Tag: Lugano

Sublime. Luce e paesaggio intorno a Giovanni Segantini

Sublime. Luce e paesaggio intorno a Giovanni Segantini

sede: MASI – Museo d’arte della Svizzera italiana (Lugano). cura: Francesca Benini, Cristina Sonderegger. Il celebre Trittico delle Alpi di Giovanni Segantini, dopo essere stato esposto nella mostra “Hodler – Segantini – Giacometti. Capolavori della Fondazione Gottfried Keller”, viene ora messo in dialogo con opere della collezione del MASI, in un allestimento che ripercorre la…

Gertsch – Gauguin – Munch. Cut in wood

Gertsch - Gauguin - Munch. Cut in wood

sede: MASI – Museo d’arte della Svizzera italiana (Lugano). cura: Tobia Bezzola. In occasione dell’imminente 90esimo compleanno di Franz Gertsch, il MASI invita l’artista a concepire una mostra dedicata alla sua stessa opera. Ne nasce un sorprendente incontro tra le monumentali xilografie di Gertsch e le incisioni su legno di due artisti, che sono stati…

Hodler – Segantini – Giacometti. Capolavori della Fondazione Gottfried Keller

Hodler - Segantini - Giacometti. Capolavori della Fondazione Gottfried Keller

sede: MASI – Museo d’arte della Svizzera italiana (Lugano). cura: Tobia Bezzola. In collaborazione con il Museo nazionale svizzero di Zurigo e l’Ufficio federale della cultura, il MASI riunisce dopo oltre 60 anni i principali capolavori della collezione d’arte della Fondazione Gottfried Keller, normalmente dislocati nei musei svizzeri. Il percorso espositivo ripercorre le tappe salienti…

Surrealismo Svizzera

Surrealismo Svizzera

sede: MASI – Museo d’arte della Svizzera italiana (Lugano). cura: Peter Fischer, Julia Schallberger. Intitolata “Surrealismo Svizzera”, la mostra indaga sia l’influenza che il movimento ha avuto sulla produzione artistica elvetica, sia il contributo degli artisti svizzeri nel definire lo stesso. Tra questi Hans Arp, Alberto Giacometti, Paul Klee, Meret Oppenheim. Muovendo dalla domanda “esiste…

Dialoghi di scultura 2 – Mostra collettiva

Dialoghi di scultura 2 - Mostra collettiva

sede: Gipsoteca Gianluigi Giudici (Lugano). cura: Luigi Cavadini. Secondo appuntamento dei “Dialoghi di scultura”, ciclo di esposizioni che, nel tempo, metteranno a confronto – fra loro e con le opere esposte in permanenza nello spazio museale – artisti che si esprimono mediante proposte plastiche con materiali e tecniche tradizionali, ma anche con interventi originali che…

Il programma espositivo 2019 del MASI, il Museo d’arte della Svizzera italiana

Il programma espositivo 2019 del MASI, il Museo d'arte della Svizzera italiana

Dalle luminose cromie di Hodler e Segantini al poliedrico geometrismo di Giacometti, passando per Gertsch, Gauguin e Munch: nell’arco del 2019, il Museo d’arte della Svizzera italiana (MASI) Lugano, getta luce sugli ultimi due secoli di arte svizzera, con un occhio di riguardo alla scena artistica emergente elvetica, presentando il lavoro del giovane artista Julian…

Materie analitiche #1. Cacciola, Griffa, Marchegiani, Olivieri, Pinelli

Materie analitiche #1. Cacciola, Griffa, Marchegiani, Olivieri, Pinelli

sede: Kromya Art Gallery (Lugano). Con la mostra Materie Analitiche #1 – primo di due appuntamenti – Kromya Art Gallery presenta una rassegna dedicata ai maggiori esponeneti della stagione analitica dell’arte italiana che, dagli anni Sessanta-Settanta, hanno indagato compiutamente le possibilità, il valore, il senso, l’attualità e la vitalità della Pittura, linguaggio che, allora, era…

Presentazione: “Arturo Martini. La vita in figure” di Elena Pontiggia

Presentazione: "Arturo Martini. La vita in figure" di Elena Pontiggia

sede: Gipsoteca Gianluigi Giudici (Lugano). Scultore prodigioso nel forgiare immagini e narrare miti, Arturo Martini (1889-1947) si è consacrato interamente a quest’arte “misteriosa ed egoista” che sottrae ogni energia a chi la pratica, come lui stesso scrisse. Un’esistenza, se priva di momenti epici, tutta votata alla reinvenzione dell’iconografia, tanto che avrebbe potuto dire, con il…

Open Studio Capriasca: dodici atelier a porte aperte

Open Studio Capriasca: dodici atelier a porte aperte

sede: Varie Sedi (Capriasca). Al via la terza edizione di Open Studio Capriasca, l’iniziativa che permetterà al pubblico di varcare la soglia dei tanti atelier d’arte che animano la bella regione della Capriasca. Dodici spazi a poca distanza l’uno dall’altro, tra Sala Capriasca, Tesserete, Cagiallo, Lugaggia, Vaglio e Campestro, raggiungibili anche a piedi seguendo i…

Emanuela Fiorelli e Paolo Radi. Instabili dimore dello sguardo

Emanuela Fiorelli e Paolo Radi. Instabili dimore dello sguardo

sede: Kromya Art Gallery (Lugano). La ricerca di Emanuela Fiorelli e Paolo Radi, compagni anche nella vita, si dipana su percorsi tanto ricchi di comunanze e affinità, quanto lontani nel loro esito finale. Entrambi sono in armonia – disarmonia continua con lo spazio, che modificano – penetrano secondo modalità diverse, ma con lo stesso scopo:…

How evil is Pop Art? New European Realism 1959-1966

How evil is Pop Art? New European Realism 1959-1966

sede: Spazio -1 – Collezione Giancarlo e Danna Olgiati (Lugano). cura: Tobia Bezzola. La selezione di opere, provenienti dalla Collezione Olgiati e da una delle principali collezioni private dedicate alla Pop art europea, mette in luce i fenomeni Pop europei che si sono sviluppati a partire dalla fine degli anni Cinquanta. “Quanto è diabolica la…

Omar Galliani. Reflections on the lake

Omar Galliani. Reflections on the lake

sede: The View Lugano Hotel & Spa (Lugano). Il rapporto narcisistico con le acque del lago di Lugano indica la volontà dell’autore di trovare una cifra comune tra il riflesso inteso come dato fisico del rispecchiamento del volto e ciò che lo sottintende psicologicamente con tutte le conseguenze: dalla bellezza estatica al dubbio identitario. La…