Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Susanna Agnelli. Vestivamo alla marinara

5,00

Susanna Agnelli. Vestivamo alla marinara
Titolo: Vestivamo alla marinara
Autore: Susanna Agnelli
1 Volume
Formato: Copertina rigida con sopracoperta
Dimensioni: 13×20 cm.
Pagine: 232
Valutazione Supporto: Very good (Usato più volte, qualità buona)
Valutazione Copertina: Very good (Involucro ed eventuali inserti buoni)
Editore: Arnoldo Mondadori Editore (1975)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: 12138

1 disponibili

Descrizione

Vestivamo alla marinara’ e’ un libro insolito.
Non e’ un romanzo ne’ un libro di memorie, anche se certe rivelazioni di prima mano intorno ad alcuni episodi di storia patria ne costituiscono la piu’ sconcertante attrattiva.
‘Vestivamo alla marinara’ e’ la storia di un nome, di una ragazza e del suo nome, Agnelli.
Una ragazza che quando dice ‘io’ non difende se stessa.
Difende il proprio nome, lo difende con le unghiate e con i morsi di una fiera che tremi per i suoi cuccioli.
E una giovinezza vissuta secondo inconsce leggi di aggressione e di difesa viene oggi convalidata senza giudizio o ripensamento, riconfermata nel gesto spavaldo di chi la riscrive come fu vissuta, come una scommessa o una sfida.
Nel raccontare se stessa, l’autrice sapeva di raccontare la storia di una persona pubblica e nota.
Ma fino a che punto?
Da dove vengono, chi sono questi figli di una famiglia borghese che furono educati come figli di re?
Simbolo ipertrofico di una borghersia italiana che, si dice, non esiste se non rappresentata da loro, i protagonisti di questo libro.
Una famiglia borghese che risale indietro nel tempo, attirata da modelli di comportamento non piu’ borghese ma ‘aristocratico’.
In questi bambini vestiti alla marinara, portati per mano da una madre eccentrica su e giu’ per tutta la penisola, s’intravede il lampo, il riflesso di una fatalita’.
Riconosciamo nei loro visi una faccia di adulti, segnata da rughe, incorniciata da riccioli grigi, un volto impenetrabile e sorridente di pellirossa dove non si sa mai con esattezza se leggere il fulmineo senso della realta’ e del denaro, il vizio del potere e del privilegio, la durezza implacabile del capitalista o, al contrario, il senso della fatuita’ e vanita’ del potere, e la disperata consapevolezza che la vita o si riduce a niente o si trova, irraggiungibile, di la’, sempre un passo al di la’ del proprio nome.

Susanna Agnelli. Vestivamo alla marinara
Titolo: Vestivamo alla marinara
Autore: Susanna Agnelli
1 Volume
Formato: Copertina rigida con sopracoperta
Dimensioni: 13×20 cm.
Pagine: 232
Valutazione Supporto: Very good (Usato più volte, qualità buona)
Valutazione Copertina: Very good (Involucro ed eventuali inserti buoni)
Editore: Arnoldo Mondadori Editore (1975)
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: 12138

Note:
Susanna Agnelli, sorella di Giovanni e Umberto Agnelli, e’ nata a Torino nel 1922.
Dal 1970 e’ stata consigliere comunale all’Argentario – di cui e’ stata sindaco per dieci anni.
E’ stata deputata al Parlamento dal 1976 al 1983.
Nel 1983 e’ stata eletta al Senato della Repubblica.
Tra i suoi libri precedenti ricordiamo ‘Vestivamo alla marinara’ e ‘Ricordati di Gualeguaychu”.
Oggi collabora su un settimanale italiano.