Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Raffaele Crovi. La valle dei cavalieri

5,00

Raffaele Crovi. La valle dei cavalieri
Titolo: La valle dei cavalieri
Autore: Raffaele Crovi
1 Volume
Formato: Copertina rigida con sopracoperta
Dimensioni: 14×22
Pagine: 312
Valutazione Supporto: Excellent (Usato poche volte)
Valutazione Copertina: Very good (Involucro ed eventuali inserti buoni)
Editore: Arnoldo Mondadori Editore (1993)
Lingua: Italiano
EAN/ISBN/ASIN Cod: 8804367768

1 disponibili

Descrizione

Quasi un secolo di storia italiana, dal disastro coloniale di Dogali nel 1887, al terrorismo degli anni di piombo: e’ questo l’arco di tempo in cui si snoda la vita di Lino Lodi, il protagonista di questo romanzo, estroso e poetico, di Raffaele Crovi. La terra di monti e colline, di campi e boschi in cui Lino affonda saldamente le proprie radici e’ quello spicchio di Appennino, in provincia di Reggio Emilia,che scende dall’eremo di Bismantova al fiume Enza, in cui si sono incrociati nei secoli i cavalieri di Matilde di Canossa, mercanti, barocciai, contadini, artigiani, tutti uomini animati da un forte sentimento della vita, dalla voglia di conoscere e di cambiare. Figlio di un mezzadro, Lino e’ via via garzone in Lunigiana, boscaiolo, mediatore di bestiame, infermiere, durante la Grande Guerra, maestro elementare, partigiano, poi deputato, ma sempre con il gusto della concretezza e la passione per la fantasia. Ruotano intorno a lui, in intrecci di drammi privati e pubblici, donne di grande temperamento o di sotterranee nevrosi, figli perduti e ritrovati, ma anche personaggi pubblici, come il giovane Mussolini, agitatore socialista, incontrato a Reggio, che Lino ritrovera’ a Roma al culmine del suo potere, tronfio e sicuro di se’. E’ dunque una storia collettiva quella che si rinfrange nel prisma di un piccolo paese dell’Appennino, in un’epica domestica e quotidiana, scandita dai riti della semina e della trebbiatura, dai giochi e dalle musiche, dagli odori e sapori antichi, ma anche segnata dai cambiamenti di costume e dalle metamorfosi ecologiche, che alterano i comportamenti sociali e il corso delle stagioni, e sembrano cancellare il linguaggio concreto che garantiva il dialogo tra le generazioni. Ben oltre l’idillio o la nostalgia, il romanzo di Crovi ripercorre una vicenda corale radicata nel passato per leggere le tensioni, le violenze, le speranze dei nostri anni.

Raffaele Crovi. La valle dei cavalieri
Titolo: La valle dei cavalieri
Autore: Raffaele Crovi
1 Volume
Formato: Copertina rigida con sopracoperta
Dimensioni: 14×22
Pagine: 312
Valutazione Supporto: Excellent (Usato poche volte)
Valutazione Copertina: Very good (Involucro ed eventuali inserti buoni)
Editore: Arnoldo Mondadori Editore (1993)
Lingua: Italiano
EAN/ISBN/ASIN Cod: 8804367768

Note:
Raffaele Crovi, nato nel 1934 a Calderara di Paderno Dugnano in provincia di Milano, fino a diciotto anni e’ cresciuto a Cola, nel comune di Vetto d’Enza in provincia di Reggio Emilia. Nel 1952 si e’ trasferito a Milano dove vive. Produttore editoriale e televisivo, si e’ anche occupato di politica e ha diretto per qualche anno un teatro. Tra i suoi libri di poesia, ‘Fariseo e pubblicano’ (1968), ‘L’utopia del Natale’ (1982), e tra i libri di narrativa, ‘Il franco tiratore’ (1968), ‘La corsa del topo’ (1970), ‘Ladro di Ferragosto’ (1984), ‘Le parole del padre’ (1991).