Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Annalaura di Luggo. Napoli Eden – La rinascita di Napoli

venerdì 7 Dicembre 2018 - mercoledì 9 Gennaio 2019

Annalaura di Luggo. Napoli Eden - La rinascita di Napoli

sede: Varie Sedi (Napoli).

“Napoli Eden. È un’idea, è uno specifico, è un progetto. Lo spazio è quello storico, attuale, indicibilmente affascinante, quanto complesso, del centro di Napoli, perno fondamentale della metropoli, del mito e della realtà, del mito che tende a diventare oggetto concreto e della real- tà che si tramuta in dramma, in tragedia ma anche in sublime seduzione e in contemplazione senza fine, tra pietre, odori e sapori.

L’idea e il progetto per questa edizione di Napoli Eden è quella della disseminazione in piazze, strade, vicoli e luoghi dello splendore (galleria), fatto con strumenti ordinari nei materiali e nella tecnica, portati alla vitalità artistica e sottratti al destino di morte in discarica o magazzino.
Si pensa ad una invenzione ad una artisticità, fatta di alluminio e altri materiali manipolabili, trasformati in opere d’arte, colorati, illuminati, che sfidano l’ar- chitetturalità, in una idea di barocco contemporaneo, nella sua essenzialità, quella di non avere un centro e tante periferie, ma una grande e diffusa centralità, che tenda ad abolire il concetto stesso di periferia, in una modernità che supera il concetto di prospettiva e lo fa diventare una grande teatralità, che nella sua cronologia definita, tende ad indicare un cammino di speranza in cui ciò che c’è oggi è una tappa, di un itinerarium di gioia e felicità.
È il modo in cui l’utopia dell’arte, traduce il suo non luogo, che nella fantasia, nel reale, nel materiale, di ciò che non serve ad un bisogno spe- cifico, ma insegna la bellezza del gesto, del dono, in una città bene di tutti e non casa di nessuno, per cui si pensa che questo ‘esperimento’ si possa e si debba estendere ai mille luoghi di Napoli che sono oltre il centro storico e attendono, nei tempi brevi di passare dalla aridicità che li ha concepiti e voluti, in maniera abissale e senza qualità, in luoghi dell’identità, in devozione alla bellezza.
Per questo pensiamo anche a momenti della parola, del dibattito, dell’inchiesta, perché l’arte pubblica non è, non deve essere una imposizione aristocratica, autoreferente, ma una poesia, un dialogo.
Ad Annalaura di Luggo, artefice designante e designata di questa osservazione natalizia che non vuole essere affogata nella retorica, ma si propone come prova del nove che sappia mettere insieme il presente-passato, il presente-presente, il presente-futuro, perché a dominare deve essere la vita, la fede, la speranza che è un modo di stare nella tradizione o nella classicità, con sperimentazione, con innovazione, altrimenti non resta che il tradizionalismo folcloristico e il classicismo mortuario.
Nella città di San Gennaro, di Pulcinella, di Raimondo di Sangro, di Benedetto Croce, bisogna saper vedere lontano e sentire vicino, per non inciampare e non errare inutilmente.
Per questo il suo stemma è un occhio, un iride, una pupilla, un reale vedere”.
(Francesco Gallo Mazzeo)

Il riciclo dell’alluminio permette di salvaguardare l’ambiente e le sue importanti risorse naturali. Ma esiste una formulazione nobile del preservare i materiali di risulta reinterpretando in chiave artistica ciò che è stato ge- nerato da produzioni primarie.
Non si tratta di un “ready-made” (termine nato nel 1913 in relazione all’opera ‘Bicycle Wheel’ di Marcel Duchamp) dove, un oggetto comune prefabbricato isolato dal suo contesto funzionale, viene defunzionalizzato e rifunzionalizzato tramite il solo atto di selezione dell’artista e quindi elevato allo status di opera arte.
Annalaura di Luggo esegue un’operazione di selezione degli scarti di lavorazione in alluminio e di ri-costruzione degli stessi al fine di farli rinascere in opere di “ecodesign” uniche e originali, capaci di reinterpretare in chiave estetica ed etica il materiale di risulta.
Da qui nasce il progetto artistico Napoli Eden di Annalaura di Luggo “La rinascita di Napoli”, a cura di Francesco Gallo Mazzeo.
Si tratta di un’ipotesi artistica di un ritorno ad un grande giardino che è il luogo dove si possa vivere in pace gli uni con gli altri e diventa un’ipotesi politica, urbanistica, etica, estetica e morale.
L’operazione artistica si compone di “fragmenta” di un giardino endemico fatto di alluminio. Con Napoli Eden l’artista si ripropone di irradiare nelle piazze di Napoli fragmenti scintillanti, come in nuovo nuovo big bang: da qui parte l’idea di nascita e rinascita.
In particolare per le “luminarie” di Natale 2018 Annalaura di Luggo realizzerà proprie installazioni in alluminio riciclato, che saranno esposte in alcune piazze di Napoli:
– Largo Santa Caterina
– Piazza del Municipio
– Galleria Umberto I
– Largo Baracche
Queste installazioni hanno come “fil rouge” la rinascita della città di Napoli che, grazie alla luminosità restituita dall’alluminio, potrà risplendere agli occhi dei cittadini e dei turisti.
L’arte diventa così un linguaggio trasversale, con una funzione di sensibilizzazione sulle tematiche sociali: un materiale di scarto diventa capace di dar luce ad una riflessione sul tema della rinascita e della responsabilità civile e sociale.

Annalaura di Luggo (1970) è nata a Napoli dove vive e lavora. Le sue opere e le sue installazioni, realizzate attraverso la fusione di tecnologia e manualità dialogano, per complessità e varietà, con il fruitore che è protagonista dell’azione concettuale, come dimostrano, tra gli altri, i progetti “Never Give up”, Sea vision/7 punti di vista, “Human Rights Vision”, “Blind Vision”. Vasta la sua bibliografia, con interventi dei maggiori critici d’arte e personalità internazionali del mondo della cultura e dello spettacolo. Sue opere sono esposte in Italia e in gallerie a Miami, New York, Parigi, Istanbul e sono presenti in collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero. Ha realizzato installazioni permanenti (Museo dell’Istituto P. Colosimo di Napoli, Museo del Carcere di Nisida), temporanee ed interattive, volte a modificare la percezione dello spazio e le coordinate visive del reale.
annalauradiluggo.it

PERCORSO E LUOGHI

Galleria Umberto I
Largo Baracche
Largo Santa Caterina

Inaugurazione: Venerdi 7 Dicembre ore 16, Piazza Municipio

Dettagli

Inizio:
venerdì 7 Dicembre 2018
Fine:
mercoledì 9 Gennaio 2019
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , ,

Luogo

VARIE SEDI – NAPOLI
Napoli, 80121 Italia + Google Maps