Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Oltre il reale fioriscono altri mondi – Mostra collettiva

venerdì 18 maggio 2018 - domenica 27 maggio 2018

Oltre il reale fioriscono altri mondi - Mostra collettiva

sede: Cavallerizza irReale (Torino).

Nelle stanze della soffitta recentemente resa agibile dallo sforzo collettivo della Comunità Creativa Cavallerizza Irreale (CCCI), 5 installazioni di 5 artisti basate sulla proiezione di altrettante opere di videoarte in una scenografia di oggetti trovati allestita dai fannidada e Tonichina.
La mostra intende proporre un assaggio di una certa corrente presente nelle più attuali espressioni in materia di videoarte in digitale, proponendo un gruppo di artisti che seppur giovani hanno partecipato ad importanti mostre e festival in tutto il mondo e proposto estetiche originali.

Gli ultimi anni hanno visto una crescita enorme dell’accessibilità alle tecnologie; questo, oltre che portare vari vantaggi sul piano della produzione in genere ha anche conseguito un certo appiattimento delle estetiche e molto spesso il recupero di atteggiamenti reazionari nell’uso di esse, nei confronti delle tante sperimentazioni formali (e non solo) emerse nel ‘900.
Nel dettaglio gran parte degli sforzi, nel cinema mainstream ma anche in una certa parte del mondo delle arti contemporanee sono andati verso la messa a punto di un realismo sempre più estremo.
Ma per fortuna in questi anni non sono mancate in tutto il mondo figure che invece hanno dedicato la loro vita e le loro ricerche ad esplorare ciò che è possibile mettere in opera al di là del realismo e di come le cose ci appaiono in quella che chiamiamo realtà.
Questi artisti hanno usato le più avanzate tecniche digitali (dagli effetti di post-produzione, all’animazione 3D e molto altro) sperimentando a proseguire dalle avanguardie elettroniche, portandone di molto oltre le possibilità e aprendo letteralmente a tutta una serie di nuovi mondi ancora tutti da scoprire.

Igor Imhoff (Italia)
Nato a San Giovanni Rotondo nel 1976 vive e lavora a Mestre. Laureato presso l’Accademia di Belle Arti di Foggia nel 2001. Attualmente docente di animazione presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia e la Scuola Internazionale di Comics di Padova. Ha insegnato grafica 3d presso l’Istituto Europeo di Design a Venezia e Progettazione Multimediale all’Accademia di Belle Arti di Foggia. Realizza video fondendo tecniche pittoriche alla ricerca sui new media dedicandosi in particolare alla grafica e al video di animazione 2d e 3d. Ha partecipato a mostre di rilievo in prestigiosi spazi espositivi (Bevilacqua La Masa, Venezia; Triennale di Milano; Galleria A+A, Venezia; Rassegna Video Arte DVDrops, Hong Kong, Bologna, Ferrara; OCT Contemporary Art Termina Shangai, Museu Belas Artes de São Paulo) e a numerosi festival (Anima Mundi, San Paolo e Rio de Janeiro; Videoformes, Clermont-Ferrand, Francia; Amarcort, Rimini; Reggio Film Festival, Reggio Emilia; Annecy Festival, Francia).

Boris Labbé (Francia)
Boris Labbé è nato nel 1987 a Lannemezan (Alti Pirenei, Francia). Vive e lavora tra Francia e Spagna. Ha studiato presso la Scuola di Belle Arti di Tarbes (ESACT) e quella di cinema d’animazione ad Angoulême (EMCA). Il suo lavoro è stato esposto in mostre d’arte contemporanea in tutto il mondo (in spazi come: OK Center for Contemporary Art, Linz; Aichi Triennale, Nagoya; National Art Center, Tokyo; Cinémathèque Québécoise, e Erarta Montreal Museum of Contemporary Art, San Pietroburgo. ), così come in oltre cento festival di cinema e video internazionali (tra cui Festival di Hiroshima, Trickfilm Festival e Animafest). Ha ricevuto numerosi premi per il suo lavoro, come il premio speciale della giuria al Festival di Annecy Festival Internazionale del Cinema d’Animazione nel 2012 per “Kyrielle”, il premio per Miglior videoinstallazione al Robot Festival di Bologna e al Multivision Festival di San Pietroburgo per “Danse macabre” (2013) tra gli altri. Questa videoinstallazione, esposta a Montreal, è ora nella collezione Cinémathèque Québécoise. Dopo un breve tour in tutto il mondo e molti riconoscimenti in festival rinomati (Annecy, Fantoche, BIAF, ritaglio Fest, Stoccarda), il suo ultimo cortometraggio “rizoma” (2015), prodotto da Sacrebleu Productions, è stato premiato con il Grand Prize al Japan Media Arts Festival di Tokyo e con il Goden Nica Animation al Festival Ars Electronica di Linz.

