Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Victor Hugo. Il Novantatre

Victor Hugo. Il Novantatre

15,00

Victor Hugo. Il Novantatre
Titolo: Il Novantatre
Autore: Victor Hugo
1 Volume
Formato: Copertina flessibile con sopracoperta
Dimensioni: 17×24
Pagine: 334
Valutazione Supporto: Good (Molto usato, qualità discreta)
Valutazione Copertina: Good (Involucro ed eventuali inserti non perfetti)
Anno: 1973
Editore: MEB Editore (1973)
Edizione/Collana/Serie/Numero: Il Feuilleton n. 2, collana di romanzi curata da Giovanni Arpino
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: TDN417

1 disponibili

COD: TDN417 Categoria: Tag: , , ,

Descrizione

Novantatré è l’ultimo romanzo scritto da Victor Hugo, pubblicato nel 1874.
L’opera tratta di un particolare momento della Rivoluzione francese: il Terrore e nello specifico le Guerre di Vandea.
L’intenzione dello scrittore era di creare una trilogia di libri concernenti la Rivoluzione francese, e questo romanzo doveva rappresentare il primo volume.
È diviso in tre parti, non sempre in ordine cronologico; ciascuna parte racconta una storia diversa, per dare così ogni volta un diverso punto di vista della Rivoluzione.

Victor Hugo. Il Novantatre
Titolo: Il Novantatre
Autore: Victor Hugo
1 Volume
Formato: Copertina flessibile con sopracoperta
Dimensioni: 17×24
Pagine: 334
Valutazione Supporto: Good (Molto usato, qualità discreta)
Valutazione Copertina: Good (Involucro ed eventuali inserti non perfetti)
Anno: 1973
Editore: MEB Editore (1973)
Edizione/Collana/Serie/Numero: Il Feuilleton n. 2, collana di romanzi curata da Giovanni Arpino
Lingua: Italiano
Genere/Categoria: Narrativa
Codice: TDN417

Note:
Victor-Marie Hugo semplicemente noto come Victor Hugo (Besançon, 26 febbraio 1802 – Parigi, 22 maggio 1885) è stato uno scrittore, poeta, drammaturgo e politico francese, considerato il padre del Romanticismo in Francia. Si cimentò in numerosi campi, divenendo noto anche come saggista, aforista, artista visivo, statista e attivista per i diritti umani.
Tra i principali teorici ed esponenti principali del movimento letterario romantico, seppe tenersi lontano dai modelli malinconici e solitari che caratterizzavano i poeti del tempo, riuscendo ad accettare le vicissitudini non sempre felici della sua vita (dei quattro figli che giunsero all’età adulta, tre moriranno prima di lui, mentre la figlia Adèle finirà ricoverata in manicomio) per farne esperienza esistenziale e cogliere i valori e le sfumature dell’animo umano.
I suoi scritti giunsero a ricoprire tutti i generi letterari, dalla poesia lirica al dramma, dalla satira politica al romanzo storico e sociale, suscitando consensi in tutta Europa.