Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Ghiacciai

venerdì 13 Luglio 2018 - sabato 23 Marzo 2019

Ghiacciai

sede: MUSE – Museo delle Scienze di Trento (Trento).
cura: Christian Casarotto, Alberto Trenti.

“Il ghiacciaio è l’immagine più compiuta della nostra vita. Ci rappresenta in ciò che abbiamo di eterno e di effimero, di permanente e di mutevole”.
(Juremir Machado da Silva)

Masse di ghiaccio, riserve d’acqua dolce, attrazione turistica, laboratori scientifici a cielo aperto, testimoni dell’impronta dell’uomo sull’ambiente. I ghiacciai sono tutto questo e molto di più: sono l’elemento che, più di ogni altro, con il loro arretramento testimoniano vistosamente l’andamento meteorologico estivo ed evidenziano i cambiamenti climatici in atto. Il mutamento glaciale, infatti, è osservabile di stagione in stagione con l’arretramento della fronte, la riduzione del loro spessore, la presenza di numerosi torrenti sopraglaciali, la comparsa di nuovi laghi, estese zone crepacciate e isole rocciose che emergono dal ghiaccio e che si fanno, ogni, anno, sempre più grandi.
Da metà 800 ad oggi circa il 70% delle superficie glacializzata in Trentino è andata persa. I ghiacciai si stanno ritirando con ritmi sempre più elevati. Fino agli anni 50 le perdite di superficie erano di 0, 3-0, 4 % all’anno; ora superano l’1, 5%. Oggi, a fine estate, tutta la neve invernale va incontro a fusione e il ghiaccio di ghiacciaio affiora quasi ovunque. La quota media dei ghiacciai trentini negli ultimi 60 anni si è alzata di circa 300 metri.

Il percorso
Dal punto di vista dell’allestimento sono stati scelti dei pannelli in plexiglass, dall’aspetto glaciale e con forme e trasparenze che trasmettono leggerezza, che caratterizzano lo stile narrativo della mostra che affronta l’emergenza climatica e il ritiro dei ghiacciai in modo delicato ma diretto.
Il visitatore ha poi la possibilità di scoprire Natura, Ricerca, Avventura e Mito dei ghiacciai con la visione di 4 filmati, uno per ogni tematica espositiva, su grandi schermi posizionati all’interno di strutture in legno realizzate con linee essenziali e curiose.

I video protagonisti della mostra sono:
Natura: Il freddo patrimonio UNESCO, raccolta di immagini coinvolgenti e mozzafiato dell’ambiente glaciale dolomitico… e non solo. Realizzato con la collaborazione di Trentino Marketing e Wasabi;
Ricerca: La memoria del Ghiaccio di Giovanni Motter (2017). L’esistenza del Ghiacciaio dell’Adamello, il più profondo ed esteso d’Italia, è minacciata dall’aumento delle temperature. Fondazione Edmund Mach, Muse e Università di Milano Bicocca hanno avviato nel 2015 il progetto PollIce per ricercare nel ghiaccio la storia dei cambiamenti climatici e le modificazioni della vegetazione negli ultimi secoli. RAI – Teche Sede di Trento.
Avventura: Escape di Anjali Nayar (Canada, 2018). JaBig, un DJ di Montréal, decide di battere il record dell’avventura più lunga in bicicletta in un singolo paese. Attraverserà il Canada in inverno, con una bicicletta a scatto fisso, fino al villaggio di Tuktoyaktuk. Il video lo riprende nei suoi ultimi chilometri, lungo una strada di ghiaccio.
Mito: N-Ice Cello. Tour Suoni di ghiaccio e riflessioni sul futuro dell’ambiente e dell’umanità di Corrado Bungaro. Il violoncello costruito con il ghiaccio del Ghiacciaio Presena in Trentino dall’artista americano Tim Linhart – poi suonato da Giovanni Sollima -compie il suo tour in Italia. Parte da Trento e giunge fino alla Sicilia, dove raggiungerà il mare per tornare ad essere acqua. Scritto e diretto da Corrado Bungaro, il documentario raccoglie le riflessioni e le testimonianze di importanti artisti e pensatori incontrati lungo l’itinerario on the road.

Da un’idea di: Michele Lanzinger e Christian Casarotto
Curatela e testi: Christian Casarotto e Alberto Trenti

Dettagli

Inizio:
venerdì 13 Luglio 2018
Fine:
sabato 23 Marzo 2019
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , , , , ,

Luogo

MUSE – MUSEO DELLE SCIENZE DI TRENTO
Viale del Lavoro e della Scienza, 3
Trento, 38123 Italia
+ Google Maps
Telefono:
0461 270311
Sito web:
www.muse.it