Emergenza sanitaria
 

Metti in evidenza il tuo Evento!
 

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento
 

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

L’erbario in viaggio. Opere inedite sul tema Arte e Natura

sabato 4 Settembre 2021 - domenica 19 Settembre 2021

L'erbario in viaggio. Opere inedite sul tema Arte e Natura

sede: Varie Sedi (Italia).
cura: Claudia Zanfi.

In occasione del ventesimo anniversario dell’associazione Amazelab, Arte, Cultura, Paesaggio, Green Island promuove l’iniziativa ‘L’erbario in viaggio’: opere inedite di artisti internazionali sul tema ‘Arte e Natura’ e vegetazione in movimento.

Il progetto, ideato per il Festival Filosofia di Modena, si configura come un vero e proprio viaggio, un percorso per immagini che si articolerà su tre città italiane (Milano, Mantova, Modena), per terminare in una mostra presso l’Orto Botanico di Modena. L’obiettivo è promuovere il concetto di bellezza e del viaggiare in treno, unendo soggetti e pratiche culturali, proiezioni e mostre pubbliche, per sensibilizzare su temi urgenti quali arte, società, paesaggio.

Le opere, inedite e realizzate appositamente, propongono l’idea dell’erbario come vera e propria opera d’arte e come oggetto di eco-design da collezionare. Saranno presentate su schermi nelle stazioni ferroviarie della triangolazione Milano, Mantova, Modena in occasione di tre importanti eventi nazionali e internazionali: Milano Design Week, 4/10 settembre (Stazione Porta Garibaldi); Festivaletteratura di Mantova, 8/12 settembre (Stazione ferroviaria di Mantova); Festivalfilosofia, Modena, 17-19 settembre (Stazione ferroviaria di Modena).

All’interno delle stazioni ferroviarie le immagini degli artisti scorreranno in loop su grandi schermi, mentre per la tappa finale, le stesse confluiranno in un’unica mostra site-specific presso l’Orto Botanico di Modena per il Festivalfilosofia, all’interno dei Giardini Ducali, già luogo di dialogo tra arte e natura grazie alla presenza della Galleria Civica – Palazzina dei Giardini (date: dal 17 settembre al 3 ottobre; orari visite: tutti – giorni e durante le date del Festivalfilosofia: 07:00-24.00; 07:00-20.00 in ottobre).

In tale concorsoo, le immagini, stampate su grande formato e collocate nel verde dei giardini, si presenteranno come una sorta di “seconda pelle”, un’originale mappatura per un atlante delle principali specie botaniche che caratterizzano il paesaggio del Mediterraneo. “Questa vegetazione, libera di vagare oltre – confini con spore e sementi in volo, è raccontata mediante immagini e disegni di artisti internazionali, che attraverso la loro visione ci restituiscono un puzzle inedito di forme botaniche, naturalistiche e creative, in un percorso artistico e scenografico all’aperto, in mezzo a piante e aiuole dei giardini pubblici accessibili a tutti”, afferma Claudia Zanfi, ideatrice del progetto e fondatrice di Green Island.

Molti degli autori partecipanti al progetto hanno collaborato con Amazelab nell’arco dei suoi venti anni di attività internazionale. Alcuni hanno preso parte a ricerche e conferenze, come Achilleas Kentonis di Nicosia (Cipro), che qui presenta un lavoro sul rapporto uomo e ambiente. Altri hanno realizzato progetti sul territorio come Zafos Xagoraris (Grecia) che in questo concorsoo racconta della propria terra, di una vegetazione forte, mobile e incontrollabile, che crea spazi tra il pubblico e il privato. Oppure l’opera di Paul Clemence (USA), autore che ha ricostruito il disegno delle foglie che si riflettono sulla superficie di un edificio. – lavori di Vera Pravda (Balcani) e Judith Cowan (Regno Unito), operano invece sull’uso del linguaggio in relazione alla natura. Mentre le opere di Fabiana De Barrros (Svizzera) e Dorna Lofti (Iran) recuperano un segno quasi infantile, un collage di immagini che ricordano – disegni dei giardini dell’infanzia. – lavori di Simone Berti (Italia) affiancano immaginazione e naturalità, con una visione di fioriture astratte ed eteree. Sergio Leitao (Portogallo) affronta il tema vero e proprio dello studio sugli erbari storici. Infine, Lois Weinberger (Austria), ideatore del concetto ‘il giardino come opera d’arte’, già presente a Documenta/Kassel con una ricerca sulle erbe in movimento presso – binari ferroviari in disuso, unisce tutte le tematiche del progetto mobilità, viaggio, piante, semi, stazioni ferroviarie, in un’opera estremamente evocativa.

Gli artisti invitati hanno deciso di rendere omaggio alle geografie che l’associazione Amazelab ha attraversato nel corso delle proprie ricerche socio-culturali, costruendo in modo particolare un ‘Atlante Mediterraneo’ e un ‘Arcipelago Balkani’.

Date e luoghi
Milano, 4/10 settembre – Stazione Porta Garibaldi – Milano Design Week
Mantova, 8/12 settembre – Stazione Ferroviaria – Festivaletteratura
Modena, 17-19 settembre – Stazione Ferroviaria – Festivalfilosofia
Modena, 17 settembre – 3 ottobre – Orto Botanico – Festivalfilosofia

Artisti: Simone Berti (Italia); Fabiana De Barros (Svizzera); Paul Clemence (USA); Judith Cowan (Regno Unito); Sergio Leitao (Portogallo); Dorna Lofti (Iran); Achilleas Kentonis (Cipro); Jacopo Natoli (Italia); Sabrina Notturno (Italia); Piet Oudolf (Olanda); Vera Pravda (Balcani); Anne Pellissier (Francia); Rossella Pezzino (Italia); Mezgeen Rashid (Iraq); Oliver Musovik (Macedonia); George Salameh (Libano); Lorella Salvagni (Italia); Vincenzo Zancana (Italia); Lois Weinberger (Austria); Xurban Collective (Turchia); Zafos Xagoraris (Grecia).

Per informazioni
338 7642577; amaze.it