Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Carlo Cassola. Troppo tardi

5,00

1 Libro
Formato: Copertina flessibile
Pagine: 216
Valutazione Supporto: Good (Molto usato, qualità discreta)
Valutazione Copertina: Good (In condizioni appena sufficienti)
Anno: 1975
Editore: BUR Biblioteca Universale Rizzoli (1975)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: TDN0782

1 disponibili

Descrizione

Gli amori dell’adolescenza, speranze, timori: poi, la realta’ crudele della vita. In ‘Troppo tardi’ Carlo Cassola rinnova, sotto apparenze distaccate e sapientemente distratte, quel sentimento doloroso e tragico dell’esistere che segna la sua narrativa da ‘Paura e tristezza’ a ‘Gisella’. Il quadro che fa da sfondo, questa volta, e’ Roma: la Roma degli anni del fascismo e dei primi momenti della repubblica. Protagonisti sono Anna e Giorgio, sorella e fratello, legati da un affetto astioso e pertinace. Accanto a loro, Ferruccio, nel quale, in controluce, si potra’ indovinare un’immagine dello scrittore medesimo. Quale, pero’, la parabola del racconto? I personaggi nel loro attrarsi e scontrarsi, vivono la vita difficile di chi non riesce a possedere compiutamente cio’ che si ama e persino cio’ che si desidererebbe amare. Se hanno un obiettivo, lo toccano ‘troppo tardi’: ‘troppo tardi’ le loro speranze si compiono, e sono percio’ destinate a marcire nello scontento, nella delusione. Su tutto si ritaglia la figura di Anna. Ancora una volta Cassola ha inciso un personaggio di donna sull’aspra e sensibile materia che gli e’ consueta: e ancora una volta le ha donato la particola luminosa della poesia

Carlo Cassola. Troppo tardi
Titolo: Troppo tardi
Autore: Carlo Cassola
1 Libro
Formato: Copertina flessibile
Pagine: 216
Valutazione Supporto: Good (Molto usato, qualità discreta)
Valutazione Copertina: Good (In condizioni appena sufficienti)
Anno: 1975
Editore: BUR Biblioteca Universale Rizzoli (1975)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: TDN0782

Note:
Carlo Cassola e’ nato a Roma il 17 marzo 1917 ed e’ morto a Montecarlo di Lucca nel 1987. Con uno stile essenziale ha tratteggiato efficacemente gli aspetti piu’ semplici dell’esistenza. Esordi’ nella letteratura durante la guerra con racconti brevi e prose riuniti nel volume ‘La visita’ (1942). Sue opere principali sono i romanzi: ‘Fausto e Anna’ (1952), ‘La ragazza di Bube’ (1960, Premio Strega), ‘Un cuore arido’ (1961), ‘Il cacciatore’ (1964), ‘Ferrovia locale’ (1968), ‘Paura e tristezza’ (1970), ‘Monte Mario’ (1973, Premio Selezione Campiello), ‘Gisella’ (1974), ‘Troppo tardi’ (1975), ‘L’antagonista’ (1976), ‘La disavventura’ (1977), ‘L’uomo e il cane’ (1978, Premio Bagutta).