Roberto Liberati (Italia)
Nato a Roma nel 1975 dove vive e lavora. Dopo gli studi artistici esordisce nell’ambito delle installazioni multimediali interattive, con il gruppo Patchwork, e degli spazi sensibili applicati alla dimensione performativa. Successivamente come creatore di contenuti video interattivi ha collaborato con diverse produzioni nel contesto televisivo e cinematografico ed attualmente opera, come 3D artist e art director, nell’ambito videoludico. Dal 2015 si dedica alla sperimentazione audiovisiva nell’ambito della videoarte. Attivo anche come live performer fa parte dal 2014 del gruppo E.T.E.R.E. Project. Ha partecipato a diversi festival multimediali come Half machine di Copenaghen, Installer e DoctorClip Roma Poetry Film Festival di Roma, MAF- Media Art Festival di Roma, il Festival Internazionale di Videoarte di Viareggio “Over the Real” e quello di Camaguay a Cuba.

Lino Strangis (Italia)
Lino Strangis è un artista mediale (videoarte, realtà virtuali interattive, performance intermediali, sound art e musica sperimentale) nato a Lamezia Terme il 19/01/1981, vive e lavora tra Roma, Torino e Pisa. Dal 2016 è professore di “Installazioni Multimediali” all’Accademia “Albertina” di Belle Arti di Torino e dal 2017 di “Computer Art” all’Alma Artis di Pisa. Dal 2012 al 2016 ha tenuto il laboratorio di Arti Digitali del corso di studi DAMS presso l’Università “Roma Tre”. Dal 2006 partecipa a numerosi festival, mostre e rassegne storiche internazionali in Italia e all’estero e tiene diverse esposizioni personali in gallerie private e prestigiosi musei tra cui MACRO (Roma), MAXXI (Roma), Museo Pecci (Prato), Fabbrica Del Vapore (Milano), Museo Riso (Palermo), Mauto (Torino), PAN (Napoli), GAMC (Viareggio), White Box Museum Of Art (Pechino), muBA (S. Paulo). Tra i numerosi festival internazionali a cui ha partecipato, in Italia e all’estero, citiamo: “Ars Electronica”, Linz, Austria; “Invideo”, Milano; “Contempo-international contemporary art festival”, Varna, Bulgaria; “City Sonic 2016-International Sound Art Festival”, Mons, Belgio; XXX Fuorifestival, Pesaro; “Festival Internacional de la Imagen”, Manizales, Colombia; “Jahorina film festival”, Jahorina, Bosnia-Erzegovina; “Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo”, Roma; “The Scientist”, Ferrara; “Proyector”, Madrid, Spagna; “Fonlad”, Coimbra, Portogallo; “Athens Video Art”, Grecia; “CologneOFF”, Colonia, Germania e itinerante; “Nite Festival”, Melbourne; “Shortfilm Festival”, Budapest; “Videominuto”, Prato; finalista per “Le prix de la création” a “Videoformes” (Clermont-Ferrand) e per il “Premio Maurizio Cosua” del festival “Francesco Pasinetti” (Venezia). Importanti sono anche i suoi impegni nel campo delle installazioni ambientali e delle scenografie multimediali e interattive: dal 2011 collabora agli spettacoli teatrali di Carlo Quartucci e Carla Tatò, ha realizzato le video-scenografie per spettacoli musicali quali Shamans Of Digital Era (che ha anche ideato) e il 70° Gala Concert del conservatorio nazionale del Kazakistan. Impegnato anche come curatore, critico indipendente e organizzatore di eventi: ha fondato il gruppo curatoriale Le Momo Electronique e dal 2011 è direttore artistico del C. A. R. M. A. (Centro d’Arti e Ricerche Multimediali Applicate).

Tian Xiaolei (Cina)
Tian Xiaolei è nato nel 1982 a Pechino dove vive e lavora. Si è laureato in Digital Media all’Accademia Centrale di Belle Arti (CAFA) a Pechino nel 2007. Ha partecipato a molte mostre in spazi di prestigio in Cina e all’estero come il “National Art Museum of China” Pechino; “Today Art Museum” Pechino; “Input/output Gallery” Hong kong; “SZ Art Center” San Pietroburgo; “Meulensteen Gallery” New York; MLAC-Museo Laboratorio d’Arte Contemporanea” Roma; “National Taiwan Museum of fine arts” Taiwan. I suoi lavori esplorano l’incertezza di questa epoca dell’iterazione rapida e il rapporto tra scienze, vita e tecnologia, in relazione anche al futur

Mostra nel contesto dell’evento Here3.
La selezione proposta, a cura di Veronica D’Auria, rappresenta un autorevole campione delle esperienze in questo senso e più nello specifico di un gruppo di artisti tra quelli che hanno maggiormente caratterizzato la storia di C.A.R.M.A. – Centro d’Arti e Ricerche Multimediali Applicate.
Da una idea di Lino Strangis e Fannidada.
Inaugurazione venerdì 18 maggio ore 18:00

Dettagli

Inizio:
venerdì 18 maggio 2018
Fine:
domenica 27 maggio 2018
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , , , , , ,

Luogo

CAVALLERIZZA IRREALE
Via Giuseppe Verdi 9
Torino, 10124 Italia
+ Google Maps
Sito web:
www.cavallerizzairreale.org