Altre Ecologie - Quando l'Arte protegge il Pianeta

Metti in evidenza il tuo Evento!

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Search in posts
Search in pages

Trova le Mostre e gli Eventi nella tua Città | Segnala il tuo Evento
 

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Elena Ketra. Lo sguardo di Lilith

giovedì 6 Giugno 2024 - giovedì 4 Luglio 2024

Elena Ketra. Lo sguardo di Lilith

sede: Mucciaccia Gallery Project (Roma).
cura: Cesare Biasini Selvaggi.

Nelle parole del curatore, Cesare Biasini Selvaggi: “Il contributo di Elena Ketra all’arte e all’evoluzione della visione della società odierna è una manifestazione di ribellione creativa e di impegno per un mondo più inclusivo e consapevole, cosa che la rende una voce autorevole e influente nell’arte contemporanea”.

La mostra è ispirata a un’irrefrenabile figura matriarcale primordiale: Lilith. Secondo le religioni mesopotamiche, Lilith è stata la prima donna ad aver vissuto sulla Terra, incarnando l’autodeterminazione e la ribellione contro i ruoli di genere imposti dalla società. La sua presenza si rivela già nel primo capitolo della Genesi dove si intreccia con il mito biblico di Adamo ed Eva. Fin dalla fine dell’Ottocento, Lilith è divenuta l’icona del femminile indomito, una forza inarrestabile che si sottrae all’assoggettamento maschile.

Elena Ketra, in sintonia con questo ethos, ha reinterpretato Lilith come un’energia vitale in perpetuo movimento, una presenza eterea ma vibrante che oggi ispira le opere in mostra alla Mucciaccia Gallery Project, che testimoniano il suo anelito verso mondi in cui la diversità di genere diventa un valore promotore di uguaglianza, libertà, indipendenza, e del ritrovato amor proprio necessario per l’affermazione dell’indipendenza affettiva, la presa di coscienza di sé e delle proprie capacità, forza e bellezza.

Tra gli altri lavori esposti, Girlpower, un tirapugni a dondolo per “bambine impavide”, la serie Serialmirrors, specchi feticcio che raccontano storie di donne assassine su cui si basano diversi stereotipi legati all’universo femminile, e Utereyes, un arazzo che simboleggia l’autodeterminazione attraverso un utero con gli occhi che non subisce ma sceglie.

Con Grandmotherfucker Elena Ketra vorrebbe abbattere gli stereotipi attraverso l’irriverente e provocatorio stravolgimento di strumenti domestici, come le presine da cucina, che l’artista ha commissionato alla nonna di 93 anni e su cui ha, successivamente, ricamato termini del gergo sessuale in lingua inglese, in cui ogni lettera dell’alfabeto corrisponde a una parola diversa.

In occasione dell’inaugurazione della mostra, che si terrà giovedì 6 giugno 2024, alle ore 19:00 l’artista presenta anche la performance Sologamy, per offrire al pubblico l’opportunità di esplorare il sentimento dell’autostima, celebrando l’amor proprio e l’autoconsapevolezza: ogni partecipante avrà l’opportunità di sposare simbolicamente sé stesso, ricevendo dall’artista un certificato che attesta un reale impegno verso la propria persona.

Inaugurazione
giovedì 6 giugno 2024, ore 18.00

Immagine in evidenza
Elena Ketra – 2 – Utereyes (part.)

Dettagli

Inizio:
giovedì 6 Giugno 2024
Fine:
giovedì 4 Luglio 2024
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , ,

Luogo

MUCCIACCIA GALLERY PROJECT
Via Laurina, 31
Roma, 00187 Italia
+ Google Maps
Phone
06 79 78 36 47
Visualizza il sito del Luogo