Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Luca Goldoni. Esclusi i presenti

5,00

Luca Goldoni. Esclusi i presenti
Titolo: Esclusi i presenti
Autore: Luca Goldoni
1 Volume
Formato: Copertina rigida con sopracoperta
Dimensioni: 13×20
Pagine: 218
Valutazione Supporto: Excellent (Usato poche volte)
Valutazione Copertina: Good (Involucro ed eventuali inserti non perfetti)
Anno: 1974
Editore: Mondadori (1974)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: 11181

1 disponibili

COD: 11181 Categoria: Tag: , , ,

Descrizione

L’Italia ricomincia ogni mattina: non si finisce mai di conoscerla.
Inviato speciale ‘inside Italy’, Luca Goldoni continua, con ironica e graffiante eleganza, a ‘raccontare criticamente’ i nostri usi e costumi.
Con infinita simpatia, s’intende, ma il fatto e’ che degli italiani degli anni Settanta c’e’ da parlarne piu’ male che bene.
In Italia quando si vuole (o si deve) dire qualcosa di scomodo (o di vero) si premette sempre: ‘esclusi i presenti’; forse anche per questo le maliziose conversazioni pubbliche di Luca Goldoni sono spesso seguite da lettere di commento di lontani ‘presenti’, alcune delle quali riprodotte nel libro.

Luca Goldoni. Esclusi i presenti
Titolo: Esclusi i presenti
Autore: Luca Goldoni
1 Volume
Formato: Copertina rigida con sopracoperta
Dimensioni: 13×20
Pagine: 218
Valutazione Supporto: Excellent (Usato poche volte)
Valutazione Copertina: Good (Involucro ed eventuali inserti non perfetti)
Anno: 1974
Editore: Mondadori (1974)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: 11181

Note:
Luca Goldoni e’ nato a Parma nel 1928. Si e’ laureato in legge, ha cominciato a scrivere nel 1950. Ha girato il mondo come inviato speciale per varie testate. Il lungo viaggio di Luca Goldoni attraverso risvolti e contraddizioni della societa’ italiana si e’ tradotto in una serie di libri fortunati, fra i quali: ‘Dal nostro inviato’ (Premio Estense), ‘Italia veniale’ (Premio Bordighera per la letteratura satirica), ‘Il pesce a mezz’acqua’, ‘Ma poi sparano’, ‘E’ gradito l’abito scuro’, ‘E’ successo qualcosa?’, ‘Di’ che ti mando io’, ‘Cioe”, ‘Non ho parole’, ‘Fiero l’occhio, svelto il passo’, scritto nel 1979 con Enzo Sermasi, con il quale ha collaborato anche per la stesura del libro ‘Benito contro Mussolini’.