GDN388

1 disponibili

Descrizione

Trama / Contenuto / Descrizione:
Giovanni Testori è stato un poeta, drammaturgo, romanziere, storico dell’arte e critico letterario italiano.
Dall’inizio degli anni cinquanta, forte del magistero di Roberto Longhi, intraprende con successo un’infaticabile attività di critica d’arte, pubblicando varie riviste e organizzando mostre.
I suoi studi si concentrano soprattutto sulla pittura lombarda, dal realismo cinquecentesco al manierismo settecentesco.
Si avvicina anche a pittori a lui contemporanei quali Guttuso, Cassinari, Morlotti.
Nel 1954 esce la sua prima opera narrativa: “Il Dio di Roserio”.
A questa seguiranno poi le opere del ciclo “I segreti di Milano”, in cui racconta la periferia milanese.
Attivo nel teatro, scrive “L’Arialda”.
È il 1960, e la messa in scena suscita grande scandalo per la sua presunta oscenità del testo, venato di tematiche omosessuali.
Proprio lo scandalo contribuirà a far conoscere l’opera di Testori al grande pubblico.
Luchino Visconti, Rina Morelli, Paolo Stoppa e Umberto Orsini si rivolgono al presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, che si rifiuta di riceverli.
L’attenzione alla sperimentazione linguistica e al dialetto produce più tardi la “Trilogia degli Scarrozzanti” (“L’Ambleto” 1972, “Macbetto” 1974 ed “Edipus” 1977).
Con la successiva trilogia di oratori di argomento sacro, “Conversazione con la morte” (1978), “Interrogatorio a Maria” (1979) e “Factum est” (1981), si realizza appieno la conversione cattolica di Testori.
Dal 1977 collabora con il “Corriere della Sera” succedendo a Pier Paolo Pasolini, prima come commentatore e successivamente in qualità di responsabile della pagina artistica.
Negli anni ottanta scrive due “Branciatrilogie” per l’attore Franco Branciaroli e porta in teatro uno dei suoi capolavori, il romanzo “In exitu”.
Il suo ultimo testo, quasi un testamento, fra teatro e poesia, è “Tre lai”.

Giovanni Testori. Cos’è la Ca’ Granda
Titolo: Cos’è la Ca’ Granda
Autore: Giovanni Testori
1 Volume
Formato: Copertina rigida con sopracoperta trasparente
Dimensioni: 21×21
Pagine: 124
Peso: 572 g
Valutazione Supporto: Excellent (Usato poche volte)
Valutazione Copertina: Excellent (Quasi nuovo)
Anno: 1982
Editore: Comune di Milano (1982)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Arte, Architettura
Codice: GDN388